Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La cucina dei desideri segreti

By Darien Gee

(272)

| Others | 9788858506257

Like La cucina dei desideri segreti ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Ricordi, segreti, cuori infranti. Mescolare bene e servire in compagnia. È questa la ricetta delle amicizie più vere.

30 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Ci sono vari motivi che spingono un Lettore a prendere in mano un libro e leggere. Il più delle volte, lo fanno per distrarti dalla vita che non va mai come dovrebbe andare; altre volte per farsi due risate e altre ancora, ma non meno importanti, lo ...(continue)

    Ci sono vari motivi che spingono un Lettore a prendere in mano un libro e leggere. Il più delle volte, lo fanno per distrarti dalla vita che non va mai come dovrebbe andare; altre volte per farsi due risate e altre ancora, ma non meno importanti, lo fanno per sentirsi meno soli, per circondarsi di persone in grado di capirli davvero, per emozionarsi, per sognare.
    Il libro che mi è capitato in mano pare proprio appartenere all’ultima categoria, il mio è stato un libro con il cuore.
    I Lettori più accaniti sapranno certamente di cosa sto parlando, per tutti gli altri, ecco la spiegazione.
    I libri con il cuore sono quei libri che non sono scritti per farti approdare in un mondo fantastico pieno di magia, maghi e streghe, ma sono libri in grado di parlarti, di mostrarti la bontà che è ancora presente negli animi delle persone. I libri del cuore sono quei libri che ti danno speranza, che ti fanno pensare che, dopo tutto, il mondo non è proprio completamente malvagio, qualcosa da salvare c’è ancora.
    “La cucina dei desideri segreti” parla di come un semplice dolce sia in grado di portare la serenità in una città intera, di come un semplice lievito possa sistemare cose che non potrebbero mai essere sistemate.
    Il libro inizia, appunto, con un dolce. Un giorno Julia, mamma di una bambina vivace e moglie poco attenta, scopre che davanti alla sua porta di casa è stato lasciato un piatto con dentro il “pane amish dell’amicizia” e un sacchetto con il lievito madre per prepararlo. All’inizio Julia è un po’ scettica ma dopo averne assaggiato un pezzo con la figlia cambia subito opinione, tanto da decidere di usare il lievito madre per prepararne dell’altro. Cosa che stupisce suo marito, visto che Julia, dopo la morte accidentale del figlio Josh, ha smesso di essere se stessa e ha dimenticato cosa significa vivere.
    Il dolce, comunque, viene bene solo che ora Julia non sa con chi condividerlo. Il “pane amish dell’amicizia”, infatti, consiste nel far crescere il lievito madre per dieci giorni, al termine dei quali viene diviso in quattro parti, alcune delle quali, secondo la tradizione, dovrebbero essere regalate.
    Il problema di base di Julia è che ormai non ha nessuno con cui condividerlo. Da quando è morto suo figlio, Julia non parla più con la sorella, i suoi genitori si sono trasferiti e lei ha lasciato che gli amici si allontanassero, senza fare nulla per trattenerli.
    Cosa fare con tutto quel lievito?
    In soccorso di Julia arrivano improvvisamente due donne straordinarie e che come lei, condividono un passato burrascoso.
    In una giornata come tante altre, Julia si ritrova nella locanda del tè di Madeline, una signora anziana appassionata di cucina e tè che, con grande gioia, accoglie Julia e Hannah, un ex violoncellista che sta divorziando dal marito. Le tre donne diventano subito amiche ed è da loro che parte la catena del “pane amish dell’amicizia” che in poco tempo travolge tutta la città di Avalon.
    Grazie a quel pane, tre donne, ognuna con i suoi problemi, ognuna con il suo passato, si sono trovate e unite per formare un punto di partenza dal quale ripartire per abbracciare la vita.
    Questo libro è pieno di vite di persone comuni, scalfite dalla brutalità della vita, ma pronte ad affrontarla. E sapete perché questo libro meriterebbe di essere letto? Perché tutto parte da un semplice pane! La vita può essere complicata, disastrosa, travolgente ma basta poco perché tutto muti! E’ questo che il libro ti trasmette: niente è per sempre, tutto prima o poi può cambiare. Anche quando pensi che la tua vita faccia schifo e non ci sia modo per migliorarla, sbagli! C’è sempre un nuovo inizio.
    Questo libro è semplicità pura, ma sapete una cosa? Leggetelo, anche se solo per avere la ricetta del “pane amish dell’amicizia” che si trova a fine libro. È un libro senza troppe pretese ma ha un cuore, e di questo ne sono sicura.

    Is this helpful?

    Toglietemi tutto, ma non i miei libri said on Sep 25, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Carino, lettura leggera... e vissero tutti felici e contenti.

    Is this helpful?

    Elerwen said on Sep 7, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non un capolavoro, ma sicuramente un piacevole romanzo di affari degli altri, che come si sa sono il mio argomento preferito, soprattutto se sono raccontati con grazia e leggerezza, come in questo caso.
    Letto nei giorni d'agosto mentre mia madre era ...(continue)

    Non un capolavoro, ma sicuramente un piacevole romanzo di affari degli altri, che come si sa sono il mio argomento preferito, soprattutto se sono raccontati con grazia e leggerezza, come in questo caso.
    Letto nei giorni d'agosto mentre mia madre era a letto con la broncopolmonite e per la serenità che mi ha trasmesso meriterebbe due stelle in più.

    Is this helpful?

    Babdelicious said on Sep 3, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    si fa finire. Molto simpatico anche se ad un certo punto esagera ( vedi raccolta pane e dolci per gli alluvionati). Leggero e simpatico e con un finale da vissero felici e contenti. Ci sta per farti stare bene e farti rilassare.

    Is this helpful?

    alissi said on Jul 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Buoni sentimenti a lievitazione naturale

    Di come la catena di sant'Antonio del pane amish dell'amicizia sia in grado di risolvere ogni problema, dal trauma per la morte improvvisa di un figlio all'abbandono da parte di un marito fedifrago.
    Spunto esile per un libro scorrevole sui buoni sent ...(continue)

    Di come la catena di sant'Antonio del pane amish dell'amicizia sia in grado di risolvere ogni problema, dal trauma per la morte improvvisa di un figlio all'abbandono da parte di un marito fedifrago.
    Spunto esile per un libro scorrevole sui buoni sentimenti di una piccola comunità americana.
    Pur apprezzando e verificando l'utilità terapeutica dell'impastare pizze e torte (quando sono stressata la mia famiglia mangia e gioisce) due stelle e non tre perché il bifido che vive in me è rimasto deluso: da metà del libro in poi bramava per una piccola tragedia di qualsiasi tipo, non so, un'alluvione con qualche disperso o, almeno, un incidente stradale. Nulla, piattume.
    "Non c'è popolo più buono degli americani".

    Is this helpful?

    Michelle said on Mar 16, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Emozionante

    Una storia emozionante di come una comunità si lega ancora di più, pronti ad aiutarsi e aiutare, partendo da una ricetta e un dolce lasciati per caso (ma un caso non è) sul portico di una vicina...

    Is this helpful?

    Laura said on Jan 17, 2014 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (272)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Others
  • ISBN-10: 8858506251
  • ISBN-13: 9788858506257
  • Publisher: Edizioni Piemme
  • Publish date: 2012-04-10
Improve_data of this book