Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La diciottesima luna

Di ,

Editore: A. Mondadori (Chrysalide)

3.9
(222)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 545 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8804616741 | Isbn-13: 9788804616740 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Elisa Caligiana

Disponibile anche come: Altri

Genere: Science Fiction & Fantasy

Ti piace La diciottesima luna?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Quando Ethan pensa di essersi abituato alle stranezze della cittadina in cui vive e ai misteriosi poteri di Lena la sua ragazza, l'antica maledizione che incombe sulla famiglia di Lena, si abbatte su di loro e sulla città. Mentre sciami di locuste, uragani e siccità sconvolgono Gatlin, Lena perde i propri poteri soprannaturali ed Ethan inizia a dimenticare nomi, numeri di telefono, ricordi e interi periodi della sua vita. L'Ordine delle Cose sta per essere sovvertito e man mano che la Diciottesima luna si avvicina, una domanda si fa sempre più chiara tra gli abitanti della città: cosa - o chi - bisogna sacrificare per salvare Gatlin?
Ordina per
  • 3

    Troppo fuori dalla realtà. Con questo romanzo ci si allontana da un mondo verosimile in cui è possibile pensare che quella megera della tua vicina, altri non è che una vera strega cattiva e si entra di fatto in una dimensione parallela. Peccato! La prima versione mi avrebbe fatto accettare megli ...continua

    Troppo fuori dalla realtà. Con questo romanzo ci si allontana da un mondo verosimile in cui è possibile pensare che quella megera della tua vicina, altri non è che una vera strega cattiva e si entra di fatto in una dimensione parallela. Peccato! La prima versione mi avrebbe fatto accettare meglio la mia vicina!

    ha scritto il 

  • 4

    La storia di Lena prosegue anche se un po' a rilento per i miei gusti. Ho trovato il libro bello ma un po' difficoltoso da leggere perchè spesso si perde un po'. Speriamo nel prossimo libro di capire meglio come vanno gli eventi.

    ha scritto il 

  • 4

    Buona caratterizzazione ma risvolti un pò banali

    Proseguono le (dis)avventure di Ethan e Lena e a quanto pare non sono ancora finite. Come i suoi precedessori anche questo libro è ben scritto e con un occhio particolare per l'evoluzione interiore dei personaggi. Speravo forse in qualche "scoop" che mi facesse restare con la bocca aperta, ma le ...continua

    Proseguono le (dis)avventure di Ethan e Lena e a quanto pare non sono ancora finite. Come i suoi precedessori anche questo libro è ben scritto e con un occhio particolare per l'evoluzione interiore dei personaggi. Speravo forse in qualche "scoop" che mi facesse restare con la bocca aperta, ma le rilevazioni che sono state fatte lungo il tragitto mi sono sembrate piuttosto ovvie.
    Per il resto resta comunque una storia interessante da seguire... anche nel quarto volume.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    Parola d'ordine : "Lentezza e noia"!!!!

    Questo terzo capitolo lo definirei imbarazzante sopra ogni cosa. Mal scritto, piatto, noioso e lento; si perde per pagine e pagine in ripetizioni assolutamente inutili, parlando sempre delle stesse cose e sempre in maniera molto blanda. Non c'è il minimo senso della descrizione, le vicende vengon ...continua

    Questo terzo capitolo lo definirei imbarazzante sopra ogni cosa. Mal scritto, piatto, noioso e lento; si perde per pagine e pagine in ripetizioni assolutamente inutili, parlando sempre delle stesse cose e sempre in maniera molto blanda. Non c'è il minimo senso della descrizione, le vicende vengono accennate in maniera superficiale o addirittura nemmeno presentate, come il fatto che Ridley ritorna sirena, "Come diavolo ha fatto costei?" non lo spiegano, lei torna solo per chiedere a Link di scappare insieme e poi svanisce di nuovo; oppure la storia tra Liv e John? Sti due si innamorano, ma lo scopriamo solo per caso anche che passavano le giornate sempre insieme, figuriamoci il sapere di una storia d'amore.
    Lena è quanto di più noioso ci possa essere, è una strega? A me sembra una ragazzina emo, con quattro poteri che nemmeno usa e un fidanzato che le sbava dietro chissà per quale motivo, fanno tutto gli altri, ha creato i danni e sta immobile a lamentarsi. Ethan è insignificante forse quanto Lena, l'unica cosa che gli interessa è farsi la streghetta emo, non fa che pensare a questo per 500 pagine, la fine del mondo è poca roba rispetto al fatto che non possa inzuppare il biscotto perchè rischierebbe altrimenti di bruciarlo!MA BASTA LO ABBIAMO CAPITO! Amma in questo episodio è ancora più insopportabile, Mitchell..chi è? Voglio dire non sa nemmeno cosa combina il figlio, sti due non si parlano mai. Macon è sempre un gran signore e forse il migliore fra tutti i personaggi, ma ho trovato i suoi dialoghi abbastanza artefatti e poco spontanei, con una forzatura all'ilarità. L'unico personaggio che mi è piaciucchiato in tutto questo piattume è Link, che alle prese con i suoi nuovi poteri è riuscito alle volte a farmi sorridere. Sarafine muore, ma non doveva essere la Maga delle Tenebre più nera? in ogni libro questa viene allontanata come fosse un gattino, e muore arrosto!
    Il libro è andato peggiorando quando si è iniziato a notare una somiglianza potteriana, e dico ci son volute due menti per scrivere sta boiata? Hanno copiato dalla Rowling lo svolgimento del terzo episodio, e dalla Meyer lo stile amore emo fortemente presente nella diciassettesima Luna.
    Ora spero, che nel finalmente ultimo episodio di tale scempio letterario,ci diano qualche spiegazione su quanto è successo.
    A mio modesto parere le due scrittrici sono braccia rubate all'agricoltura, toglietegli le penne di mano!!!!

    ha scritto il 

  • 1

    non c'è verso, ci ho provato ma non riesco proprio ad appassionarmi a questa saga.
    E' assolutamente noiosa e i protagonisti non hanno nessun appeal, persino le descrizioni delle storie d'amore sono tiepide e poco appassionanti.

    ha scritto il 

  • 2

    Niente da segnalare: il solito romanzetto adolescenziale, mal scritto, poco profondo. Discreto da leggere in momenti di svago, senza far lavorare troppo il cervello. Non vedo l'ora di finire questa insulsa tetralogia per iniziare nuove letture. Vorrei finirla qui, ma una volta iniziata una saga è ...continua

    Niente da segnalare: il solito romanzetto adolescenziale, mal scritto, poco profondo. Discreto da leggere in momenti di svago, senza far lavorare troppo il cervello. Non vedo l'ora di finire questa insulsa tetralogia per iniziare nuove letture. Vorrei finirla qui, ma una volta iniziata una saga è per me impossibile non portarla a termine!

    ha scritto il