Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La globalizzazione e i suoi oppositori

By Joseph E. Stiglitz

(277)

| Paperback | 9788806165994

Like La globalizzazione e i suoi oppositori ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Il vincitore del Premio Nobel per l'economia nel 2001, consigliere di Bill Clinton durante il primo mandato, e vicepresidente della Banca Mondiale dal1997 al 2000, affronta il tema della globalizzazione cercando di rispondere ad alcune domande: cosa Continue

Il vincitore del Premio Nobel per l'economia nel 2001, consigliere di Bill Clinton durante il primo mandato, e vicepresidente della Banca Mondiale dal1997 al 2000, affronta il tema della globalizzazione cercando di rispondere ad alcune domande: cosa s'intende per globalizzazione? quali sono i presupposti,quali gli effetti e quali i danni? chi sostiene la globalizzazione, chi la governa e chi la contesta?

16 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    libro che dovrebbero leggere tutti quelli che dicono che "la crisi ci ha colti di sorpresa"

    e che qui vengono profondamente sbugiardati fin dai primi anni del 2000 (ovvero quando questo libro è stato scritto)
    Speriamo che Stiglitz voglia scrivere un seguito su questi ultimi 10-15 anni.
    il titolo sarebbe facile: "Ve l'avevo detto!"

    Is this helpful?

    alex said on Aug 15, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    il libro è molto interessante e ben scritto, è però fin troppo evidente la parzialità dell'autore.
    trattando argomenti di storia contemporanea sarebbe stata interessante una versione aggiornata con gli eventi dell'ultimo decennio.

    Is this helpful?

    unclepig said on Dec 28, 2010 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Opera degna di attenzione, vera e propria pietra miliare all’interno del dibattito mondiale sulla globalizzazione. Il Premio Nobel per l'economia Stiglitz lancia un atto di accusa contro le istituzioni internazionali, colpevoli a suo avviso di aver ...(continue)

    Opera degna di attenzione, vera e propria pietra miliare all’interno del dibattito mondiale sulla globalizzazione. Il Premio Nobel per l'economia Stiglitz lancia un atto di accusa contro le istituzioni internazionali, colpevoli a suo avviso di aver favorito gli interessi dei paesi ricchi a danno di quelli in via di sviluppo, il tutto dall'autorevole punto di vista di chi ha lavorato nell'ambito della Banca Mondiale e ha ricoperto numerosi ruoli di potere nella politica economica internazionale. Molto interessante e a mio avviso istruttivo.

    Is this helpful?

    Marty82 said on Sep 4, 2010 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    Quando la ricchezza mondiale aumenta, è solo il fondamentalismo del mercato che genera drammi.
    ... non è un black-block a ricordarci certe cosucce scomode, ma un premio Nobel per l'Economia:

    "Un divario progressivamente più accentuato tra ricchi e p ...(continue)

    Quando la ricchezza mondiale aumenta, è solo il fondamentalismo del mercato che genera drammi.
    ... non è un black-block a ricordarci certe cosucce scomode, ma un premio Nobel per l'Economia:

    "Un divario progressivamente più accentuato tra ricchi e poveri ha ridotto in miseria un numero sempre maggiore di persone del Terzo mondo, costrette a sopravvivere con meno di un dollaro al giorno.
    Malgrado le reiterate promesse di ridurre la povertà fatte negli ultimi dieci anni del XX secolo, il numero effettivo di persone che vivono in povertà è invece aumentato di quasi cento milioni mentre, allo stesso tempo il reddito mondiale complessivo è cresciuto in media del 2,5 per cento annuo".

    100 milioni di poveri in più e poche persone mooooooooolto più ricche: ... e il violento sarebbe Carlo Giuliani?!?

    Is this helpful?

    Fabrizio Sperandio said on Jun 5, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Splendido testo per comprendere da chi ne ha fatto parte il vero ruolo di FMI e Banca Mondiale nei cosiddetti aiuti agli Stati in crisi e de Terzo Mondo

    Is this helpful?

    Robismith said on Jun 4, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Alla fin fine critica il fondo monetario internazionale perchè aiuta le banche Usa e non le persone dei paesi bisognosi. Estremamaente noioso.

    Is this helpful?

    Ettore said on Mar 20, 2010 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (277)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Paperback 274 Pages
  • ISBN-10: 8806165992
  • ISBN-13: 9788806165994
  • Publisher: Einaudi
  • Publish date: 2003-06-01
Improve_data of this book