La donna giusta

Voto medio di 1301
| 342 contributi totali di cui 223 recensioni , 119 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Un pomeriggio, in una elegante pasticceria di Budapest, una donna racconta a un'altra donna come un giorno, avendo trovato nel portafogli di suo marito un pezzetto di nastro viola, abbia capito che nella vita di lui c'era stata, e forse c'era ...Continua
Ha scritto il 24/10/17
LA DONNA GIUSTA
Libro molto interessante, anche se a tratti prolisso. Mi è parsa molto bella l'idea della costruzione narrativa, fatta di lunghi monologhi; a mio parere questo tipo di struttura si adatta bene ad una rappresentazione teatrale. Anche leggerlo in ...Continua
Ha scritto il 17/07/17
"La donna giusta" è un romanzo molto vasto ed intenso nei temi che tocca. L'ambientazione è storica e realistica, siamo nella prima metà del 900 in Ungheria (Budapest) e alla fine, ci si sposta a Roma e New York. La storia di base è il ...Continua
  • 3 mi piace
Ha scritto il 09/07/17
Un po’ come ne "Le braci", il romanzo ruota attorno all’incontro dei personaggi e si sviluppa per evocazioni del passato, più che per azione scenica. Sándor Márai è riuscito a dare una connotazione inarrivabilmente intrigante al più ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 06/07/17
Stucchevolmente patetico
C’ho riprovato, ad alcuni anni di distanza da Le braci, ma il risultato è stato il medesimo. Non lo reggo, lo trovo pesantissimo, illeggibile. E non è certo per la qualità di scrittura (Marai sa scrivere bene e lo fa anche in modo raffinato), ...Continua
  • 3 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 05/07/17
Libro molto bello ed interessante. Ti fa fermare e riflettere. “Ho capito che non c’è nessuna persona giusta. Esistono solo le persone ed in ognuna c’è un pizzico di quella giusta”. Ho letto solo la prima parte e mi è piaciuta ...Continua
  • 1 mi piace

Ha scritto il May 03, 2016, 23:08
A quanto pare, ogni uomo è attraversato da una corrente che viene trasmessa a tutto ciò che gli appartiene, proprio come la luce solare irradia il mondo.
Ha scritto il Apr 24, 2016, 16:57
... Ma che la cultura è quando una persona... o un popolo... sono pieni di una gioia immensa! Dicono che i greci erano colti... Non lo so. Il greco che conoscevo io a Londra di sicuro non lo era. Pensava soprattutto ai soldi, a quello che ci poteva ...Continua
Pag. 389
Ha scritto il Apr 24, 2016, 12:57
Con la voce calma che si usa parlando ai matti, gli domandai perché credeva che, considerato il mio futuro prossimo o lontano, il fatto di aver mangiato olive in un piccolo ristorante italiano di Soho costituisse per me è un così gran ...Continua
Pag. 357
Ha scritto il Apr 23, 2016, 20:44
Dietro ogni vero amplesso c'è la morte, con le sue ombre che sono altrettanto intense e assolute dei lampi di luce della gioia. Dietro ogni vero bacio si nasconde il desiderio segreto di annientarsi, quel senso estremo di felicità che non scende a ...Continua
Pag. 239
Ha scritto il Apr 23, 2016, 20:17
Dopo una certa età si pretende la verità in ogni cosa, quindi anche a letto, nella dimensione più fisica e oscura dell'amore. Non ha importanza che la persona amata sia avvenente - dopo qualche tempo non ti accorgerai nemmeno più della della sua ...Continua
Pag. 234

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi