La fiera delle vanità

Voto medio di 1647
| 248 contributi totali di cui 209 recensioni , 38 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Progettato e iniziato intorno al 1844-45, pubblicato a puntate nel 1847, in volume l'anno successivo, "La fiera delle vanità" è il romanzo più noto di Thackeray. In queste pagine si narrano le vicende parallele di due donne molto diverse: Becky Sharp ...Continua
Emilio
Ha scritto il 11/07/18
Alla ricerca dell'eroe nascosto
**** Il romanzo venne pubblicato a puntate verso la metà dell'Ottocento. Le vicende sono collocate tra l'inizio del secondo decennio e gli anni Trenta di quel secolo. La letteratura inglese ha avuto un ampio Romanticismo seguito da un Realismo meno...Continua
Gangles
Ha scritto il 02/07/18
"Aver sempre ragione,non dubitare mai:non sono queste le grandi qualità con cui la stupidità governa il mondo?"

C'è proprio tutta l'umanità:quanto è attuale!

Giu
Ha scritto il 07/01/18
Come spesso accade, i personaggi più interessanti non sono i buoni. E' un romanzo dichiaratamente senza eroi in cui il vero protagonista è la Fiera della Vanità, questo luna park serissimo e scintillante in cui la gente della buona società dell'Imper...Continua
Morgana
Ha scritto il 08/05/17
SPOILER ALERT
Il mondo è uno specchio, e a ciascuno restituisce la sua immagine.
La fiera delle vanità è il romanzo più famoso di Thackeray, autore famoso per i suoi romanzi ironici e satirici. La storia parla di due donne molto diverse tra loro e dello sviluppo, molto diverso delle loro vite. Amelia Sedley e Rebecca Sharp si son...Continua
Carlo Menzinger
Ha scritto il 04/03/17
LA VANITÀ DEL MONDO
La trama de “La Fiera delle Vanità” (Vanity Fair: A novel without a Hero) di William M. Tackeray potrebbe forse essere riassunta come una delle più banali e coinvolgenti per una storia d’amore, con una fanciulla che si innamora di un giovanotto, lo s...Continua

Elin
Ha scritto il Oct 08, 2014, 08:34
Ah, vanitas vanitatum! Chi di noi è felice, in questo mondo? Chi riesce a soddisfare le sue aspirazioni? E chi si sente pago, quand’anche vi riesca?
Elin
Ha scritto il Oct 08, 2014, 08:33
È peggio avere ogni cosa ed essere costretti ad abbandonarla, oppure andarsene dopo aver fallito nel corso dell’umana esistenza? Strano davvero dev’essere il giorno in cui matura la nostra ora fatale e ci troviamo a dire: domani successo e insuccesso...Continua
Elin
Ha scritto il Oct 08, 2014, 08:33
Quali morti vengono pianti con dolore più appassionato e cocente? Quelli, ritengo, che in vita hanno meno amato chi a loro è sopravvissuto. La morte di un bambino provoca uno strazio indicibile e fa sgorgare lacrime incontenibili che mai nessuno vers...Continua
Elin
Ha scritto il Oct 08, 2014, 08:32
Mutato nomine, le cose son le stesse sempre ed ovunque. Di cosa parlano le mogli degli avvocati se non della Corte di Giustizia? E le mogli degli ufficiali di che parlano se non delle beghe del reggimento? E le mogli dei curati non cianciano forse de...Continua
Elin
Ha scritto il Oct 08, 2014, 08:32
Aver sempre ragione, procedere calpestando tutto e tutti, senza mai esser colti dal dubbio, non sono forse le eccelse qualità che consentono alla stoltezza d’imperare sul mondo?

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Biblioteche...
Ha scritto il Apr 18, 2016, 15:01
823 THA/I 3398 823 THA/II 3399 Letteratura Inglese

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi