Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La freccia nera

Di

Editore: Mondadori (Oscar classici n.s. 491)

3.7
(1478)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 302 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Inglese , Francese , Tedesco

Isbn-10: 8804477857 | Isbn-13: 9788804477853 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Quirino Maffi

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida , Tascabile economico , Copertina morbida e spillati , Copertina rinforzata scuole e biblioteche

Genere: Fiction & Literature , History , Sports, Outdoors & Adventure

Ti piace La freccia nera?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    chi non ha discernimento non dovrebbe maneggiare la spada

    Un romanzo d'avventura semplice e a lieto fine. I personaggi sono approfonditi in maniera abbastanza superficiale, e Dick è più veloce di spada che di testa, ma l'atmosfera mi piace molto, sebbene il mio sia un parere troppo di parte, dal momento che le parole cavalieri, armature e battaglie cont ...continua

    Un romanzo d'avventura semplice e a lieto fine. I personaggi sono approfonditi in maniera abbastanza superficiale, e Dick è più veloce di spada che di testa, ma l'atmosfera mi piace molto, sebbene il mio sia un parere troppo di parte, dal momento che le parole cavalieri, armature e battaglie contribuiscono particolarmente a farmi interessare ad un romanzo. Nel complesso una lettura leggera. Evviva i vecchi, semplici romanzi d'avventura!

    ha scritto il 

  • 4

    La premessa, doverosissima avendo messo 4 stelle, è che, leggendo questo romanzo, si deve tenere sempre presente che è diretto ad un lettore giovane. Detto ciò, l’ho ri-letto perché ne avevo un bel ricordo di quando ero bambina (regalo della mia mamma) e non mi ha delusa. È un romanzo d’avventura ...continua

    La premessa, doverosissima avendo messo 4 stelle, è che, leggendo questo romanzo, si deve tenere sempre presente che è diretto ad un lettore giovane. Detto ciò, l’ho ri-letto perché ne avevo un bel ricordo di quando ero bambina (regalo della mia mamma) e non mi ha delusa. È un romanzo d’avventura, con duelli e inseguimenti; c’è la storia d’amore contrastata, c’è il buono e il cattivo. In sottofondo un po’ di storia, ma effettivamente non si può parlare di “romanzo storico”. Dal momento che viviamo in un periodo in cui i (pessimi) romanzi per ragazzi parlano solo di vampiri, mostri e simili, io credo che “La freccia nera” sia senz’altro consigliabile, innanzitutto perché è scritto bene e poi perché l’eterna lotta fra il Bene e il Male è vinta dai buoni sentimenti!

    ha scritto il 

  • 2

    Edizione ridotta (non consigliata)

    Quasi una favola per bambini, ho trovato il libro un po' confusionario e ripetitivo; i personaggi sono insipidi e lo stile mi è parso noiosetto.


    Il mio voto, forse, è dato dall'aver letto un'edizione ridotta, potrei dargli un'altra chance nel caso riuscissi a trovare la versione integrale. ...continua

    Quasi una favola per bambini, ho trovato il libro un po' confusionario e ripetitivo; i personaggi sono insipidi e lo stile mi è parso noiosetto.

    Il mio voto, forse, è dato dall'aver letto un'edizione ridotta, potrei dargli un'altra chance nel caso riuscissi a trovare la versione integrale.

    ha scritto il 

  • 4

    Ah, l'Avventura!

    Se l'avessi letto da ragazzina forse me ne sarei innamorata perdutamente, ma comunque mi ha fatto un bell'effetto: mi è sembrato davvero di sentire l'odore di muschio della foresta, di avere sotto i piedi i ciottoli delle strade, di udire il clangore delle spade, di vedere la luce tremolante dell ...continua

    Se l'avessi letto da ragazzina forse me ne sarei innamorata perdutamente, ma comunque mi ha fatto un bell'effetto: mi è sembrato davvero di sentire l'odore di muschio della foresta, di avere sotto i piedi i ciottoli delle strade, di udire il clangore delle spade, di vedere la luce tremolante delle candele nelle sale del castello e di toccare con mano la famigerata freccia nera. Missione compiuta, Stevenson!

    ha scritto il 

  • 4

    ‘Una freccia nera per ogni cuore nero’

    La foresta di Tunstall, la neve, un castello, lo scampanellio di un lebbroso, i travestimenti, dei marinai ubriachi, colpi di scena e cambi di casacca, inseguimenti, tante frecce mortali e nelle ultime pagine la chicca dell’ apparizione del crudele gobbo, il duca di Gloucester futuro Riccardo III ...continua

    La foresta di Tunstall, la neve, un castello, lo scampanellio di un lebbroso, i travestimenti, dei marinai ubriachi, colpi di scena e cambi di casacca, inseguimenti, tante frecce mortali e nelle ultime pagine la chicca dell’ apparizione del crudele gobbo, il duca di Gloucester futuro Riccardo III. Tutti gli ingredienti del romanzo d'avventura.
    ‘Per la messa, stai coi Lancaster o coi York’? E’ un po’ quello che si chiede o gli viene chiesto per tutto il romanzo il protagonista Dick Shelton nel sottofondo della Guerra delle due rose.

    ha scritto il 

  • 3

    Si sono scritte molte pagine su questo romanzo sviscerando ogni sua pecca, ogni sua manchevolezza, considerandolo non all'altezza dell'autore che pare non l'abbia mai amato molto. Però è un romanzo storico, più che altro un romanzo d'avventura, che riesce a catturare il lettore, ragazzo o adulto ...continua

    Si sono scritte molte pagine su questo romanzo sviscerando ogni sua pecca, ogni sua manchevolezza, considerandolo non all'altezza dell'autore che pare non l'abbia mai amato molto. Però è un romanzo storico, più che altro un romanzo d'avventura, che riesce a catturare il lettore, ragazzo o adulto che sia, che cosa dovrebbe fare di più?

    ha scritto il