Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La congiura di Bernini

Di

Editore: Mondadori

3.7
(53)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 502 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8804539240 | Isbn-13: 9788804539247 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Giuseppe Cospito

Genere: Education & Teaching , Fiction & Literature , History

Ti piace La congiura di Bernini?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Roma, 1623. Mentre nelle strade si festeggia la nomina del nuovo papa Urbano VIII, la giovane Clarissa Wethenham arriva nella Città Eterna per un soggiorno presso la cugina donna Olimpia Pamphili. Presto contesa fra i due astri nascenti dell'architettura, Gian Lorenzo Bernini e Francesco Borromini,la ragazza rimane conquistata tanto dalla magia dell'amore quanto da quella dell'arte, scoprendo però ben presto il lato oscuro di entrambi.L'esistenza della giovane si intreccia a quelle di Bernini e Borromini in un'altalena di passioni e tradimenti che durerà per quasi mezzo secolo, sullo sfondo dei rivolgimenti architettonici che cambieranno il volto della città.
Ordina per
  • 3

    B&B

    Forse, avendo studiato storia dell'arte, mi aspettavo qualcosa di maggior spessore, specialmente nella caratterizzazione dei personaggi, che invece restano vaghi e a volte abbastanza banali, in special modo la protagonista femminile, introdotta come personaggio protofemminista e all'avanguardia, ...continua

    Forse, avendo studiato storia dell'arte, mi aspettavo qualcosa di maggior spessore, specialmente nella caratterizzazione dei personaggi, che invece restano vaghi e a volte abbastanza banali, in special modo la protagonista femminile, introdotta come personaggio protofemminista e all'avanguardia, che però non mi ha appassionato per nulla...Vabbé, da leggere "en passant"...

    ha scritto il 

  • 3

    A me è piaciuto...

    Anche se l'ho iniziato con molte perplessita'. Un australiano che vuol raccontarci il Barocco romano,...
    E invece devo dire che descrive molto bene i tempi, la mentalità e le persone. Il ritratto di Bernini e di Olimpia sono assolutamente credibili. Borromini anche, ma di lui si sa davvero ...continua

    Anche se l'ho iniziato con molte perplessita'. Un australiano che vuol raccontarci il Barocco romano,...
    E invece devo dire che descrive molto bene i tempi, la mentalità e le persone. Il ritratto di Bernini e di Olimpia sono assolutamente credibili. Borromini anche, ma di lui si sa davvero poco.
    Bernini era di certo uno sbruffone galattico, ma pure un genio ineguagliato. e molto, molto furbo.

    Vale la pena di leggerlo.

    ha scritto il 

  • 0

    Questo bellissimo libro è stato scritto da Peter Prage,il quale si trasferisce a Roma nell'anno 1623,una Roma dei papi,dei signorotti,dei Borgia e dei Pamphili e dei nascenti astri dell'architettura,Gianlorenzo Bernini e Francesco Borromini.Il libro è un sottile intrecccio del romanzato e della r ...continua

    Questo bellissimo libro è stato scritto da Peter Prage,il quale si trasferisce a Roma nell'anno 1623,una Roma dei papi,dei signorotti,dei Borgia e dei Pamphili e dei nascenti astri dell'architettura,Gianlorenzo Bernini e Francesco Borromini.Il libro è un sottile intrecccio del romanzato e della realtà,narra la storia di Clarissa Wethenham cugina di donna Olimpia Pamphili che si reca a Roma,ospite per l'appunto della cigina.La ragazza rimane conquistata dall'arte di questi due grandi scultori che proprio in quel periodo cambieranno il volto di Roma.Clarissa si troverà ben presto immersa in un mondo a lei sconosciuto il mondo delle cortigiane e dei cardinali.Un mondo di miseria e nobiltà,di trasgessione e di rigore e si troverà coinvolta ben presto da passione e tradimento nei confonti dei due contendenti,Bernini e Borromini,il tutto nel secolo che ritrae i misteri di una Roma barocca e papalina.La storia d'amore e tutti i suoi intrecci contribuiscono a fare del libro una cosa unica,che varrebbe la pena di leggere per poi incorporarlo nella propria libreria.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Roma, 1623. Mentre nelle strade si festeggia la nomina del nuovo papa Urbano VIII, la giovane Clarissa Wethenham arriva nella Città Eterna per un soggiorno presso la cugina donna Olimpia Pamphili. Presto contesa fra i due astri nascenti dell'architettura, Gian Lorenzo Bernini e Francesco Borromin ...continua

    Roma, 1623. Mentre nelle strade si festeggia la nomina del nuovo papa Urbano VIII, la giovane Clarissa Wethenham arriva nella Città Eterna per un soggiorno presso la cugina donna Olimpia Pamphili. Presto contesa fra i due astri nascenti dell'architettura, Gian Lorenzo Bernini e Francesco Borromini, la ragazza rimane conquistata tanto dalla magia dell'amore quanto da quella dell'arte, scoprendo però ben presto il lato oscuro di entrambi. L'esistenza della giovane si intreccia a quelle di Bernini e Borromini in un'altalena di passioni e tradimenti che durerà per quasi mezzo secolo, sullo sfondo dei rivolgimenti architettonici che cambieranno il volto della città.

    ha scritto il 

  • 3

    Come spesso succede per i romanzi basati sulla vita di grandi artisti, specie se ambientati fra '500-'600 la tendenza è sempre quella dell'esagerazione. Dai sentimenti, ai comportamenti, al desiderio di vanagloria e orgoglio a quello di superficialità, accompagnato da passioni sfolgoranti e a vol ...continua

    Come spesso succede per i romanzi basati sulla vita di grandi artisti, specie se ambientati fra '500-'600 la tendenza è sempre quella dell'esagerazione. Dai sentimenti, ai comportamenti, al desiderio di vanagloria e orgoglio a quello di superficialità, accompagnato da passioni sfolgoranti e a volte inaspettate. Lettura solo per far passare del tempo. Da sconsigliare a quelli attenti al realismo storiografico.

    ha scritto il 

  • 0

    La psicologia dei personaggi è un pò improbabile e la verità storica non è certo lo scopo primario di questo romanzo, però.... che meraviglia la Roma del '600! La descrizione del periodo storico, culturale e artistico, i rapporti tra i diversi artisti del momento e i loro committenti e, soprattut ...continua

    La psicologia dei personaggi è un pò improbabile e la verità storica non è certo lo scopo primario di questo romanzo, però.... che meraviglia la Roma del '600! La descrizione del periodo storico, culturale e artistico, i rapporti tra i diversi artisti del momento e i loro committenti e, soprattutto, la vita e le usanze della città valgono il libro e fanno venire volgia di fare un 'tuffo' in quei tempi per vedere come era Roma e come stava diventando.

    ha scritto il