La figlia oscura

di | Editore: E/O
Voto medio di 750
| 144 contributi totali di cui 134 recensioni , 10 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Leda è un'insegnante di letteratura inglese, divorziata da tempo, tutta deditaalle figlie e al lavoro. Ma le due ragazze partono per raggiungere il padre inCanada. Ci si aspetterebbe un dolore, un periodo di malinconia. Invece ladonna, con ...Continua
Ha scritto il 10/12/17
Ferrante e le altre - 10 dic 17
Sicuramente meglio del precedente e tanto acclamato libro, non riesce tuttavia a convincermi fino in fondo. Non mi interessa anche qui, come ho già detto sopra e altrove, entrare nel dibattito su chi sia “Elena Ferrante”. È una persona che sa ...Continua
Ha scritto il 27/07/17
La figlia oscura
Stupenda la storia. Scrittura sublime. Consigliatissimo.
Ha scritto il 16/06/17
Facciamoci del male
Come altro potrei definire la lettura di questo libercolo?Facciamoci del male, leggiamo l'autrice che ha sbancato tutte le classifiche con la saga dell'amica geniale.Sinceramente non so come sia successo. O L'amica geniale è tutt'altra cosa, ...Continua
  • 3 mi piace
Ha scritto il 23/05/17
Ho conosciuto ed apprezzato la Ferrante con L'amica geniale (Nina mi ricorda inequivocabilmente Lina e non credo che l'assonanza dei loro nomi sia casuale). Qui mi è sembrata di una precisione chirurgica e ho avuto l'impressione che la brevità ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 17/05/17
SPOILER ALERT
Nina aveva scelto Leda, una giovane donna di quarantotto anni, lì sulla spiaggia, in un paesino vicino Napoli. Come era entrata nella sua vita? A spintoni, certo, caoticamente. Nina le aveva assegnato un ruolo di madre perfetta, di figlia ben ...Continua

Ha scritto il Jul 17, 2015, 09:42
Che stupidaggine pensare di potersi raccontare ai figli prima che compiano almeno cinquant'anni. Pretendere di essere vista da loro come una persona e non come una funzione.
  • 1 mi piace
Ha scritto il Jul 02, 2014, 13:43
"Che stupidaggine pensare di potersi raccontare ai figli prima che compiano almeno cinquant'anni. Pretendere di esser vista da loro come una persona e non come una funzione."
Pag. 79
  • 1 commento
Ha scritto il Jul 02, 2014, 13:41
"All'origine c'era un mio gesto privo di senso del quale, proprio perchè insensato, decisi subito di non parlare con nessuno. Le cose più difficili da raccontare sono quelle che noi stessi non riusciamo a capire."
Pag. 8
Ha scritto il Oct 17, 2009, 17:24
A quanti accadono cose strane , inspiegabili , senza apparenti ragioni. Questo libro ti esorta a guardarti dentro senza avere paura. Mi è piaciuto
Pag. 1
Ha scritto il Jun 02, 2009, 20:35
«Stavi male, allora, non bene»«Stavo come una che si sta conquistando la sua esistenza, e sente una folla di cose contemporaneamente, tra cui anche una mancanza insopportabile»Mi guardò con ostilità.«Se stavi bene, perchè sei tornata?» ...Continua
Pag. 115

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi