Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La forza di amare

Di

Editore: SEI

4.3
(89)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8805059145 | Isbn-13: 9788805059140 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1ª ed.

Disponibile anche come: Paperback , Tascabile economico

Genere: History , Political , Religion & Spirituality

Ti piace La forza di amare?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Dalle pagine dei discorsi di Martin Luther King emerge un completo sistema di vita morale: un pensiero illuminato dalla dottrina cristiana dell'amore operante attraverso la non-violenza. La speranza non è rassegnazione o attesa passiva, ma una forza concreta di rinnovamento e di riscatto, tesa a sconfiggere pessimismo e spirito di rinuncia. La sua capacità di incarnare la verità cristiana tra le pieghe della storia appare soprattutto nella "Iettera di san Paolo ai cristiani d'America", che, per la tensione spirituale di cui è permeata, si impone alla meditazione universale.
Ordina per
  • 3

    Seermoni su temi diversi. Emerge anche l'iniziativa non violenta portata avanti in America nel corso degli anni. Bellissimo il sermone 5 nel quale si spiega perchè dovremmo amare i nostri nemici. Interessante la prospettiva secondo la quale King vede la libertà degli uomini di colore americani l ...continua

    Seermoni su temi diversi. Emerge anche l'iniziativa non violenta portata avanti in America nel corso degli anni. Bellissimo il sermone 5 nel quale si spiega perchè dovremmo amare i nostri nemici. Interessante la prospettiva secondo la quale King vede la libertà degli uomini di colore americani legata alla possibilità di libertà in Inida. Modello gandhiano di lotta non violenta e non cooperazione pacifica

    ha scritto il 

  • 4

    Molto bello

    Diciassette sermoni di Martin Luther King.

    Molto molto belli.

    Però li ho trovati un po' lenti - come scrive lui nell'introduzione, eran fatti per essere pronunciati in pubblico, non per essere stampati

    ha scritto il 

  • 0

    L'amore può tutto

    Le vere prigioni sono solo quelle che costruiamo dentro di noi; i carcerieri siamo noi stessi quando non vediamo e sentiamo con cuore nuovo. Perché si può vivere anche in una cella buia ed esistere come essere pensante. Lo aveva capito bene Francesco De Sanctis intellettuale italiano, nato in Ir ...continua

    Le vere prigioni sono solo quelle che costruiamo dentro di noi; i carcerieri siamo noi stessi quando non vediamo e sentiamo con cuore nuovo. Perché si può vivere anche in una cella buia ed esistere come essere pensante. Lo aveva capito bene Francesco De Sanctis intellettuale italiano, nato in Irpinia; lo aveva capito bene un secolo dopo un prete protestante di colore, nato e vissuto negli Usa: Martin Luther King che nel suo libro “La forza di amare” incita la sua gente a combattere una guerra che deve essere prima di tutto interiore per abbattere le barriere dell’odio e della disperazione attraverso una mente virile e un cuore tenero. Per essere prudenti come serpenti e semplici come colombe. La guerra, parafrasando Gandhi, di cui King apprezzava il pensiero, può essere solo non violenta, in quanto quest’ultima «(…) apporta solo vittorie temporanee: creando molti più problemi di quanti ne risolve, essa non porta mai una pace permanente (…)». Ma, per raggiungere questo importante traguardo, occorre oltrepassare la porta del conformismo e aprire la mente amando il prossimo mediante un altruismo che può essere solo universale.
    «(…) Pochi anni fa, quando un’automobile che trasportava diversi membri della squadra di pallacanestro di un collegio negro ebbe un incidente in una strada del Sud, tre dei giovani rimasero gravemente feriti. Fu chiamata immediatamente un’autoambulanza, ma, arrivando sul posto dell’incidente, l’autista, che era un bianco, disse, senza cercare di scusarsi, che non era affar suo servire i negri. E tornò via. Il guidatore di un’automobile di passaggio portò generosamente i ragazzi al più vicino ospedale, ma il medico che li ricette disse bellicosamente:«Non accettiamo negri in questo ospedale». Quando i ragazzi finalmente arrivarono in un ospedale di colore (…) uno era morto e gli altri due morirono trenta e cinquanta minuti più tardi».
    Nonostante questi episodi, King con i suoi sermoni esorta la sua gente a perdonare e a non avere paura. E nel concetto di perdono ritorna quell’Agape che abbiamo incontrato in qualche libro di Coelho e che giunge a noi dai Dialoghi di Platone e dal Vangelo. Agape è l’amore di Dio operante nel cuore umano. In questo libro, dunque, King scrive di amore, perdono, Comunismo… paura, la quale può essere dominata solo con la fede.

    “La paura ha bussato alla porta
    La fede ha risposto.
    Non c’era nessuno là fuori”.

    E poi non si dimentica dell’interconnessione fra gli uomini attraverso le tre dimensioni: larghezza, lunghezza e altezza, che ci portano ad amare noi stessi, il prossimo e soprattutto Dio.
    «Ogni lavoro che elevi l’umanità ha la sua dignità e la sua importanza e dovrebbe essere intrapreso con diligenza e perfezione. Se un uomo è chiamato ad essere uno spazzino per strada, egli dovrebbe spazzare le strade proprio come Michelangelo dipingeva o Beethoven componeva musica, o Shakespeare scriveva poesia (…) Cercate ardentemente di scoprire che cosa siete chiamati a fare» (pp. 159, 160).

    Tre aggettivi per definire questo libro? Utile, universale, lieve e allo stesso tempo intenso come solo il pensiero sa essere. Il lettore ideale: Chi ha una mente aperta e un cuore puro.
    Il lettore non ideale: Chi si ferma all’apparenza, facendosi intrappolare dal pregiudizio. Chi non ama la saggistica.

    Se vi è piaciuta la recensione guardate qua: http://www.culturaeculturenews.com/2011/09/martin-luther-king-la-forza-di-amare.html

    ha scritto il 

  • 5

    ...riletto in meno di tre ore ( dopo trentanni e più! ) ...bellissimo!
    Scritto nel 1963, ha mantenuto intatta la lezione di vita, di amore, di non violenza, di fratellanza di mezzo secolo fa.
    Quando sentii parlare la prima volta di M. L. King ero appena adolescente e cominciai a legg ...continua

    ...riletto in meno di tre ore ( dopo trentanni e più! ) ...bellissimo!
    Scritto nel 1963, ha mantenuto intatta la lezione di vita, di amore, di non violenza, di fratellanza di mezzo secolo fa.
    Quando sentii parlare la prima volta di M. L. King ero appena adolescente e cominciai a leggere i suoi libri...fu per me una folgorazione, capii la differenza fra coraggio e paura, fra audacia e pusillanimità, fra odio e amore, il significato di parole come segregazione, razzismo, discriminazione...
    Un uomo nero, pastore battista, con un'ostinazione meravigliosa, un incrollabile coraggio, portava avanti un sogno di libertà, di lotta per l'affermazione dei diritti civili ai neri.
    Non potevano sedere nell'autobus dei bianchi, non potevano frequentare le loro scuole, ma erano al loro servizio, sfruttati, maltrattati, ridotti al silenzio!
    Nel '63, King organizzò una marcia su Washington, vi parteciparono 250.000 persone, l'anno dopo gli fu conferito il Premio Nobel.....fu " troppo " e venne assassinato.
    Ma le sue parole sono rimaste scolpite nel cuore di milioni di persone, hanno forgiato i giovani carichi di ideali pacifisti, hanno cambiato le coscienze, hanno aperto strade serrate dall'ottusità e prepotenza di uomini malati di potere...

    " ...L'alba verrà. Delusione, dolore e disperazione sono nati a mezzanotte, ma il mattino viene. Il pianto può durare una notte, ma la gioia viene col mattino. Questa fede sospende le decisioni disperate e porta una luce nuova nelle buie stanze del pessimismo..."
    " Il coraggio, la decisione di non lasciarsi soverchiare da nessun oggetto, per quanto spaventoso, ci rende capaci di affrontare qualunque paura......coraggio e viltà sono antitetici. Il coraggio è la decisione interiore di andare avanti a dispetto di ostacoli e situazioni spaventose ; la viltà è un rassegnato arrendersi alle circostanze...."
    e aggiungerei:
    " Non siate conformati a questo mondo, ma trasformatevi rinnovando la vostra mente. " ( Romani, 12,2 )
    Parole obsolete? Non più di moda?
    Direi proprio di no, anzi penso che questo libro sarà nella mia borsa da lavoro appoggiata alla cattedra....

    ha scritto il 

  • 5

    Sacro

    Fa parte della mia formazione pacifista. Lo considero un testo sacro. Ogni parola è una rivelazione. Ho imparato grazie a questo testo l'irrazzionalità del pregiudizio, La ricerca della libertà e della giustizi e la forza della resistenza non violenta.
    Dopo questa lettura ho cercato altri f ...continua

    Fa parte della mia formazione pacifista. Lo considero un testo sacro. Ogni parola è una rivelazione. Ho imparato grazie a questo testo l'irrazzionalità del pregiudizio, La ricerca della libertà e della giustizi e la forza della resistenza non violenta.
    Dopo questa lettura ho cercato altri fantastici personaggi coraggiosi, e ho scoperto che ne è pieno il mondo!

    ha scritto il 

  • 5

    citazione pagina 23/24

    Avere le qualità del serpente senza quelle della colomba significa essere freddi, meschini ed egoisti;avere le qualità della colomba senza quelle del serpente significa essere sentimentale, anemici e inconsistenti.
    Noi dobbiamo riunire antitesi fortemente marcate.

    ha scritto il 

  • 5

    Martin L. King Maestro di Vita.

    l'amore unico senso della vita.
    Martin L. King spiega cosa vuol dire amare veramente il Signore;
    cosa vuol dire avere fede;
    spiega il motivo per cui dobbiamo sempre avere rispetto e amore nel cuore da dare ai nostri fratelli senza distinzione..
    Bellissimo libro decisamente ...continua

    l'amore unico senso della vita.
    Martin L. King spiega cosa vuol dire amare veramente il Signore;
    cosa vuol dire avere fede;
    spiega il motivo per cui dobbiamo sempre avere rispetto e amore nel cuore da dare ai nostri fratelli senza distinzione..
    Bellissimo libro decisamente da leggere e rileggere sempre nella propria vita perchè si impara sempere qualcosa in più.
    Molto costruttivo e pieno di insegnamenti morali molto valevoli e non banali.
    consigliato e merita davvero più di 5 stelline..

    ha scritto il 

  • 0

    Si tratta di una raccolta di sermoni di M.L. King, nei quali egli delinea i caratteri della propria fede e della propria lotta. E' un testo fondamentale della mia libreria, un libro che non si finisce mai di rileggere. Va tenuto sul comodino e aperto nei momenti bui della vita: in esso si trova o ...continua

    Si tratta di una raccolta di sermoni di M.L. King, nei quali egli delinea i caratteri della propria fede e della propria lotta. E' un testo fondamentale della mia libreria, un libro che non si finisce mai di rileggere. Va tenuto sul comodino e aperto nei momenti bui della vita: in esso si trova ogni volta una luce nuova.

    ha scritto il 

  • 4

    E' una raccolta di sermoni del pastore Martin Luther King. Una lettura appassionante.
    I principi cristiani che diventano scelte chiare nette difficili ma irrinunciabili; affrontati con una forza ed una convinzione che trascina. Le analisi sono intelligenti, profonde, originali e sempre conc ...continua

    E' una raccolta di sermoni del pastore Martin Luther King. Una lettura appassionante.
    I principi cristiani che diventano scelte chiare nette difficili ma irrinunciabili; affrontati con una forza ed una convinzione che trascina. Le analisi sono intelligenti, profonde, originali e sempre concrete.

    ha scritto il 

  • 5

    RIAVVICINARSI ALLA FEDE

    Una serie di scritti di M. L. King, nati dai suoi sermoni.
    Un libro attuale che ti permette di riflettere, pensare e riscoprire la fede... Un libro appassionato...

    ha scritto il