Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La cosa più bella di Firenze è MacDonald's

Aforismi mai scritti

Di ,

Editore: Nuovi Equilibri

3.6
(96)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 64 | Formato: Altri

Isbn-10: 8872261945 | Isbn-13: 9788872261941 | Data di pubblicazione: 

Genere: Art, Architecture & Photography , Biography , Non-fiction

Ti piace La cosa più bella di Firenze è MacDonald's?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    " La cosa più bella di Tokio è McDonald's. La cosa più bella di Stoccolma è McDonald's. La cosa più bella di Firenze è McDonald's. Pechino e Mosca non hanno ancora nulla di bello."

    ha scritto il 

  • 4

    FOLLI POP-PILLOLE DI LUCIDA SAGGEZZA

    Un libretto geniale. Registrati nei momenti più impensabili, questi aforismi, per la loro stessa involontaria natura "pop" (immediatezza e brevità), riassumono al meglio la poliedrica personalità di Wharol.

    ha scritto il 

  • 4

    Non ho mai amato l'arte di Warhol, e lui non avrebbe mai amato ma dato che non l'ho mai neppure considerata vera arte... però questa raccolta di aforismi non è affatto male. Qualcuno è noioso, qualcuno è artefatto, altri sono ironici ed intelligenti.
    Tolti questi restano quelli che mi calzan ...continua

    Non ho mai amato l'arte di Warhol, e lui non avrebbe mai amato ma dato che non l'ho mai neppure considerata vera arte... però questa raccolta di aforismi non è affatto male. Qualcuno è noioso, qualcuno è artefatto, altri sono ironici ed intelligenti.
    Tolti questi restano quelli che mi calzano a pennello e che, molto arbitrariamente lo ammetto, sono quelli per cui ho dato tre stellette.
    Eccone uno:
    Credo di avere una concezione molto approssimativa del "lavoro", perché è una mia convinzione che vivere sia già di per sé un grosso lavoro, che non sempre si ha voglia di fare.

    ha scritto il