Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La filologia di Giacomo Leopardi

Di

Editore: Laterza

4.6
(5)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 263 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: 8842052124 | Isbn-13: 9788842052128 | Data di pubblicazione:  | Edizione 4

Genere: Fiction & Literature

Ti piace La filologia di Giacomo Leopardi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
"Nel Leopardi la filologia, oltre a costituire materia di elaborazione artistica, si sviluppò anche parallelamente, come vera e propria filologia; e come tale durò assai più di quanto generalmente si creda. Connesso col pregiudizio dello scarso valore della filologia leopardiana è, infatti, l'altro pregiudizio del suo carattere puramente giovanile: si ritiene di solito che il Leopardi abbia smesso di occuparsi seriamente di filologia nel 1815-'16, all'epoca della conversione letteraria. In realtà le cose migliori nel campo filologico egli le ha fatte più tardi. La conversione letteraria segnò la fine dei grossi lavori eruditi, non dell'attività filologica. Certo, dal '15 in poi l'interesse primo del Leopardi fu volto altrove, alla poesia e alla filosofia. Ma non avrebbe continuato così a lungo a occuparsi di filologia se non avesse sentito un interesse vivo anche per questi studi".
Ordina per
  • 0

    comodo

    sentiamo, tu dove lo metteresti, nello scaffale
    Timpanàro o nello scaffale Leopardus, splendidum lumen?

    eh?
    lo scaffale timpanàro è superbo, per quanto minuto - ma le piccole

    cose e povere sono le più care.
    lo scaffale leopardus splendidum lumen luccica tanto è

    ...continua

    sentiamo, tu dove lo metteresti, nello scaffale
    Timpanàro o nello scaffale Leopardus, splendidum lumen?

    eh?
    lo scaffale timpanàro è superbo, per quanto minuto - ma le piccole

    cose e povere sono le più care.
    lo scaffale leopardus splendidum lumen luccica tanto è

    rigoglioso.
    mettiamolo sul comodino

    merda, io non ho un comodino

    ha scritto il