Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La fabbrica di cioccolato

Di

Editore: Salani (I superistrici, 11)

4.3
(5588)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 202 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Chi tradizionale , Chi semplificata , Francese , Tedesco , Olandese , Catalano , Galego , Basco , Coreano , Rumeno , Giapponese , Ceco , Polacco , Portoghese

Isbn-10: 8877825421 | Isbn-13: 9788877825421 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Riccardo Duranti ; Illustratore o Matitista: Quentin Blake

Disponibile anche come: Altri , Paperback , Tascabile economico

Genere: Children , Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Ti piace La fabbrica di cioccolato?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Willy Wonka & la sua gang

    "It does have in it a very small amount of the rarest and most magical vitamins of them all - vitamin Wonka"
    "And what will that do to him?"
    "It'll make his toes grow out until they're as long as his fingers..."

    Ho visto entrambi i film più volte ma mai avrei potuto imma ...continua

    "It does have in it a very small amount of the rarest and most magical vitamins of them all - vitamin Wonka"
    "And what will that do to him?"
    "It'll make his toes grow out until they're as long as his fingers..."

    Ho visto entrambi i film più volte ma mai avrei potuto immaginare che il libro fosse mille volte migliore! Ho adorato lo stile di Dahl e sono contenta di averlo letto in lingua originale, nonostante si tratti di una lettura "per bambini" la vicenda mi ha davvero coinvolta e appena avevo un minuto libero mi mettevo a leggere, consigliatissimo.

    ha scritto il 

  • 2

    Mmh...

    Lo lessi in terza media, lo finii in due giorni mentre la mia classe ne leggeva un capitolo a settimana.
    Mi piacque perché c'erano scene simpatiche, un po' ironiche, che facevano un po' ridere e un po' riflettere. Più ridere che riflettere.
    Ripensandoci, non è che abbia un vero e prop ...continua

    Lo lessi in terza media, lo finii in due giorni mentre la mia classe ne leggeva un capitolo a settimana.
    Mi piacque perché c'erano scene simpatiche, un po' ironiche, che facevano un po' ridere e un po' riflettere. Più ridere che riflettere.
    Ripensandoci, non è che abbia un vero e proprio messaggio morale, non ha un messaggio ben costruito e articolato... sì, cioè, bisogna credere nei propri sogni e non fare quello che ci viene imposto dai genitori, non bisogna cedere ai vizi... e poi? Tutto qui? Altri libri per ragazzi continuano ad insegnarmi cose tutt'ora che sono "grande", eppure sono anche più corti e semplici nel linguaggio di questo.
    Sarà anche che non l'ho capito a fondo e che trovo Roald Dahl abbastanza banale (ho letto altri suoi libri presi in prestito dalla biblioteca della scuola quando facevo le elementari e già all'epoca mi annoiavano un po'), però... questo libro non è poi così bello.
    Credo che sia uno dei rarissimi libri la cui trasposizione cinematografica sia migliore. Almeno c'è il tocco particolare di Tim Burton che rende tutto un po' più "speziato".

    ha scritto il 

  • 5

    Willy Wonka

    Libro "divorato" in un paio d'ore, narra la storia di un ragazzino di nome Charlie che vive insieme ai genitori ed ai quattro nonni in una casetta di legno.
    Purtroppo la loro vita non è semplice, devono mangiare sempre cavoli, perchè sono molto poveri.
    Charlie, solo per il compleanno ...continua

    Libro "divorato" in un paio d'ore, narra la storia di un ragazzino di nome Charlie che vive insieme ai genitori ed ai quattro nonni in una casetta di legno.
    Purtroppo la loro vita non è semplice, devono mangiare sempre cavoli, perchè sono molto poveri.
    Charlie, solo per il compleanno riceve in regalo una tavoletta di cioccolato della prestigiosa fabbrica di Willy Wonka.
    Qui la storia di evolve, infatti, Willy Wonka il proprietario della più famosa fabbrica di dolci indice un ambito concorso.
    In cinque tavolette di cioccolato inserisce dei biglietti d'oro e chi li troverà avrà la possibilità di trascorrere un'intera giornata nella fabbrica.
    Quattro biglietti vengono trovati da ragazzini un po' troppo viziati mentre l'ultimo riesce a trovarlo il povero Charlie.
    Arriva l'atteso giorno ed i cinque fortunati ragazzini si presentano ai cancelli della proprietà di Willy Wonka, il quale è un tipo davvero bizzarro.
    I quattro ragazzini si comportano da veri maleducati all'interno dello stabile e accadono a loro varie peripezie.
    Mentre Charlie con il suo comportamento sempre calmo e posato esce vittorioso e diventa erede di questa magnifica fabbrica dove si trasferirà anche l'intera famiglia.

    Libro che ti fa sognare e tornare bambino, inoltre insegna che non bisogna mai essere capricciosi e viziati altrimenti il destino sarà austero nei nostri confronti.

    ha scritto il 

  • 4

    機會是給準備好的人

    巧克力冒險工廠的故事中,我最喜歡的是作者將主角設定為一個貧困,但是不自卑的孩子,這讓查理與其他抽到金彩券的孩子截然不同,而那其他幾位孩子,就像我們所知被寵壞的孩子一樣,沉迷於電視、任性妄為,這更讓我們將能拿到金彩券的希望放在查理身上,跟查理一起緊張、失望、高興,當然查理的懂事在進入巧克力工廠後再再顯示出來,最後的結局自然是讓人滿意的!相信若從查理的處事待人態度切入,這本書除了是一場冒險之外,也能是一種待人接物的學習。

    ha scritto il 

  • 5

    Ecco questo è un altro libro che rileggo quasi ogni anno. Fin da piccola il film con Wilder mi stregava e mi spaventava assieme. Wonka mi inquietava parecchio...eppure, cosa c'è di più innocente del cioccolato?! Diventando più grande ho capito che ad inquietarmi era questa sorta di "leggero" sadi ...continua

    Ecco questo è un altro libro che rileggo quasi ogni anno. Fin da piccola il film con Wilder mi stregava e mi spaventava assieme. Wonka mi inquietava parecchio...eppure, cosa c'è di più innocente del cioccolato?! Diventando più grande ho capito che ad inquietarmi era questa sorta di "leggero" sadismo nei confronti di bambini che però se la andavano un po' a cercare. La cosa pazzesca è che anche se l'età avanza questa sensazione di "qualcosa di pericoloso" mixato alla creazione del cioccolato (sopraffino, una delizia ma quasi alchemico) crea un ossimoro che ancora mi turba ad ogni lettura. Non perde la sua magia! Per i bambini poi è una fiaba perfetta. Anche se magari non riescono a coglierne tutte le sfumature, c'è quel pizzico di paura che non guasta. Dahl era davvero un genio!

    ha scritto il 

Ordina per