Pasquale Allegro
Ha scritto il 25/09/12
La frenesia dell’essere in un vortice di ricordi.
“Fermai improvvisamente la corsa, sopraffatto dal nostro stesso respiro”. Vittorio si racconta per dimenticare un dolore che se ne deve stare lì, buono buono, assopito e silenzioso, stipato nelle viscere. Perché il dolore non è uguale per tutti, e no...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi