Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La fabbrica degli angeli

Di

Editore: Garzanti

3.8
(46)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 333 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8811686091 | Isbn-13: 9788811686095 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Laura Prandino

Genere: Fiction & Literature

Ti piace La fabbrica degli angeli?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
1914, uno sperduto villaggio della pianura ungherese. La superstizione avvolge il paese con la sua cappa soffocante. Basta poco per essere tacciati di stregoneria e di peccato. Basta essere donne e non seguire le rigide regole del villaggio dettate dagli uomini. Basta non avere un marito, fare figli fuori del matrimonio o essere orfane. Come Sari, ragazza sedicenne che, da quando ha perso i genitori, abita con l’anziana levatrice del villaggio. Il carattere introverso e la dimestichezza con le erbe l’hanno marchiata indelebilmente agli occhi degli altri paesani come una strega. Ma ora tutto sta per cambiare. È scoppiata la prima guerra mondiale, gli uomini sono partiti per il fronte e il villaggio è diventato la sede di un campo di prigionia di ufficiali. Ad assisterli vanno le donne del paese insieme a Sari, le cui conoscenze erboristiche sono molto utili nella cura dei feriti. Giorno dopo giorno si profilano tradimenti e nuove storie d’amore: finalmente le donne sono libere di amare. Ma quanto può durare? Non molto, perché con la fine della guerra gli uomini fanno ritorno, determinati a riprendersi con la violenza ciò che hanno perduto. Alle donne non resta altra scelta che difendersi. Sari è l’unica che sa come fare, ma il prezzo da pagare per la libertà è molto alto…
Ordina per
  • 5

    Ambientato in un piccolo villaggio ungherese appena prima dello scoppio della prima guerra mondiale questo romanzo ha come protagoniste le donne, figure femminili dipinte senza ipocrisia, molto umane.
    Scrittura molto pulita e soprattutto senza moralismi considerato che la storia prende spun ...continua

    Ambientato in un piccolo villaggio ungherese appena prima dello scoppio della prima guerra mondiale questo romanzo ha come protagoniste le donne, figure femminili dipinte senza ipocrisia, molto umane.
    Scrittura molto pulita e soprattutto senza moralismi considerato che la storia prende spunto da un fatto realmente accaduto.
    Lettura piacevolissima.

    ha scritto il 

  • 4

    Una sagace lezione sull'importanza di avere sempre ben presenti le conseguenze delle nostre azioni. Questo libro mi è giunto per caso, passato da un'amica che non gli aveva trovato posto nei suoi scaffali; è un libro che forse non avrei mai comprato personalmente, ma che ho apprezzato per l'origi ...continua

    Una sagace lezione sull'importanza di avere sempre ben presenti le conseguenze delle nostre azioni. Questo libro mi è giunto per caso, passato da un'amica che non gli aveva trovato posto nei suoi scaffali; è un libro che forse non avrei mai comprato personalmente, ma che ho apprezzato per l'originalità della trama, per la levità con cui scelte così estreme sono state affrontate nonché per l'ironica capacità di smantellare l'apparente normalità di un "tranquillo" villaggio della pianura ungherese.

    ha scritto il 

  • 3

    Ispirato a un fatto realmente accaduto in un piccolo villaggio dell'Ungheria alla fine della prima guerra mondiale, "La fabbrica degli angeli", con quell'atmosfera perturbante di pericolo dietro l'angolo, ha una trama che inchioda. Non voglio anticipare nulla sulla trama ma desidero solo dirvi ch ...continua

    Ispirato a un fatto realmente accaduto in un piccolo villaggio dell'Ungheria alla fine della prima guerra mondiale, "La fabbrica degli angeli", con quell'atmosfera perturbante di pericolo dietro l'angolo, ha una trama che inchioda. Non voglio anticipare nulla sulla trama ma desidero solo dirvi che il libro è popolato di protagonisti indimenticabili, ricco di suspense e di atmosfera, racconta una storia di tradimenti e di gelosie, di ribellione e di peccato, di amore e di morte.

    ha scritto il 

  • 0

    una storia affascinante dove le protagoniste sono le donne,che in ogni situazione ,anche le più drastiche emergono sempre!sicuramente un libro per sole donne, ma non aspettatevi il romanzo rosa,siete fuori strada!!!!

    ha scritto il 

  • 4

    "Quando hai vissuto tanto quanto me e ti rendi conto che non ti può più succedere niente, allora cominci a interessarti a quello che succede agli altri. E quando avrai vissuto tanto quanto me capirai che è tutto inutile, che non c'è niente che abbia importanza. Allora non ci sarà più niente che t ...continua

    "Quando hai vissuto tanto quanto me e ti rendi conto che non ti può più succedere niente, allora cominci a interessarti a quello che succede agli altri. E quando avrai vissuto tanto quanto me capirai che è tutto inutile, che non c'è niente che abbia importanza. Allora non ci sarà più niente che ti farà ridere, oppure riderai di tutto. E a ridere di tutto ci si diverte di più"

    ha scritto il 

  • 4

    ENTUSIASMANTE

    Per tanti diversi motivi. Perchè prende spunto da una storia vera, perchè racconta di personaggi quasi indimenticabili, perchè lascia respirare la parte giusta dell'ingiustizia.
    Perchè la sua conclusione suona come un giudizio rivoluzionario e coraggioso.
    Perchè ti lascia nell'anima una ...continua

    Per tanti diversi motivi. Perchè prende spunto da una storia vera, perchè racconta di personaggi quasi indimenticabili, perchè lascia respirare la parte giusta dell'ingiustizia.
    Perchè la sua conclusione suona come un giudizio rivoluzionario e coraggioso.
    Perchè ti lascia nell'anima una rivendicazione intelligente e pericolosa.

    ha scritto il