Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La cognizione del dolore

By Carlo Emilio Gadda

(1089)

| Paperback | 9788811666448

Like La cognizione del dolore ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

"La violenza autolesionista assume, nelle pagine della Cognizione, un suonocurioso. Qualsiasi denigrazione Gadda compia di se stesso, si trasforma, trale mani di questo straordinario Narciso, in una apologia. Senza volerlo eglifa il vuoto attorn Continue

"La violenza autolesionista assume, nelle pagine della Cognizione, un suonocurioso. Qualsiasi denigrazione Gadda compia di se stesso, si trasforma, trale mani di questo straordinario Narciso, in una apologia. Senza volerlo eglifa il vuoto attorno a sé: spopola il mondo, con un gesto infastidito allontanai noiosi fantasmi quotidiani." (Piero Citati)

191 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    C'è nessuuuuunoooo???

    Mancano 45 pagine a terminare il libro. Sono determinatissimo a concluderlo. nessuna intenzione di piantarlo lì.
    Sulla scheda di aNobii non c'è né una descrizione del libro e nemmeno una recensione. Su zazie le recensioni sono solo due.
    Eppure su aNo ...(continue)

    Mancano 45 pagine a terminare il libro. Sono determinatissimo a concluderlo. nessuna intenzione di piantarlo lì.
    Sulla scheda di aNobii non c'è né una descrizione del libro e nemmeno una recensione. Su zazie le recensioni sono solo due.
    Eppure su aNobii oltre 3000 persone posseggono questo libro. E sulla scheda, i possessori in evidenza hanno messo chi 4 e chi 5 stelle.
    Mi ritengo un lettore accanito, non un intellettuale né un intellettualoide (che forse è pure peggio). Sulla base di questo dico che non son riuscito a trovare un minimo senso a queste parole a questo pastiche linguistico forse fin troppo ricercato. ma forse è un mio limite. Oppure ho iniziato a leggere Gadda dal Gadda sbagliato. Ne parlavo oggi con una conoscente, specificando il mio disagio. Per tutta risposta questa mi dice: "Beh... E' Gadda!". Non so... Mi è parsa una risposta 'comoda'. E' giusto che il lettore faccia anche un po' di fatica, ma qui secondo me non viene nemmeno messo in grado di poter venire a capo di tutti questi intrugli verbali. Ed è per questo che la cognizione lascia molto il tempo che trova. Mi conforta un po' il fatto che le due recensioni di zazie non siano proprio favorevoli.
    E a questo punto mi viene un grande sospetto. Gadda ha voluto 'scherzare'. Gadda ha voluto mettere a disagio (per non dire 'prendere in giro') un certo filone di critici allo scopo di vedere quali e quanti fiumi di inchiostro questi avrebbero potuto versare recensendo una giustapposizione di parole come LA COGNIZIONE DEL DOLORE.
    Aprto a qualsiasi confutazione del mio giudizio, ma per favore che nessuno si limti a copiare la telegrafica risposta della mia conoscente... ("Beh... E' Gadda!")

    Is this helpful?

    Ciccioenri said on Jul 30, 2014 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    ogni libro letto dopo un cinque stelle, non lo capisco proprio, non riesco a concentrarmi. anche quando non se lo merita

    Is this helpful?

    Pirex said on May 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Credo di averci provato una decina di volte a leggere questo libro e credevo che non ce l'avrei mai fatta. Sono abituata a leggere facendo altre cose ma Gadda richiede tutta l'attenzione del lettore. Di Gadda mi piace la storia personale.
    Che dire de ...(continue)

    Credo di averci provato una decina di volte a leggere questo libro e credevo che non ce l'avrei mai fatta. Sono abituata a leggere facendo altre cose ma Gadda richiede tutta l'attenzione del lettore. Di Gadda mi piace la storia personale.
    Che dire del libro? Esercizio di stile? Scrittura complessa, elaborata, a volte ostica, spesso intrigante. Terapeutico direi, sai che leggerlo sarà difficile e magari anche doloroso, ma alla fine, quando sei fuori dal tunnel, ne sei soddisfatto. Buon libro, interessante. Vale la pena di leggerlo.

    Is this helpful?

    Church said on Apr 24, 2014 | Add your feedback

  • 14 people find this helpful

    Per accedere a questo libro, perché questa lettura si trasformi in esperienza viva, il prezzo da pagare non è tanto quello di decifrarne la lingua, che ha in sè la sua mercede, quanto quello di assumerne lo sguardo.

    Ed è un prezzo psichicamente alti ...(continue)

    Per accedere a questo libro, perché questa lettura si trasformi in esperienza viva, il prezzo da pagare non è tanto quello di decifrarne la lingua, che ha in sè la sua mercede, quanto quello di assumerne lo sguardo.

    Ed è un prezzo psichicamente altissimo.

    http://www.youtube.com/watch?v=wIM3LAMVTcU

    Is this helpful?

    capobanda-anche su Goodreads said on Mar 9, 2014 | 10 feedbacks

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection

Margin notes of this book