La gallina volante

Voto medio di 1219
| 188 contributi totali di cui 172 recensioni , 16 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Carla insegnante di lettere in un liceo di Torino, è la voce narrante diquesto romanzo. Al centro della vicenda sono i problemi quotidiani con cui laprotagonista deve confrontarsi, ma soprattutto il rapporto intenso e profondoche instaura con una ...Continua
Ha scritto il 09/07/17
stare fuori dal coro...
non vuol dire essere stonati. Sentirsi diversi ed estranei in una società di cui non si condividono i valori. L'idea è ottima, ma lo sviluppo della trama è un po' nebuloso. Questa Tanni poi finisce per essere un personaggio solo abbozzato.
Ha scritto il 25/06/16
Credo che questo romanzo sia più significativo come denuncia contro la scuola di oggi piuttosto che come romanzo in quanto tale. Ironicamente "dispregiatrice delle folle", l'autrice ci mette in allerta sulla "non-cultura di massa" e ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 08/05/16
Tra i libri della Mastrocola, questo mi ha divertita tantissimo!
Ha scritto il 24/05/15
Il successo di questo libro sta nella naturalezza con cui l'autrice narra vicende di lavoro e non, emozioni, rapporti umani, quisquilie ordinarie rendendo questo miscuglio di ingredienti attraente per i lettori. Dimostra a tutti che scrivere è ...Continua
Ha scritto il 02/04/15
Leggere per rilassarsi
Questo romanzo mi ha rilassata molto. Avrei voluto anch'io un pollaio dentro cui rifugiarmi. Mi piace molto lo stile: pulito, schietto, ironico. Originale l'idea che permea tutto il romanzo: andare in profondità alle cose, scendere in verticale. In ...Continua
  • 2 mi piace

Ha scritto il Jan 19, 2014, 07:49
La tivù vi allarga la conoscenza, e vi distrugge la saggezza. [...] A chi lo chiedo, se anche i contadini guardano la tivù?
Pag. 79
Ha scritto il Jan 19, 2014, 07:25
Forse con due figli ti sembra che la morte la tieni più lontana.
Pag. 54
Ha scritto il Jul 28, 2013, 13:30
Il mattino vede la parte migliore di noi: lì siamo come siamo. Al mattino presto, dico: dopo le sette e mezzo siamo già completamente rovinati.
Pag. 169
  • 1 commento
Ha scritto il Jul 28, 2013, 13:26
L'origine della lettura è la solitudine e la noia. Quand'ero piccola leggevo molto, leggevo per ore e ore. Ricordo che leggevo fino a che non avevo finito il libro, poteva durare anche un giorno o due, ininterrottamente; mi fermavo solo per ...Continua
Pag. 129
  • 1 commento
Ha scritto il Jul 28, 2013, 13:18
Forse basterebbe lasciare ai giovani il tempo. Il tempo per leggere, ad esempio.
Pag. 130

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi