La doctora Cole

Per

Editor: Suma de Lletres

3.3
(776)

Language: Català | Number of Pàgines: 516 | Format: Paperback | En altres llengües: (altres llengües) Spanish , German , English , Italian , French , Dutch , Polish

Isbn-10: 8495980355 | Isbn-13: 9788495980359 | Data publicació:  | Edition 1

Translator: Ricard Gil Giner

Category: Fiction & Literature , History , Medicine

Do you like La doctora Cole ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Registra't gratis
Descripció del llibre
Sorting by
  • 3

    Un libro scorrevole e coinvolgente, ma non all'altezza di Medicus purtroppo. Manca il fascino delle ambientazioni storiche, che Noah Gordon è così bravo a rendere. Si riconosce il suo tocco nel far ri ...continua

    Un libro scorrevole e coinvolgente, ma non all'altezza di Medicus purtroppo. Manca il fascino delle ambientazioni storiche, che Noah Gordon è così bravo a rendere. Si riconosce il suo tocco nel far riflettere su debolezze e bellezze dell'essere umano, ma il taglio un po' da "commedia romantica" fa sembrare questo libro più "commerciale" dei primi due della trilogia e in particolar modo del primo. La trama è comunque buona, scorrevole. Il libro cattura il lettore incuriosito di conoscere come vanno a finire le avventure della famiglia Cole. Lettura piacevole, ma si sente la nostalgia di Medicus.

    dit a 

  • 3

    Una novela que no está a la altura de las otras obras del autor. Lo que me gusta de Noah Gordon es justamente sus tramas ricas en personajes y escenarios y esta novela tiene muy poco de ambas. La prot ...continua

    Una novela que no está a la altura de las otras obras del autor. Lo que me gusta de Noah Gordon es justamente sus tramas ricas en personajes y escenarios y esta novela tiene muy poco de ambas. La protagonista no me convenció y su historia la sentí como una más.

    dit a 

  • 2

    ..triste.

    tristissima conclusione di una magnifica saga...i primi 2 libri sono stati qualcosa di magnifico!!!
    questo lo si poteva benissimo evitare...forse è stato fatto per cavalcare l onda di vendite dei prim ...continua

    tristissima conclusione di una magnifica saga...i primi 2 libri sono stati qualcosa di magnifico!!!
    questo lo si poteva benissimo evitare...forse è stato fatto per cavalcare l onda di vendite dei primi 2...ma questo in confronto agli altri è veramente uno cosa illeggibile!!!
    non lo consiglio

    dit a 

  • 3

    Non c'è male, leggibile. Ma ha poco a che fare con i precedenti della serie: il "dono" entra poco e niente nel romanzo, mi dà l'impressione che sia stato inserito solo per sfruttare il successo di "Me ...continua

    Non c'è male, leggibile. Ma ha poco a che fare con i precedenti della serie: il "dono" entra poco e niente nel romanzo, mi dà l'impressione che sia stato inserito solo per sfruttare il successo di "Medicus" e "Lo Sciamano".

    dit a 

  • 4

    questo è il mio genere di libri, a metà tra la serietà e il romanzetto leggero da vacanza, forse è per questo che l'ho letto felice ma ha decisamente rotto con la saga di cui fa parte.

    dit a 

  • 3

    Un libro tranquillo. Non mi ha trascinata molto, semplicemente l'ho letto e basta. Mi è meno piaciuto rispetto ai primi due della serie -Medicus e Lo Sciamano- forse perché i primi alla medicina mesco ...continua

    Un libro tranquillo. Non mi ha trascinata molto, semplicemente l'ho letto e basta. Mi è meno piaciuto rispetto ai primi due della serie -Medicus e Lo Sciamano- forse perché i primi alla medicina mescolavano la storia, mentre questo più che altro descrive la piaga dell'odierno sistema sanitario statunitense. Insomma, una fine un po' così così per una saga che magari si meritava di meglio.

    dit a 

  • 3

    Tras las excelentes "El médico" y "Chamán", Noah Gordon puso un triste y penoso colofón a su éxitosa saga con esta blandita y floja novela.
    La obra se centra en una mujer de nuestros días. Una médico ...continua

    Tras las excelentes "El médico" y "Chamán", Noah Gordon puso un triste y penoso colofón a su éxitosa saga con esta blandita y floja novela.
    La obra se centra en una mujer de nuestros días. Una médico que ha heredado un "don" especial que viene transmitido de generación en generación como si fuera una fantástica reliquia.
    Sanar y paliar el dolor de sus pacientes son los parámetros que nutren y llenan su vida.
    La narración se centra por momentos en temas espinosos, interesantes y de ferviente actualidad: la salud pública, el aborto y los antiabortistas, el negocio farmacéutico, el comercio sanitario...
    Pero también decae en una patética y sensible cursilería.
    Un dramón "ñoño" y culebreante que es bastante difícil de aguantar y de tolerar.
    Para mí, fue una verdadera lástima que esta fascinante historia de dinastías acabara de forma tan ramplona.
    Si la comparamos con las dos entregas anteriores, pierde con rotundidad por una amplísima y abultada goleada.

    dit a