Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La confessione

Di

Editore: Leggereditore

3.7
(98)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 480 | Formato: eBook

Isbn-10: 8865081120 | Isbn-13: 9788865081129 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Cristina Genovese

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Romance

Ti piace La confessione?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Serie Buchanan n. 1

Nella penombra del confessionale, il reverendo Tom Madden accoglie il segreto di un omicida. Descrive i suoi piani nei minimi dettagli, fino a svelare anche il nome della prossima vittima. Tom viene risucchiato in un vortice di follia: l’obiettivo del serial killer è infatti sua sorella Laurant. L’agente dell’FBI Nick Buchanan sta per partire per le vacanze quando riceve la chiamata dell’amico Tom. L’uomo si precipita, senza esitare. Tuttavia la ragazza non è disposta a cambiare il suo stile di vita, né a cedere agli umori di uno psicopatico. Ma, messa alle strette, accetta suo malgrado la protezione di Nick. La vicinanza obbligata porta i due a scoprire una passione che riesce a valicare l’ostacolo del terrore, mentre il pericolo si fa sempre più tangibile e pressante. Riuscirà Nick a salvare il suo nuovo amore e a scoprire l’assassino?
In questo perfetto thriller psicologico Julie Garwood si inoltra negli abissi più insondabili della mente umana, trascinandoci in una dimensione in cui l’orrore e la sensualità si fondono e accelerano i battiti del cuore delle sue lettrici.
Ordina per
  • 3

    Serie Buchanan n. 1

    Tre stelle e mezzo

    È il primo libro della Garwood che leggo e non sono stata delusa.
    È un Rosa Crime un po’ strano perché la parte rosa è sì presente, ma non più di tanto, lo stesso si può dire, però, per la parte gialla. Indizi sul colpevole ce ne sono stati ben pochi, anche ...continua

    Tre stelle e mezzo

    È il primo libro della Garwood che leggo e non sono stata delusa.
    È un Rosa Crime un po’ strano perché la parte rosa è sì presente, ma non più di tanto, lo stesso si può dire, però, per la parte gialla. Indizi sul colpevole ce ne sono stati ben pochi, anche se ad un certo punto era abbastanza evidente chi fosse. Nonostante questo la lettura è molto scorrevole, la trama è lo stesso avvincente e c’è una spruzzatina d’ironia che dà un valore in più.
    Sicuramente il mistero più fitto, è quello intorno al resto della famiglia Buchanan e per questo proseguirò con la serie più che volentieri.
    Ho letto in altre recensioni che la Garwood storica è meglio, a questo punto devo colmare questa mia lacuna ^^

    ha scritto il 

  • 0

    AVVISO IMPORTANTE DELL'EDITORE DI "LA CONFESSIONE" DI JULIE GARWOOD

    Carissime lettrici,


    ci siamo accorti che tutta la tiratura della 1° edizione (copertina virata al marrone) de "La confessione" di Julie Garwood è stata stampata fallata, in quanto risultano mancanti gli ultimi due capitoli.


    La 2° edizione - riveduta e ora completa - di LA CONFESSION ...continua

    Carissime lettrici,

    ci siamo accorti che tutta la tiratura della 1° edizione (copertina virata al marrone) de "La confessione" di Julie Garwood è stata stampata fallata, in quanto risultano mancanti gli ultimi due capitoli.

    La 2° edizione - riveduta e ora completa - di LA CONFESSIONE di Julie Garwood è dotata di una nuova copertina (virata al blu) e sarà disponibile dal 17 giugno 2011.

    ( link scheda aNobii: http://www.anobii.com/books/La_confessione/9788865081020/01abcea3fd53a0f5ee/ )

    Siamo disponibili a sostituire la copia fallata con una corretta: inviate la vostra copia da sostituire a Leggereditore c/o Fanucci Editore, via delle Fornaci 66, 00165 Roma e provvederemo a inviarvi quella nuova il prima possibile.

    Vi ricordiamo che potete anche riportare il romanzo in libreria muniti di scontrino fiscale e attendere che arrivi la nuova copia.
    In caso ci fosse ancora qualche esercente non informato, sappiate che le librerie vengono avvisate dal distributore quindi nei prossimi giorni tutte lo sapranno, c’è un tempo tecnico di giro dell’informazione.

    Ci scusiamo per l’inconveniente e vi porgiamo cordiali saluti

    Leggereditore Editore

    ha scritto il 

  • 4

    9^ LETTURA DI GRUPPO EDICOLA & LIBRERIA

    SERIE BUCHANAN n. 1

    Inizia così : in una giornata torrida Thomas prete di una cittadina si appresta a sostiuire il parroco per la confessione giornaliera.
    tutto va bene fino a che va a confessarsi uno..che gli dice che è un serial killer e che il prossimo obiettivo sarà sua ...continua

    SERIE BUCHANAN n. 1

    Inizia così : in una giornata torrida Thomas prete di una cittadina si appresta a sostiuire il parroco per la confessione giornaliera.
    tutto va bene fino a che va a confessarsi uno..che gli dice che è un serial killer e che il prossimo obiettivo sarà sua sorella.

    così subito contatta il suo amico dell'Fbi e tutto si mette in moto.

    Libro tra il giallo e romance, ma di romance ha ben poco.

    Scorrevole e divertente in alcuni puntie.

    Mi è molto piaciuto. E' un bel mix e non l'ho torvato nè troppo pesante nè troppo leggero, insomma il giusto.

    Lei scrive benissimo e i personaggi mi hanno intrigato. Noha mi ha fatto troppo ridere!

    e poi l'assassino non è per niente scontato, anzi...

    per cui consiglio questo libro a chi ha voglia di un di movimento smorzato da toni romantici.

    ha scritto il 

  • 3

    3 1/2...un buon primo tentativo!

    La Garwood ha esordito come autrice di romance storici ed è in questa veste che l'ho conosciuta e amata. Dopo più di un decennio comprensibilmente ha deciso di tentare un nuovo genere e "La confessione" è il suo primo romance contemporaneo con un pizzico di giallo (inserito più che altro come pre ...continua

    La Garwood ha esordito come autrice di romance storici ed è in questa veste che l'ho conosciuta e amata. Dopo più di un decennio comprensibilmente ha deciso di tentare un nuovo genere e "La confessione" è il suo primo romance contemporaneo con un pizzico di giallo (inserito più che altro come pretesto per far incontrare i due visto che Nick è un agente dell'FBI oltre che essere il migliore amico di Tom!), che inaugura la saga della famiglia Buchanan (8 fratelli). Per quanto riguarda la parte gialla l'autrice ci serve praticamente il nome del colpevole su un piatto d'argento con tanto di ovvie prove... troppo ovvie forse e sia Nick sia il lettore stentano a credere che sia così scontato XD e infatti non lo è, quasi alla fine si scopre il VERO colpevole (e il suo vero obbiettivo) lasciandomi piuttosto confusa su chi ha pensato e fatto cosa tra i due colpevoli XD La prima parte è abbastanza lenta,Nick più che una guardia del corpo sembra il babysitter di Laurant impegnato com'è a star dietro ai suoi sbalzi d'umore XD poi tutto scorre più facilmente lasciandomi però assai poco, i protagonisti sono poco incisivi e anche i personaggi secondari non spiccano particolarmente (con l'eccezione di Noah che spero avrà una storia tutta sua!!); finale un pò affrettato in attesa del prossimo libro sul fratello di Nick Theo di cui non sappiamo praticamente niente (la Garwood poteva spianargli un pò la strada XD). In conclusione la Garwood storica resta senza dubbio la migliore ma sono sicura che andando avanti migliorerà!

    ha scritto il 

  • 1

    È ufficiale: la Garwood non fa per me. Ho iniziato senza finire ben due suoi romanzi storici, e l’unico che ho letto dall’inizio alla fine non mi è piaciuto. Quando ho comprato questo romanzo ero armata delle migliori intenzioni, perché di solito un’autrice si trasforma dallo storico al contempo ...continua

    È ufficiale: la Garwood non fa per me. Ho iniziato senza finire ben due suoi romanzi storici, e l’unico che ho letto dall’inizio alla fine non mi è piaciuto. Quando ho comprato questo romanzo ero armata delle migliori intenzioni, perché di solito un’autrice si trasforma dallo storico al contemporaneo, e quindi ero decisa a darle una seconda possibilità. L’inizio è travolgente, di quelli che ti fanno pensare di passare le notti in bianco per continuare la lettura. E invece? Escluse le prime pagine, quelle della confessione alla quale fa riferimento il titolo, il romanzo è una noia, il giallo fa schifo e i due protagonisti si innamorano e non si capisce nemmeno come mai. 10 euro che mi sarei risparmiata volentieri. VOTO 4

    ha scritto il 

  • 5

    Fantastico! Il primo libro di questa autrice che leggo e sono rimasta incantata. Un bel libro giallo e anche un pò rosa, non ci sono momenti morti, personaggi ben delineati, sia quelli principali che quelli secondari, ti tiene incollata alle pagine dall'inizio alla fine...

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    1

    SCONTATISSIMO................

    Prima che Tom potesse rispondere, il penitente bisbigliò: “Odia il peccato, non il peccatore.” Ed è così che ho cominciato la lettura di questo libro carica di aspettative vista la trama tutto sommato interessante. Il risultato? DELUSIONE!
    In questo libro si parla di un serial killer che un ...continua

    Prima che Tom potesse rispondere, il penitente bisbigliò: “Odia il peccato, non il peccatore.” Ed è così che ho cominciato la lettura di questo libro carica di aspettative vista la trama tutto sommato interessante. Il risultato? DELUSIONE!
    In questo libro si parla di un serial killer che un bel giorno decide di andare a confessare i suoi crimini passati (e quello che sta per compiere) a Padre Tom, non un prete qualsiasi bensì il fratello della sua prossima vittima ossia la dolce Laurant. Da qui iniziano tutte le indagini sul perché, sul come e sul quando salvarla ad opera del fratello Tom e del suo migliore amico Nick Buchanan.
    La serie, di cui “La confessione” (Heartbreaker) è il primo capitolo, è composta da 8 libri con storie autoconclusive, che di volta in volta vedono come protagoniste coppie di personaggi diversi, ma appartenenti alla famiglia Buchanan, da qui il nome “The Buchanan Series”.
    Nick è il primo dai fratelli che incontriamo, lavora per un ramo dell’FBI che si occupa di rapimenti di minori, è testardo, ma abilissimo in ciò che fa. Dopo essere rimasto traumatizzato dal suo ultimo caso, il capo lo spedisce in ferie forzate per farlo riprendere dallo shock, ma mentre si sta recando al suo paese nativo, dalla sua famiglia, l’amico Tom lo chiama in seguito alla minaccia del serial killer per cui corre in suo aiuto. E’ inutile che vi dica che tra Nick e Laurant nascerà la passione.
    La storia d'amore però è priva di spessore così come lo sono i personaggi: lei una povera ingenua, tanto bella (tanto per cambiare) che nemmeno si accorge di tutta la serie di cuori infranti che si lascia dietro. Non c'è tensione tra i due protagonisti, manca totalmente suspance, trama prevedibile già dalle prime tre pagine (giuro) e i troppi personaggi secondari, dal peso specifico differente, rimangono sempre appena abbozzati, al limite dell’inconsistenza oppure eccessivamente stereotipati; la scrittura risulta leggermente legnosa, a tratti artificiosa, specie nei dialoghi. Lo stesso vale per i temi affrontati. Mi dispiace soprattutto per il personaggio di Noah, (il mio preferito) collega di Nick, che appare solo con poche battute.
    Sinceramente a me ha dato molto l’impressione di qualcosa di già sentito e letto…insomma nulla di nuovo…ma mantenuto su una linea poco approfondita. Anche il linguaggio davvero molto semplice, elementare tipico invece dei romanzi rosa da leggere in spiaggia come passatempo.
    Sempre che la leggereditore continui la pubblicazione di questa saga, spero vivamente che i prossimi libri abbiano qualcosa in più tale da rendere un po’ interessante questa serie di romanzi.

    ha scritto il 

  • 3

    Parto col dirvi che Julie Garwood è una delle mie autrici di historical romance (romanzi rosa storici) preferita. Sopratutto per quanto riguarda i medievali, tra i migliori mai letti.
    Ero quindi abbastanza tranquilla su questa lettura...non credevo di cadere nella trappola in cui alcune vol ...continua

    Parto col dirvi che Julie Garwood è una delle mie autrici di historical romance (romanzi rosa storici) preferita. Sopratutto per quanto riguarda i medievali, tra i migliori mai letti.
    Ero quindi abbastanza tranquilla su questa lettura...non credevo di cadere nella trappola in cui alcune volte si rischia di incappare con autori che, anche se magari già "rodati", non si è mai letto.
    Ecco...un pò mi sono sbagliata.
    Non che sia un butto romanzo, no...questo no. Ma non mi ha soddisfatto completamente. E' carino, non bello.
    Una lettura leggera ma senza grossi sforzi immaginativi da parte di nessuno, nè dell'autrice nè del lettore.
    E' una lettura che scivola. Scivola via tranquilla e pacata.
    Quindi, non è certamente da buttare ma poteva essere un pochino più studiata, più che altro la parte thriller.
    A me ha dato molto l'impressione di qualcosa di già sentito e letto...insomma nulla di nuovo...ma mantenuto su una linea poco approfondita.
    Non posso sapere se sia colpa mia che magari ho già letto libri di questo genere, ma che magari sono stati scritti dopo questo romanzo della Garwood (che quindi non mi suona più come una novità). E perciò non è sicuramente colpa dell'autrice...ma insomma! Non è neanche colpa mia! XD
    Comunque in linea di massima una trama carina, dei personaggi ben descritti anche se un pò stereotipati ma una parte thriller un povera che abbassa la media.
    Dato che si tratta di una serie di otto libri incentrata sulla famiglia Buchanan, sempre che la leggereditore continui la pubblicazione, aspetto di avere tra le mani uno o due dei seguiti per modificare o riaffermare la mia opinione.

    ha scritto il 

  • 4

    Molto godibile.Un bel thriller movimentato, bella caratterizza-zione dei personaggi, interessante la trama. Sicuramente leggerò il secondo romanzo dell'autrice, con gli stessi protagonisti.

    ha scritto il