Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La cura del gorilla

Di

Editore: Einaudi

3.9
(931)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 300 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8806156993 | Isbn-13: 9788806156992 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , Copertina morbida e spillati , Tascabile economico

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace La cura del gorilla?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Dopo che gli avvenimenti raccontati nel precedente romanzo,"Attenti al gorilla", lo avevano fatto finire all'ospedale, Sandrone Dazieri, è finalmente guarito dai suoi malanni. Ma per un tipo così è difficile stare lontano dai pasticci. Torna a Cremona, in convalescenza a casa della madre, incontra una ragazza meritevole di seduzione e finisce dritto dritto sul cadavere di un albanese. Sembra uno di quei casi risolto in partenza, però Sandrone, che i particolari li osserva, non è affatto convinto. Comincia a indagare e accetta anche la proposta di andare a Torino, come coordinatore della sicurezza durante una strampalata convention di fantascienza. Presto i due lavori si saldano in uno solo e la soluzione del caso si avvicina.
Ordina per
  • 4

    voto 8

    Di cosa parla?
    Sandrone soprannominato "Gorilla" è un ex-leoncavallino che di mestiere fa il detective. Questo connubio particolare non è la sua caratteristica più bizzarra infatti Sandrone soffre di ...continua

    Di cosa parla?
    Sandrone soprannominato "Gorilla" è un ex-leoncavallino che di mestiere fa il detective. Questo connubio particolare non è la sua caratteristica più bizzarra infatti Sandrone soffre di una particolare forma di schizofrenia che lo porta a convivere con la sua seconda personalità più fredda,aggressiva ed efficiente detta "il Socio".
    Il Gorilla in visita alla madre a Cremona si imbatte in Vera una ragazza affascinante e mezza squatter che condivide l'appartamento con 3 albanesi. Uno dei tre, Adrian, è il suo fidanzato e viene
    ucciso e gli altri 2 albanese indagati. Gorilla decide di aiutare Vera gratuitamente a far luce sulla questione e di mettere su la sua vecchia crew formata da ex-leoncavallini Alex e l'Elefante.
    Siccome le indagini lo portano a Torino decide di accettare un incarico di sorveglianza/indagini presso una casa editrice torinese di romanzi rosa e di fantascienza.
    Il romanzo si svolge quindi tutto fra Cremona, Torino e marginalmente Milano descrivendo realtà sub-urbane stile factory di Andy Warhol, si va dai centri sociali,ai centri prima accoglienza, dai rave agli alberghi a ore, centro massaggi e trattorie con giri loschi.

    Commento
    Oltre alla figura centrale e singolare del protagonista, il romanzo è fitto di personaggi piuttosto particolari: balordi,spacciatori,medico taoista,immigrati,avvocati,questori,grafici,deejay,papponi,ex-prostitute... Il tutto è condito da uno stile di scrittura veloce e ironico. I dialoghi sono taglienti e farciti di battute acide.
    La storia trova ambientazioni a me care tipiche dei primi anni 2000 dove si ritrovano le macerie di quel mondo grunge tipico degli anni 90 e di quella che fu l'esperienza dei centri sociali italiani. Troviamo così nostalgici di partito ormai disincantati dalla realtà, rave party intrisi di sballo senza fondo e senso,immigrati e pregiudizi di un'Italia semplicemente provinciale che ormai sa solo più leccarsi le ferite di un passato felice. La lettura scorre quindi veloce fra situazioni border line in un sottobosco di microcriminalità sub-urbana e di personaggi variopinti e con un uso sapiente della suspense e del linguaggio che danno il tocco in più dello scrittore.

    ha scritto il 

  • 2

    Carino ma...

    Carico ed entusiasta dopo la visione del film, questo secondo del Gorilla mi ha un po' deluso. Due misteri forse sono un po' troppi e il libro ne risente: come nel precedente, si arriva ad un certo pu ...continua

    Carico ed entusiasta dopo la visione del film, questo secondo del Gorilla mi ha un po' deluso. Due misteri forse sono un po' troppi e il libro ne risente: come nel precedente, si arriva ad un certo punto, verso la fine, dove si ha voglia di lasciarlo sul tavolino. In alcuni punti, stile a tratti discutibile e pesante. Trama interessante ma che "si perde". Non leggerò gorilla blues.

    ha scritto il 

  • 3

    La cura del Gorilla - Sandrone Dazieri

    La storia inizia dove finisce il libro precedente "Attenti al Gorilla".

    Nessun legame tra le due storie, ma secondo me è necessario aver letto il primo libro per capire pienamente lo sdoppiamento del ...continua

    La storia inizia dove finisce il libro precedente "Attenti al Gorilla".

    Nessun legame tra le due storie, ma secondo me è necessario aver letto il primo libro per capire pienamente lo sdoppiamento della personalità del protagonista.

    Buona la trama anche se la ritengo leggermente inferiore al precedente libro. Buon libro per una lettura di evasione; si passa qualche ora in modo piacevole.

    Valutazione positiva

    ha scritto il 

  • 3

    Mi sembra il meno riuscito di quelli che ho letto: troppi personaggi, troppi pestaggi, troppe piste che magicamente si incastrano alla fine come un gioco in scatola.

    ha scritto il 

  • 4

    tutte scuse

    usare i thriller per raccontare la realtà: Ed mc bain ti racconta i cambiamenti di New York e i giallisti italiani (quelli bravi) i cambiamenti della nostra società. Visioni parziali e qualche stereot ...continua

    usare i thriller per raccontare la realtà: Ed mc bain ti racconta i cambiamenti di New York e i giallisti italiani (quelli bravi) i cambiamenti della nostra società. Visioni parziali e qualche stereotipo (non troppi), ma raccontano di cose che conosci e scelgono da che parte stare. Come storia poteva essere meglio, il socio è il deus ex machina, di cui non si conoscono le riflessioni. D'altra parte oggi il bipolare è di moda. Divertente che il magistrato comprensivo si chiami De Caraldo, a chi fa pensare?

    ha scritto il 

  • 4

    Bello ma non entusiasmante. Il gorilla (e il suo Soico) si fanno sempre ben volere, il romanzo si legge volentieri, però mi sembra che Dazieri faccia fatica a gestire l'ottimo personaggio che ha creat ...continua

    Bello ma non entusiasmante. Il gorilla (e il suo Soico) si fanno sempre ben volere, il romanzo si legge volentieri, però mi sembra che Dazieri faccia fatica a gestire l'ottimo personaggio che ha creato, qui il socio non c'è quasi mai e anche la trama è un po' troppo complessa e si fatica a seguirla. Comunque piacevole lettura

    ha scritto il 

Ordina per