Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La gente che sta bene

By Duchesne

(192)

| Paperback | 9788831708562

Like La gente che sta bene ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Chiedete a un uomo qualunque il segreto del suo successo. Molto probabilmente vi risponderà: quale successo? Non l’avvocato Giuseppe Ilario Sobreroni. Nessuna crisi, nessuna precarietà per lui, Giuseppe ce l’ha fatta: ha una famiglia ideale, un solid Continue

Chiedete a un uomo qualunque il segreto del suo successo. Molto probabilmente vi risponderà: quale successo? Non l’avvocato Giuseppe Ilario Sobreroni. Nessuna crisi, nessuna precarietà per lui, Giuseppe ce l’ha fatta: ha una famiglia ideale, un solido conto in banca, una carriera in ascesa, degli amici a cui farlo sapere. Ma, proprio quando un’intervista in uscita sulla principale rivista di settore e l’invito al più esclusivo dei ricevimenti sono lì a decretare il suo personale trionfo, quel mondo così perfetto mostra tutte le sue crepe e, pezzo dopo pezzo, comincia a franare. Sprezzante e narcisista, Giuseppe non ha intenzione di cedere e rinunciare alla sua fetta di paradiso. A volte, però, tenersi stretto il proprio posto sulla vetta può richiedere molto più di un po’ di ambizione e qualche riga sul curriculum.
In una Milano canicolare, popolata da un’umanità alla ricerca disperata di un modo per stare a galla o quantomeno di un parcheggio vicino al ristorante, Federico Baccomo allestisce una commedia caustica e brillante, per raccontare con spietata ironia il ghigno di un uomo che, pagina dopo pagina, ha sempre meno motivi per ridere.

50 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Lieve satira dei rampanti milanesi

    Un modo di scrivere non banale, che vuole restituire le inflessioni del parlato, ma un plot un po' troppo sgangherato, dove fili sciolti penzolano da tutte le parti.
    Incerto tra il registro ironico/surreale e il romanzo con tanto di catarsi finale, o ...(continue)

    Un modo di scrivere non banale, che vuole restituire le inflessioni del parlato, ma un plot un po' troppo sgangherato, dove fili sciolti penzolano da tutte le parti.
    Incerto tra il registro ironico/surreale e il romanzo con tanto di catarsi finale, oscilla tra i due e mi lascia perplessa.

    Is this helpful?

    mafalda0250 said on Apr 20, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Più raccapricciante che divertente!

    Questa volta Duchesne non è riusciuto a rendere la rappresentazione della realtà in modo leggero seppur ironico come nel precedente romanzo.
    La storia poi mi ha lasciato alquanto interdetta: continuo a domandarmi come possa il protagonista continuare ...(continue)

    Questa volta Duchesne non è riusciuto a rendere la rappresentazione della realtà in modo leggero seppur ironico come nel precedente romanzo.
    La storia poi mi ha lasciato alquanto interdetta: continuo a domandarmi come possa il protagonista continuare a vivere all'interno dei clichè dopo quanto gli è accaduto, dopo quanto ha vissuto! anzi la domanda è ancora più negativa: come possa anche questa volta scendere a patti con se stesso e semplicemente continuare a vivere dopo il casino che ha fatto!
    rimane magistrale il modo in cui l'autore riesce a caretterizzare i personaggi, i dialoghi, le dinamiche, le conversazioni... complimenti perchè davvero ci sembra di averle incontrate queste persone, di averle conosciute, come modelli (non positivi nella maggior parte dei casi!) che si ripetono nelle nostre esistenze.

    Is this helpful?

    Silvia said on Apr 3, 2013 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Francamente deludente, poco incisivo, trama che fa acqua, vaghe similitudini con atmosfere b.e. ellis ma perde il confronto con l'opera prima nettamente

    Is this helpful?

    Pier said on Feb 28, 2013 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    da metà in poi ho iniziato a leggere in stradiagonale. e ho detto tutto.

    Is this helpful?

    flaminia said on Aug 5, 2012 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    Giuseppino

    Giuseppe, personaggio da odiare e amare allo stesso tempo, ci coinvolge talmente tanto che già dopo la prima pagina non si riesce più a chiudere il libro. Ogni parola ci conduce sempre più nell'intimità del mondo giuseppino, un mondo alienato, ma anc ...(continue)

    Giuseppe, personaggio da odiare e amare allo stesso tempo, ci coinvolge talmente tanto che già dopo la prima pagina non si riesce più a chiudere il libro. Ogni parola ci conduce sempre più nell'intimità del mondo giuseppino, un mondo alienato, ma anche profondamente onesto dal suo punto di vista. La gente che sta bene si legge d'un fiato e quando si finisce si vorrebbe immediatamente leggere il terzo romanzo di Federico Baccomo.

    Is this helpful?

    candeliere said on Jul 4, 2012 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (192)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Paperback 270 Pages
  • ISBN-10: 8831708562
  • ISBN-13: 9788831708562
  • Publisher: Marsilio Editori
  • Publish date: 2011-03-23
  • Also available as: eBook
Improve_data of this book

Margin notes of this book

Page 29 , 35 , 36 , 121 , 125 , 145 , 152 , 158 , 180 , 207 , 163 , 128