Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La conoscenza del peggio

Di

Editore: Adelphi

4.0
(13)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 171 | Formato: Altri

Isbn-10: 8845921484 | Isbn-13: 9788845921483 | Data di pubblicazione: 

Genere: Philosophy

Ti piace La conoscenza del peggio?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
"All'uomo non conviene considerare, riguardo a se stesso e riguardo alle altrecose, se non ciò che è l'ottimo e l'eccellente; e inevitabilmente dovrebbeconoscere anche il peggio, giacché la conoscenza del meglio e del peggio è lamedesima" dice Platone in un passo del Fedone. Tuttavia, aggiunge Sgalambro inquesto libro ad alta temperatura speculativa, la filosofia si è invece legatastrettamente solo al "meglio", tanto da identificarvisi, e lo stesso Platonenon ha affrontato minimamente la conoscenza del peggio che raccomandava. Vi èstato, certo, un "pessimismo che si è assunto il compito di trattare delpessimum, ma passando attraverso la sofferenza", e facendoci pagare i "lugubristati d'animo del pessimista", mentre "solo dopo il dolore compare il veropessimismo". Verso quest'ultimo, dunque, non può che condurci un "fanaticodella verità" come Sgalambro: il metodo che Sgalambro utilizza assomigliamolto a un libero flusso di un pensiero erratico che si sviluppa attraversocontrappunti capaci di suscitare inattese accensioni nella mente del lettore.Ma per tornare sempre, lungo un percorso le cui diversioni compongono inrealtà un disegno di mirabile coerenza, al tema dominante, fulcro di un'operafilosofica fra le più notevoli dei nostri tempi. E non senza un sentimento dicontagiosa euforia.
Ordina per
  • 3

    "Educare a vivere pessimisticamente. […] Si potrà vivere senza pessimismo? Ecco quindi la necessità di educare ad esso. o come si può anche dire: la necessità di educare ad abitare nel peggiore dei mondi. Dacché sai cos’è il mondo, ti diverrà più lieve vivervi. Ecco il miracolo del pessimismo." ( ...continua

    "Educare a vivere pessimisticamente. […] Si potrà vivere senza pessimismo? Ecco quindi la necessità di educare ad esso. o come si può anche dire: la necessità di educare ad abitare nel peggiore dei mondi. Dacché sai cos’è il mondo, ti diverrà più lieve vivervi. Ecco il miracolo del pessimismo." (p. 120)

    ha scritto il 

  • 0

    Sgalambro è il fidanzato della baronessa di Carini. Già sceneggiato Rai negli anni settanta. nel cast vi figurano Ugo pagliai e Enrica Bonaccorti. Autrice della Lontanza. Cantata dall'indimenticato Mimmo Modugno.

    ha scritto il