La fame che abbiamo

Voto medio di 353
| 44 contributi totali di cui 38 recensioni , 6 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 12/07/15
Stupore e lentezza
Cavalli, montagne, cani, aerei, l'amore, l'urlare, la morte... la chiave sta nel fuoco che la relazione col creato può accendere in noi in ogni momento.Racconti lunghi e brevissimi certo più emotivi che spettacolari e con protagonisti più umani ...Continua
Ha scritto il 27/02/15
Interrotto a metà. Racconti troppo pallosi.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 14/12/12
Rapidissima e spettacolare raccolta di racconti squisitamente Eggerseschi. Personalità complesse a confronto con i piccoli e grandi orrori della vita, dai più quotidiani ai più tragici, senza mai perdere di vista il quadro generale (che non è ...Continua
  • 3 mi piace
  • 6 commenti
Ha scritto il 16/10/12
Eggers, ti voglio bene, scrivi dei libri molto belli, fai un bel giornale, sei pure un bell'uomo, ma dei racconti così pallosi non li avevo ancora letti. Se finivo questo libro, capiscimi, morivo di noia. Scusa, neh?
  • 4 mi piace
  • 4 commenti
Ha scritto il 05/04/12
Eggers e i racconti sono un filo indissolubile.
Dopo aver letto A Heartbreaking Work l'impressione che Eggers mi aveva dato era quella di un autore dalla penna geniale e dall'immaginazione potente; tuttavia, la trama si perdeva un po' per strada.In questa raccolta, invece, la scrittura veloce e ...Continua
  • 1 mi piace

Ha scritto il Jun 21, 2012, 18:01
Su per la montagna in lenta discesa
Pag. 157
Ha scritto il Jun 21, 2012, 18:00
Cantava come se dovesse insegnare l'inglese a dei bambini turchi. Bambini turchi con problemi di apprendimento. Era davvero bizzarro il suo canto.
Pag. 127
Ha scritto il Jun 21, 2012, 17:59
DIO: sei mio come mie sono le caverne.OCEANO: non hai la minima chance. non c'è paragoneDIO: io ti ho creato, io posso domarti.OCEANO: una volta forse, adesso no.DIO: verrò da te, ti congelerò, ti spezzerò.OCEANO: mi dispiegherò come ali. io ...Continua
Pag. 39
Ha scritto il Jun 21, 2012, 17:57
Che effetto fa quando in un paese lontano una folla prende un soldato che rappresenta la vostra nazione, gli spara, lo trascina giù dal suo veicolo e quindi lo mutila nella polvere
Pag. 19
Ha scritto il Jan 14, 2011, 23:46
GOD: I own you like I own the caves.THE OCEAN: Not a chance. No comparison.GOD: I made you. I could tame you.THE OCEAN: At one time, maybe. But not now.GOD: I will come to you, freeze you, break you.THE OCEAN: I will spread myself like wings. I am a ...Continua
Pag. 39
  • 1 commento

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi