La filosofia del Boudoir

Voto medio di 459
| 106 contributi totali di cui 69 recensioni , 37 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 18/07/17
SPOILER ALERT
L’apoteosi della contraddizione
Diciamo De Sade e subito si pensa al sesso estremo; esempio lampante di quanto la nomea faccia il doppio del lavoro delle azioni stesse dei soggetti in esame. Vorrei quindi iniziare in maniera stra diretta, come mio solito: De Sade non è = sesso. ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 03/06/17
Questo sadismo finisce per annoiare
Sade avrebbe potuto essere un pornografo e basta - alla maniera di certi affreschi pompeiani. Ma ambiva a essere considerato un "philosophe". E in fondo c'è riuscito se perfino uno dei maestri della critica letteraria del '900, cioè Barthes, gli ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 07/11/16
'Na Lagna
Manco cor Viagra se po legge 'sta cagata pazzesca
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 04/11/16
Un tantino esagerato proto-nietzschiano/stirneriano...
Non so perché, ma ritengo a livello sessuale quest'opera molto più pesante di Justine. Forse perché lì eravi presente una sorta di trama da seguire, mentre qui tutto accade in una stanza, per l'appunto nel boudoir.Certo è che alcune pagine sono ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 06/07/16
Ironia non ne manca, anche tabù non se ne risparmiano. Entrambe le componenti sono però straziante, esasperate, spinte all'acme per rendere una visione trasgressiva della sessualità in primis e poter discutere causticamente il tema del piacere e ..." Continua...
  • Rispondi

Ha scritto il Oct 16, 2014, 08:52
Rendeteci gli dei del paganesimo. Adoreremo volentieri Giove, Ercole o Pallade, ma non vogliamo più saperne di quel fantomatico autore di un universo che si muove da solo, non vogliamo più saperne di un dio senza estensione che però riempie tutto ... Continua...
Pag. 124
  • Rispondi
Ha scritto il Oct 16, 2014, 08:41
Solo estendendo la sfera dei suoi gusti e delle sue fantasie, solo sacrificando tutto alla voluttà, quell'essere infelice che è conosciuto con il nome di uomo, e gettato suo malgrado in questo triste universo, può riuscire a cospargere di qualche ... Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il Oct 16, 2014, 08:39
Non c’è atrocità che non sia stata divinizzata, né virtù che non sia stata profanata.
Pag. 42
  • Rispondi
Ha scritto il Feb 28, 2011, 18:43
Facciamo poche leggi, ma che siano buone; non si tratta di moltiplicare i freni, si tratta soltanto di dare a quelli che usiamo una qualità indistruttibile.
Pag. 171
  • Rispondi
Ha scritto il Feb 28, 2011, 18:41
Non imponiamo mai all'omicida altra pena se non quella in cui potrà incorrere per la vendetta degli amici o della famiglia dell'ucciso. "Vi accordo la grazia", diceva Luigi XV a Charolais che aveva appena ucciso un uomo per divertirsi, "ma la ... Continua...
Pag. 169
  • 1 commento
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi