La fabbrica dei corpi

Di

Editore: A. Mondadori (Oscar bestsellers 814)

3.7
(2332)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 341 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Chi tradizionale , Francese , Tedesco , Greco , Olandese , Sloveno , Norvegese , Portoghese , Ceco

Isbn-10: 8804433434 | Isbn-13: 9788804433439 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Anna Rusconi

Disponibile anche come: Copertina rigida , Altri , eBook

Genere: Criminalità , Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace La fabbrica dei corpi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Una bambina di 11 anni è stata rapita, mutilata e uccisa e il suo corpo è stato abbandonato in riva ad un lago del North Carolina. La polizia locale brancola nel buio, l'agente assegnato al caso si è suicidato mentre il referto legale mostra che sono stati trascurati alcuni indizi. Nel "modus operandi" c'è la mano di un serial killer su cui l'FBI ha già dovuto indagare e solo Kay Scarpetta sarà in grado di dare una risposta agli inquietanti interrogativi sollevati.
Ordina per
  • 2

    Secondo libro della Cornwell che leggo. Anche questo, come il primo, non mi ha preso per niente, anzi, l'ho finito a fatica. L'ho trovato una sorta di calderone con troppa carne al fuoco, le parti ded ...continua

    Secondo libro della Cornwell che leggo. Anche questo, come il primo, non mi ha preso per niente, anzi, l'ho finito a fatica. L'ho trovato una sorta di calderone con troppa carne al fuoco, le parti dedicate alla nipote della famosissima Kay Scarpetta sono di una noia abissale. Credo proprio che tra me e la Cornwell ci sia una sorta di incompatibilità.

    ha scritto il 

  • 5

    Secondo libro della scrittrice Patricia Cronwell che leggo, ho trovato la trama molto avvincente, un sapiente mix tra argomenti medico-legali, informatici (nella parte iniziale forse anche troppa! Ma ...continua

    Secondo libro della scrittrice Patricia Cronwell che leggo, ho trovato la trama molto avvincente, un sapiente mix tra argomenti medico-legali, informatici (nella parte iniziale forse anche troppa! Ma è funzionale) e gialli, un mix che ti conduce alla risoluzione finale del caso (un finale completamente inaspettato) passando attraverso deduzioni apparentemente corrette, false piste, ricostruzioni dei fatti. Si rimane col fiato sospeso fino alla fine anche se a volte ci si perde nei dialoghi, in alcuni casi un po' troppo specifici.

    ha scritto il 

  • 2

    Famosissimo e deludente

    Una bambina è trovata uccisa e mutilata. Un poliziotto muore apparentemente in una pratica autoerotica. La nipote della protagonista, Key Scarpetta, antropologa forense e investigatrice, è coinvolta i ...continua

    Una bambina è trovata uccisa e mutilata. Un poliziotto muore apparentemente in una pratica autoerotica. La nipote della protagonista, Key Scarpetta, antropologa forense e investigatrice, è coinvolta in una spy story e ha problemi di alcolismo. Un’infinità d’indizi inizialmente scollegati si incastra alla fine x comporre il puzzle e identificare l’Insospettabile. Naturalmente, come in tutte le storie di fantasia, il delitto non paga. Un’assoluta delusione. La “Body Farm”, che deve la notorietà a questo libro, è descritta superficialmente in un paio di pagine. Finale scontato con inevitabile sparatoria. Stucchevoli digressioni sulla vita sentimentale della protagonista. Gli indizi sono tanti e convergenti solo nei racconti. Stile leggibile x un libro monouso finito a fatica.

    ha scritto il 

  • 0

    Incipit

    Davanti alla mia finestra ombre di crevi balenavano al limite della scura boscaglia, mentre il sole faceva capolino dal confine della notte.....

    http://www.incipitmania.com/incipit-per-titolo/f/la-fab ...continua

    Davanti alla mia finestra ombre di crevi balenavano al limite della scura boscaglia, mentre il sole faceva capolino dal confine della notte.....

    http://www.incipitmania.com/incipit-per-titolo/f/la-fabbrica-dei-corpi-patricia-cornwell/

    ha scritto il 

  • 4

    Avvincente come gli altri romanzi della Cornwell

    Più vado avanti e più mi appassiono a Kay Scarpetta.
    Mi ripeto... Sembra di stare dentro un episodio di Criminal Mind e poi mi piace lo stile di scrittura della Cornwell che scrive in prima persona. M ...continua

    Più vado avanti e più mi appassiono a Kay Scarpetta.
    Mi ripeto... Sembra di stare dentro un episodio di Criminal Mind e poi mi piace lo stile di scrittura della Cornwell che scrive in prima persona. Molto interessanti anche le spiegazioni scientifiche e informatiche... Peccato siano ormai datate!

    ha scritto il 

  • 4

    Coinvolgente

    Sebbene si capisca in fretta chi sono i responsabili, il gioco di incastrarli con le prove adatte e la vita della Dott.ssa Scarpetta e del fido Marino coinvolgono come sempre parecchio. Lo stile della ...continua

    Sebbene si capisca in fretta chi sono i responsabili, il gioco di incastrarli con le prove adatte e la vita della Dott.ssa Scarpetta e del fido Marino coinvolgono come sempre parecchio. Lo stile della scrittura tiene sempre incollati. Un buon giallo!!

    ha scritto il 

  • 3

    Consigliato.

    Dentro di me muove l'idea di iniziare concludere questa recensione con una semplice frase: "nulla di speciale, quasi tutto scontato". Vorrei fermarmi qui perché nonostante io stia riflettendo dentro d ...continua

    Dentro di me muove l'idea di iniziare concludere questa recensione con una semplice frase: "nulla di speciale, quasi tutto scontato". Vorrei fermarmi qui perché nonostante io stia riflettendo dentro di me per esprimere la mia opinione riguardo questo libro che ho appena concluso, non riesco a trovare una definizione giusta per introdurre le emozioni che mi ha lasciato, ossia nessuna. Il finale, non molto singolare e non affatto sorprendente, mi è stato tuttavia rovinato dalla quarta di copertina della versione da me acquistata, un'edizione allegata a Donna Moderna del 2006, la quale purtroppo mi ha svelato il retroscena principale e quindi lo scopo per portare a termine questo racconto. Tuttavia lo stile dell'autrice si ripresenta scorrevole, accattivante e coinvolgente, però mancano i colpi di scena, la tensione e l'aumento del battito cardiaco, la paura e lo sgomento, sensazioni che mi aspetto sempre di trovare leggendo un thriller. Non ho letto molti libri di questa autrice (finora cinque), ho cominciato ad apprezzarla soltanto ultimamente, però ancora non riesco ad amarla così tanto come altri autori già affermatisi come lei, altrettanto prolifici di libri, ma che per me risultano migliori, proprio perché da quelle letture ottengo quello che mi aspetto.

    ha scritto il 

Ordina per