Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La ferita

Il sogno infranto dei no global italiani

By Marco Imarisio

(66)

| Paperback | 9788807172113

Like La ferita ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Cosa è stata Genova, dieci anni fa? Una battaglia epocale dove si sono prima annusati e poi affrontati in modo frontale la rivolta globale e la forza del potere? Ma cos’era in fondo il movimento “no global”? Possibile che sia apparso con roboante evi Continue

Cosa è stata Genova, dieci anni fa? Una battaglia epocale dove si sono prima annusati e poi affrontati in modo frontale la rivolta globale e la forza del potere? Ma cos’era in fondo il movimento “no global”? Possibile che sia apparso con roboante evidenza sulla scena politica mondiale e poi rapidamente sparito, come una meteora luminosa ma repentina? Forse, a ben vedere, i “no global” non sono mai stati una cosa sola, ma una fusione a freddo di entità diverse, ognuna delle quali pretendeva il suo quarto d’ora di celebrità sulla ribalta mondiale. Ritornare su quegli eventi, ripensarli, riviverli, rileggerli ha senso soprattutto se a farlo è una delle penne più felici del giornalismo italiano. Marco Imarisio è stato difatti il giornalista che ha seguito con più passione e per più tempo quanto è accaduto, prima, durante e molto dopo, fino a oggi. Partendo e tornando da Genova ripercorre la breve parabola dei “no global” e del perché Genova sia stata l’alfa e l’omega della loro storia. Non è quindi una storia degli eventi, già raccontati, che evidentemente si danno quasi per scontati, anche se emergono di continuo, a punteggiare i momenti salienti, le vite vissute incrociate non solo in quei giorni da Imarisio. Piuttosto, un bilancio complessivo di questi dieci anni. Il tutto sotto forma di saggio, ma in modo molto raccontato, quasi narrato.. Sono cronache sorprendenti perché svelano molti retroscena, umani innanzitutto, dello scontro andato in scena a Genova.

8 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Una ferita ancora aperta

    Bel libro che delinea un quadro della ferita, ampia e prevalentemente politica, rimasta aperta in Italia dopo il G8 di Genova. Emerge, tra l'altro, un'Italia che non ha troppa voglia di fare i conti con i fatti della scuola Diaz e di Bolzaneto.

    Is this helpful?

    Matteo Pascoletti said on Feb 6, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Bello e utile

    Non conoscevo Imarisio (non leggo il Corriere) e sono rimasto sorpreso.
    Lo stile di scrittura del giornalista è accattivante e preciso. Ha una capacità di analisi utilissima di questi tempi.
    Partendo dai fatti di Genova, Imarisio riesce a descrivere ...(continue)

    Non conoscevo Imarisio (non leggo il Corriere) e sono rimasto sorpreso.
    Lo stile di scrittura del giornalista è accattivante e preciso. Ha una capacità di analisi utilissima di questi tempi.
    Partendo dai fatti di Genova, Imarisio riesce a descrivere la parabola dei movimenti che avevano dato vita ai noti social forum e, sopratutto, a spiegarne i motivi della fine. Il tutto viene narrato in maniera fluida, mai pedante e giudicante. E, soprattutto, con una scrittura che non stanca mai, anzi.

    Is this helpful?

    Giaber67 said on Nov 29, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    E' davvero una ferita aperta, il G8 di Genova, anche dopo dieci anni. Perdonare quello che è stato fatto alla democrazia e ad un'intera generazione non è possibile. Il rimpianto per quell'opportunità gigantesca, per quella forza gigantesca, è insana ...(continue)

    E' davvero una ferita aperta, il G8 di Genova, anche dopo dieci anni. Perdonare quello che è stato fatto alla democrazia e ad un'intera generazione non è possibile. Il rimpianto per quell'opportunità gigantesca, per quella forza gigantesca, è insanabile. Però quanto siamo stati inadeguati, anche noi, davanti a quell'opportunità...

    Is this helpful?

    Raffaella said on Aug 14, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Questo libro di ferita ha riaperto la mia :( stanotte nel sonno insultavo i carabinieri...

    Mi sembra scritto onestamente e può essere utile per avvicinarsi all'argomento quel poco che dovrebbe essere obbligatorio per chiunque voglia capire l'Italia ...(continue)

    Questo libro di ferita ha riaperto la mia :( stanotte nel sonno insultavo i carabinieri...

    Mi sembra scritto onestamente e può essere utile per avvicinarsi all'argomento quel poco che dovrebbe essere obbligatorio per chiunque voglia capire l'Italia del nuovo millennio.

    Is this helpful?

    noein said on Aug 5, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Scrive bene, Imarisio, e si legge con piacere.
    Ed è equilibrato, ricorda le violenze delle forze dell’ordine, la loro pretesa di impunità, i ripetuti depistaggi alle inchieste. Ma non tace sulle inadeguatezze dei No Global, e dei loro capi, prima, ...(continue)

    Scrive bene, Imarisio, e si legge con piacere.
    Ed è equilibrato, ricorda le violenze delle forze dell’ordine, la loro pretesa di impunità, i ripetuti depistaggi alle inchieste. Ma non tace sulle inadeguatezze dei No Global, e dei loro capi, prima, durante e dopo i giorni di Genova.
    Racconta il tentativo generoso, ingenuo, e alla fine fallito di Rifondazione Comunista, che ha provato a connettere la carica etica, le analisi e le idee del movimento con la politica: il peso di quel fallimento segna il nostro presente con tutto il peso che hanno le rimozioni.

    Is this helpful?

    Stefano Ratto said on Jul 27, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Onesto ma limitato

    Il G8 di Genova in qualche modo è una ferita aperta per molti di noi. Dopo dieci anni (scrivo il 24 luglio, appena passato il decimo anniversario) i ricordi sono appannati ma la sensazione complessiva è rimasta. Cos'è successo? Perché tanto dolore? M ...(continue)

    Il G8 di Genova in qualche modo è una ferita aperta per molti di noi. Dopo dieci anni (scrivo il 24 luglio, appena passato il decimo anniversario) i ricordi sono appannati ma la sensazione complessiva è rimasta. Cos'è successo? Perché tanto dolore? Marco Imarisio, inviato del Corriere della Sera che nel G8 di Genova ha quasi una sua personale ossessione professionale e non solo, prova a mettere insieme tanti fili diversi: la preparazione, la cronaca di quei giorni, le conseguenze, la fine dei movimenti attraverso eventi successivi (Firenze, Napoli) che hanno in qualche modo - secondo Imarisio - annullato il movimento "tra le nuvole" e poco concentrato sui problemi concreti.

    La sua ricostruzione è documentata ma narrativa, quasi un romanzo schizofrenico, un videoclip del presente scritto però con un linguaggio giornalistico, popolato di iperboli e frasi ad effetto. Imarisio passa per uno con la penna fina, in effetti ha la penna fina, ma non da romanziere. Non affabula e in questo caso però non spiega neanche quando le cose si svolgono davanti ai suoi occhi o quando sono ricostruite, e sulla base di quali fonti, e se le frasi che virgoletta sono effettivamente state dette in quel modo o sono solo state forgiate nell'officina della plausibilità. Non è un romanziere, non è uno storico, non penetra neanche in profondità il mare magmatico dei movimenti, nonostante ne condivida (così dice) molte delle idee, perché comunque è legato al ruolo del cronista di giudiziaria, ai mattinali della questura. Frequenta tanti poliziotti, anche se neanche con loro sembra però avere una reale empatia che faccia comprendere più profondamente cosa succede.

    È una lettura onesta, decente, forse meno militante di tante altre. Però a tratti superficiale, frammentata, troppo giornalistica nel linguaggio. Un tentativo generoso che si scontra con i limiti di comprensione di un fenomeno troppo vasto, ma di cui registra con precisione alcuni umori e sensazioni. Può essere una prima lettura per accostarsi al G8 e a quel che è successo dopo, non certo quella definitiva.

    Is this helpful?

    Antonio Dini said on Jul 24, 2011 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (66)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Paperback 192 Pages
  • ISBN-10: 8807172119
  • ISBN-13: 9788807172113
  • Publisher: Feltrinelli (Serie bianca)
  • Publish date: 2011-05-01
Improve_data of this book