La coppia perfetta

di | Editore: Nord
Voto medio di 273
| 82 contributi totali di cui 80 recensioni , 0 citazioni , 1 immagine , 0 note , 1 video
Chiunque avesse l'occasione di conoscere Jack e Grace Angel penserebbe che sono la coppia perfetta. Lui un avvocato di successo, affascinante, spiritoso. Lei una donna elegante e una padrona di casa impeccabile. Chiunque allora vorrebbe conoscere meg ...Continua
Valeria
Ha scritto il 13/02/18

Mi ha tenuta incollata alle sue pagine!! Scrittura semplice... Personaggi abb scontati... Ma la costruzione della storia pareggia queste due debolezze!

La bibliotecaria...
Ha scritto il 12/02/18
SPOILER ALERT
Che cosa si intende per coppia perfetta? Nella maggioranza dei casi si intende una coppia composta da un lui e una lei, di bell’aspetto, possibilmente benestanti e innamorati alla follia. Jack e Grace sembrano la rappresentazione ideale di questo ste...Continua
venicelalla
Ha scritto il 08/01/18
SPOILER ALERT

Al di là del fatto che non ho amato questa lettura in quanto la violenza domestica è un tema che mi turba molto, ho trovato il romanzo un po' fiacco, con personaggi non molto caratterizzati e con un finale sempliciotto.

Tiziana206
Ha scritto il 23/12/17
Scontato......
Il libro è scorrevole ben scritto.....la storia non é di sicuro una novità ma riesce comunque a tenere incollati fino alla line della lettura, almeno a me è successo così, perché si è curiosi di capire come la protagonista riuscirá nell'impresa di......Continua
Nurseka
Ha scritto il 21/11/17

Nella buona e nella cattiva sorte, in salute e in malattia. Finché morte non ci separi.


- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

Ladyoceano
Ha scritto il Nov 25, 2016, 10:19
Letto in un giorno. La trama è ipnotica, claustofobica, oserei dire, e mai termine fu più adatto, che finisce con il sequestrare il lettore. Jeck e Grace incarnano la coppia perfetta: colpo di fulmine, totale accettazione dell'altro e della sua storia, amore incondizionato verso Milly, una sorella/cognata down, casa perfetta, cene perfette, viaggi perfetti, foto perfette, risposte perfette... una perfezione inquietante alla quale alcuni abboccano, altri no...
Esther, la nuova vicina, ad esempio, non ci crede, perché è una donna non superficiale, che non si ferma all'apparenza, non si fa accecare da ciò che brilla con ostentatezza per catturare e distrarre l'attenzione, ma mette in campo tutti i sensi, compreso il sesto. E alla fine, a dimostrazione che la perfezione non esiste, il piano perfetto di Jeck mostrerà un'imperfezione, di colore rosso...
Un libro che si può leggere solo in compagnia di una buona dose di ottimismo nel credere che alla fine una giustizia divina esista. La narrazione, immagino volutamente semplice, tanto nella prosa che nell'intreccio, nonostante la presenza di diversi flashback, lascia piena scena alla narrazione degli eventi che, nonostante sfiorino, a tratti, l'inverosimile, hanno comunque il potere di incatenarti.
E come incurabile sostenitrice dell'imperfezione, concludo dicendo che se perfezione esiste, conoscerla è dato solo a colui che guarda all'imperfezione dell'amato, amandola.
Letto in un giorno. La trama è ipnotica, claustofobica, oserei dire, e mai termine fu più adatto, che finisce con il sequestrare il lettore. Jeck e Grace incarnano la coppia perfetta: colpo di fulmine, totale accettazione dell'altro e della sua storia, amore incondizionato verso Milly, una sorella/cognata down, casa perfetta, cene perfette, viaggi perfetti, foto perfette, risposte perfette... una perfezione inquietante alla quale alcuni abboccano, altri no... Esther, la nuova vicina, ad esempio, non ci crede, perché è una donna non superficiale, che non si ferma all'apparenza, non si fa accecare da ciò che brilla con ostentatezza per catturare e distrarre l'attenzione, ma mette in campo tutti i sensi, compreso il sesto. E alla fine, a dimostrazione che la perfezione non esiste, il piano perfetto di Jeck mostrerà un'imperfezione, di colore rosso... Un libro che si può leggere solo in compagnia di una buona dose di ottimismo nel credere che alla fine una giustizia divina esista. La narrazione, immagino volutamente semplice, tanto nella prosa che nell'intreccio, nonostante la presenza di diversi flashback, lascia piena scena alla narrazione degli eventi che, nonostante sfiorino, a tratti, l'inverosimile, hanno comunque il potere di incatenarti. E come incurabile sostenitrice dell'imperfezione, concludo dicendo che se perfezione esiste, conoscerla è dato solo a colui che guarda all'imperfezione dell'amato, amandola.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

Asahi88
Ha scritto il Nov 24, 2016, 08:03
B.A. Paris - La coppia perfetta (booktrailer)
Autore:

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi