La donna è un'isola

Voto medio di 269
| 64 contributi totali di cui 49 recensioni , 15 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Lei ha trentatre anni, traduce testi per riviste specialistiche dall'islandese in undici lingue straniere, e consegna a domicilio i suoi lavori. Porta i capelli cortissimi, ama correre, e per entrare in casa degli amici non passa mai dalla porta prin ...Continua
Kuki
Ha scritto il 26/08/18

L'innegabile profonda notevole sensibilità della Olafsdottir spesso non è in risonanza con la mia. Per cui apprezzo i suoi libri solo parzialmente. Curiosa e spiritosa l'appendice di ricette soprattutto quella del "Caffè imbevibile"

andarerandom
Ha scritto il 17/08/18

È una storia tenera con un bel messaggio.
Peccato che ci sia qualcosa di estremamente noioso nella prosa.

Georgiana1792
Ha scritto il 24/07/18
Mi piace stare fra tanta gente, avere vicino a me degli sconosciuti e starmene sotto la pioggia ad ascoltare gli ottoni della banda. Non ho mai provato un’attrazione particolare per il «centro». In effetti, però, in certi momenti riesco a comprendere...Continua
Martinento
Ha scritto il 06/02/18

Storia di un'emancipazione al femminile sulle strade di un'Islanda alluvionata. Il breve ricettario in appendice, che vuole riuscire divertente e un po' sconclusionato, dà il colpo di grazia. Assolutamente non necessario.

Ciucchino
Ha scritto il 23/08/17
Una storia molto particolare che affronta il tema della maternità sotto diversi aspetti, tranne quello del rapporto tra madre biologica e figlio. Abbiamo una giovane donna che si è appena separata dal marito: lei non ha voluto figli e il marito l'abb...Continua

Frà Mella
Ha scritto il Jan 10, 2017, 21:18
"Il torpore del sonno cade sulla mia fronte, si sposta giù verso le guance e a poco a poco sento che questa giornata si va cancellando, odori e suoni evaporano, il mondo svanisce come dietro una coperta di lana spessa a quadretti marroni, e del latte...Continua
Pag. 120
Frà Mella
Ha scritto il Jan 10, 2017, 21:10
"E ora, prima che se ne vada, voglio fissarlo nella mia memoria: collo, scapole, schiena e fondoschiena, glutei, cosce, ginocchia, polpacci, piante dei piedi. Osservo tutto senza che lui abbia il minimo sospetto, senza svegliarlo. Viaggio in gran seg...Continua
Pag. 40
Frà Mella
Ha scritto il Jan 10, 2017, 20:56
"Tento di riandare con la mente alle cose fatte insieme negli ultimi cinque anni, ma è impossibile riempire tutte le cavità del tempo trascorso. (...) La maggior parte delle mie memorie finisce a letto. Avere vicino il corpo giusto con il giusto prof...Continua
Pag. 39
Frà Mella
Ha scritto il Jan 09, 2017, 15:43
"È allora, precisamente in quel momento, che per la prima volta mi rendo davvero conto di quello che sono. Sono una donna al centro di un disegno, un disegno finemente intessuto, fatto di sentimenti e di tempo. E le cose che mi stanno capitando, e ch...Continua
Pag. 129
Ire
Ha scritto il Nov 03, 2014, 10:50
Sono molti, gli eventi carichi di conseguenze che possono accadere a una donna nel breve arco di una giornata. La maggior parte degli errori si commettono in un attimo, si contano nell'ordine dei secondi: una curva sbagliata, il piede sull'accelerato...Continua
Pag. 160

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi