Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La doppia vita di M. Laurent

Di

Editore: Sellerio di Giorgianni

3.7
(516)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 330 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8838914281 | Isbn-13: 9788838914287 | Data di pubblicazione:  | Edizione 6

Disponibile anche come: Tascabile economico

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace La doppia vita di M. Laurent?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
A Palermo, su un marciapiede viscido di pioggia, un morto con il cuoretrapassato da un colpo di pistola. Dopo l'esordio ne "I delitti di viaMedina-Sidonia", un altro caso costringe all'indagine Lorenzo La Marca,biologo per vocazione e detective per necessità (o forse è il contrario?). LaMarca si concede tempo. Tempo per dare un'occhiata da vicino, tempo per unaperitivo su una terrazza a un passo dal centro, contemplando distese di tettie cupole e, in fondo, la linea ferma del mare. La sua inveterata affezione alcorto circuito logico, la capacità di comporre le contraddizioni in unasuperiore unità, gli fornirà la chiave per decifrare una vicenda equivoca eparadossale. Fino all'incredibile soluzione.
Ordina per
  • 4

    Non importa la trama, è solo un accessorio; nei libri di Piazzese è la scrittura il gusto principale, l'ironia, la raffinatezza delle descrizioni, la musica che segue il protagonista lungo le sue giornate. Peccato non ci siano altri libri suoi attraverso cui assaporare l'aria di Palermo!

    ha scritto il 

  • 3

    Romanzo d'intrattenimento più che giallo. Anche in questo secondo episodio con protagonista Lorenzo La Marca, l'indagine passa in secondo piano. Prima ci sono le citazioni, le gite al baglio, la meusa, il caffè con un bicchiere d'acqua e zammù… Piacevole. preferibilmente da leggere sotto l'ombrel ...continua

    Romanzo d'intrattenimento più che giallo. Anche in questo secondo episodio con protagonista Lorenzo La Marca, l'indagine passa in secondo piano. Prima ci sono le citazioni, le gite al baglio, la meusa, il caffè con un bicchiere d'acqua e zammù… Piacevole. preferibilmente da leggere sotto l'ombrellone

    ha scritto il 

  • 4

    Sempre Palermo, sempre Lorenzo La Marca. Ancora una volta non è protagonista la storia, e non lo sono nemmeno i personaggi. Protagonisti sono i sapori, i profumi, le colonne sonore che il 'juke box mentale' suggerisce a Lorenzo, le vie e gli scorci di una città che viene descritta come una contra ...continua

    Sempre Palermo, sempre Lorenzo La Marca. Ancora una volta non è protagonista la storia, e non lo sono nemmeno i personaggi. Protagonisti sono i sapori, i profumi, le colonne sonore che il 'juke box mentale' suggerisce a Lorenzo, le vie e gli scorci di una città che viene descritta come una contraddizione vivente, le citazioni cinematografiche e letterarie. E sicuramente è protagonista l'amore sconfinato che l'autore nutre per questa città, e per tutti gli ossimori che la abitano.

    ''Era spuntata una di quelle giornate struggenti, che ti fanno sospettare che qualcuno ci abbia passato sopra una mano di vernice trasparente, la vernice che i pittori spennellano sulle tele per spremere anche l'anima dai colori.''

    ha scritto il 

  • 4

    Del 1998. Simpatico è simpatico e il giallo è buono. Ma ogni tanto la tira troppo per le lunghe! Cosa interessante: il protagonista acquista un libro che è "Bellezza e tristezza" di Kawabata; giusto giusto il libro che avevo appena finito di leggere!

    ha scritto il 

  • 3

    Buono

    Lorenzo La Marca non è un personaggio che mi ha affascinato, ma il libro è ben scritto e la storia intrigante e scorrevole. Comunque leggerò anche gli altri due prima di giudicare.

    ha scritto il