La danza di Nataša

Storia della cultura russa (XVIII-XX secolo)

di | Editore: Einaudi
Voto medio di 104
| 31 contributi totali di cui 26 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
In "Guerra e Pace", la contessa Nataša ascoltando una melodia popolare, riconosce d'istinto il ritmo e i passi e comincia a ballare. Da questo episodio l'autore trae spunto per un'esplorazione attraverso le contraddizioni e le sensibilità condivise d ...Continua
Mr Pollo
Ha scritto il 06/01/17
null

Refusi, errori e imprecisioni, ma ovviamente godurioso. E una bibliografia succulenta.

robespierre
Ha scritto il 28/08/16

la storia della cultura moderna russa in 500 pagine: possiamo tacciarlo di incompletezza e a tratti di eccessiva semplificazione, ma il risultato è un saggio di grande fascino e di infinita razionalizzazione.

Gioia
Ha scritto il 07/08/16

Non sono una lettrice di saggi, ma questo è un vero capolavoro!

Penelope alla guerra
Ha scritto il 27/07/15

Molto più di un saggio, quasi una guida spirituale nel lungo viaggio alla scoperta della letteratura e del popolo russo

M.G.
Ha scritto il 13/03/15

Libro consigliato a tutti quelli che vogliono conoscere la cultura russa.


Artemisia
Ha scritto il Nov 08, 2014, 18:42
Five hundred Decembrists were arrested and interrogated, but most of them were released in the next few weeks, once they had provided evidence for the prosecution of the main leaders. At their trial, the first show trial in Russian history, 121 consp...Continua
Pag. 99
Artemisia
Ha scritto il Nov 08, 2014, 18:42
One year after Maria had arrived in Siberia, her baby boy Nikolenka died. Maria never ceased to grieve for him. At the end of her long life, after thirty years of penal exile, when someone asked her how she felt about Russia, she gave this reply: “Th...Continua
Pag. 104
Artemisia
Ha scritto il Nov 08, 2014, 18:42
But if there is no ancient Russian culture to be excavated from this village scene, if much of any culture is imported from abroad, then there is a sense in which Natasha’s dance is an emblem of the view to be taken in this book; there is no quintess...Continua
Artemisia
Ha scritto il Nov 08, 2014, 18:40
Recalling his experience as the French ambassador in Petersburg during the 1780s, Count Segur believed that Russian noblewoman “had outstripped the men in this progressive march towards improvement: you already saw a number of elegant woman and girls...Continua
Pag. 62
Artemisia
Ha scritto il Nov 08, 2014, 18:39
The banya vas believed to have special healing powers - it was called the ‘people’s first doctor’ (vodka was the second, raw garlic the third).
Pag. 61

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi