Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La distruzione di Kreshev

Racconti d'autore, 59

By Isaac Bashevis Singer

(205)

| Paperback

Like La distruzione di Kreshev ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

20 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Racconto breve sulla religione. La copertina e l'incipit suggerisco che l'opera del male può corrompere anche gli animi più puri.
    Il messaggio giunto a me suggerisce che la religione è una dottrina manipolatrice della mente umana, che fa credere nel ...(continue)

    Racconto breve sulla religione. La copertina e l'incipit suggerisco che l'opera del male può corrompere anche gli animi più puri.
    Il messaggio giunto a me suggerisce che la religione è una dottrina manipolatrice della mente umana, che fa credere nel giusto vivendo invece nella totale cecità.

    Is this helpful?

    Ametista said on Apr 22, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    E SE IL DIAVOLO...

    Che dire di questo piccolo stupefacente racconto moderno e al tempo stesso dentro alla tradizione narrativa ebreica? Dietro l'ironia si cela la critica ad un mondo che per essere osservante diventa cattivo se non crudele...ho capito bene oppure ho tr ...(continue)

    Che dire di questo piccolo stupefacente racconto moderno e al tempo stesso dentro alla tradizione narrativa ebreica? Dietro l'ironia si cela la critica ad un mondo che per essere osservante diventa cattivo se non crudele...ho capito bene oppure ho travisato?

    Penso che in futuro leggerò altro di questo autore...avevo sentito parlare di "Gimpel l'idiota" o qualcosa i simile...ma se qualcuno ha consigli...

    Is this helpful?

    Sophiemoll said on Aug 10, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La modesta estensione del racconto toglie respiro a Singer.

    Is this helpful?

    Tristano said on Apr 13, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non dev'essere facile scrivere una storia con il registro del grottesco, che risulti come una parabola e che non strafaccia. Ci vuole equilibrio anche nell'esagerazione e Singer si dimostra impeccabile.
    La tentazione di una persona trascina tutti gli ...(continue)

    Non dev'essere facile scrivere una storia con il registro del grottesco, che risulti come una parabola e che non strafaccia. Ci vuole equilibrio anche nell'esagerazione e Singer si dimostra impeccabile.
    La tentazione di una persona trascina tutti gli altri fino al folle trionfo del male, alla perdita della dignità e dell'indentità personale e alla distruzione della piccola società.
    Ottimo.

    Is this helpful?

    Valentino Pivetta said on Mar 21, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un lungo racconto perfettamente in linea con Gimpel L'Idiota. Storia di un piccolo villaggio in cui adulterio, perdizione, senso del peccato e ipocrisia religiosa si mescolano fino alla condanna totale e senza appello. Tuttavia, manca, rispetto ai ra ...(continue)

    Un lungo racconto perfettamente in linea con Gimpel L'Idiota. Storia di un piccolo villaggio in cui adulterio, perdizione, senso del peccato e ipocrisia religiosa si mescolano fino alla condanna totale e senza appello. Tuttavia, manca, rispetto ai racconti di Gimpel, quel senso di magico che rende tutto più avvolgente e capace di indirizzarti verso la sorgente di storie come queste, ovvero le radici. Radici dove mito e storia reale si confondono senza alcuna possibilità di essere districati. Qui, invece, è tutto più cupo, più moraleggiante... peccato, ma sarò io forse il giudice di Singer?

    Is this helpful?

    Heinrichauskoln said on Jan 27, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mi è piaciuto parecchio, un po' per la subdola perversione che trasuda dalle pagine, un po' perchè mette in evidenza la facilità con cui ci si lascia trascinare dalle cose. Non importa in cosa crediamo o di chi ci fidiamo, finiremo tutti per perdere ...(continue)

    Mi è piaciuto parecchio, un po' per la subdola perversione che trasuda dalle pagine, un po' perchè mette in evidenza la facilità con cui ci si lascia trascinare dalle cose. Non importa in cosa crediamo o di chi ci fidiamo, finiremo tutti per perdere la ragione. Finiremo tutti.

    Is this helpful?

    Ponga said on Nov 24, 2012 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book