La commedia umana

Voto medio di 608
| 128 contributi totali di cui 112 recensioni , 14 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 1 video
Homer è un ragazzino di quattordici anni pieno di entusiasmo. La famiglia Macauley, da cui proviene, è modesta: il babbo è morto e il fratello maggiore è partito per la Seconda guerra mondiale; eppure tutti si dedicano con energiaa quel che va ...Continua
Ha scritto il 04/11/17
Forse non uno libro da tenerti incollato alle pagine, comunque un libro delicato, con tanti personaggi, personaggi descritti nelle loro caratteristiche caratteriali e mai superficiali. Ognuno con i propri pensieri. Non trasmette tristezza ma fa ...Continua
Ha scritto il 02/10/17
Un droghiere armeno e il suo figlioletto scontento, il vecchio telegrafista ubriacone, i soldati in licenza che vanno al cinema con le ragazze americane, l’insegnante di ginnastica che fa lo sgambetto ai ragazzi, la banda dell’albero delle ...Continua
Ha scritto il 29/09/17
Strana questa commedia imbastita durante la seconda guerra mondiale in un paesino americano uguale a molti altri in cui regna la bontà, l'altruismo e i pochi "cattivi" no lo sono veramente fino in fondo. Tutto troppo semplice, dal linguaggio ...Continua
Ha scritto il 27/09/17
Permeato di dolcezza.
Ha scritto il 16/06/17
Ingredienti: un moderno Ulisse di 4 anni in una Itaca contemporanea (in California), un Omero 14enne studente-portalettere, vari personaggi genuini, semplici e carichi di umanità, una nuova Odissea fatta di incontri, guerra, morti e nostalgia di ...Continua
  • 2 mi piace

Ha scritto il Jun 16, 2017, 06:42
"Pensavo che un ragazzo non dovrebbe piangere più, una volta cresciuto, mentre sembra quasi che sia quello il momento di cominciare, perché è allora che apre gli occhi."
Ha scritto il Sep 09, 2016, 14:44
Credo che un bambino cerchi un suo simile in tutti quelli che incontra. E se trova un bambino in un adulto, credo che lo preferisca a chiunque altro. Vorrei poter essere adulto come Ulysses è bambino.
Pag. 174
Ha scritto il Sep 09, 2016, 14:43
Mia cara, ti amo, mi manchi, ti penso sempre. Continua a scrivere. Continua a studiare. Continua ad aspettare. Continua a credere. Non mi dimenticare. Non dimenticarmi mai, perché io non mi dimenticherò mai di te.
Pag. 108
Ha scritto il Dec 27, 2015, 14:13
Farò attenzione a quello che vedo, continuamente. E ci penserò su continuamente. Certo uno si sente solo a far così, ma non m'importa
Ha scritto il Oct 28, 2013, 18:54
ITACA, CALIFORNIA BENVENUTO, PASSEGGERO: DOVUNQUE TU VADA LA VIA DI CASA È LA PIU' BELLA STRADA

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

Ha scritto il Dec 10, 2014, 18:29
Game called life
Autore: Leftlover Cuties

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi