Traditore prezzolato o strumento "necessario" perché si compisse il disegno divino della morte sulla croce di Gesù o la sua resurrezione? Se Giuda in qualche modo obbediva a quanto stabilito da Dio, era consapevole di quanto faceva? Ha tradito dunque ...Continua
Ha scritto il 07/07/16
Giuda Iscariota c'est moi
Giuseppe Berto, a un certo punto della sua vita, entrò in fissa con i Vangeli; ed è anche vero che cercò sempre, in qualche modo, d'inserire nelle sue opere un sottotesto religioso più o meno ricercato che, già nei primi romanzi, "Il cielo è rosso" e ...Continua
  • 3 mi piace
Ha scritto il 11/11/15
E' la storia di Gesù vista dalla prospettiva di Giuda,un tema potenzialmente interessante trattato con una forte valenza simbolica.
In pratica il tradimento sarebbe da considerare non (tanto) nel suo aspetto ignobile ma come realizzazione del dis
...Continua
  • 4 mi piace
  • 3 commenti
Ha scritto il 19/05/15
Questo è il primo libro di Berto che leggo e ne sono rimasta profondamente colpita ed affascinata. L’autore affronta la problematica figura di Giuda e la sua vicenda testamentaria con una partecipazione molto sentita , come di un uomo che cerca la ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 19/12/14
Nella Giudea e Galilea la gente, vivendo fuori dalla storia ma dentro il dolore di vivere, non poteva distrarsi dal credere...
Questo libro mi aspettava già da tempo … L’avevo visto per caso, sotto una pila di altri libri ancora da catalogare nella mia biblioteca di quartiere… Molte volte l’ho preso tra le mani e poi posato. Alla fine mi sono decisa. L’ho portato a casa con ...Continua
  • 5 mi piace
  • 3 commenti
Ha scritto il 02/12/14
Io credo che il nostro Novecento abbia un "a parte" di scrittori talmente enormi da essere, per me, superiori a quelli che hanno creato il nostro Canone: Parise, Malaparte, Volponi, Piovene e questo Berto, che ha scritto uno dei libri più grandi degl ...Continua
  • 6 mi piace
  • 1 commento

Ha scritto il Aug 20, 2010, 21:28
Io, tradendoTi, Ti aiutai a morire nel modo che volevi, perchè finalmente credevo alla Tua misteriosa divinità. Feci quel che potei, e Tu pure lo facesti: cercasti la Tua morte con sufficiente dignità e fermezza, la Tua maestà derisa ma mai abbassata ...Continua
Ha scritto il Feb 18, 2010, 12:48
Dall'oscurità nascevano sempre nuove domande. I demoni trasferiti nei porci, non avevano causato la morte dei porci e un danno al loro padrone e fors'anche ai loro custodi? E come si poteva maledire e seccare un fico che non aveva fichi in una stagio ...Continua
Pag. 69
Ha scritto il Feb 18, 2010, 12:44
Il regno si avvicinava, come Tu predicavi, e io nella mia oscurità impazientemente attendevo il tempo i cui il male non sarebbe più stato necessario per rendere manifeste le opere di Dio.
Pag. 71
Ha scritto il Feb 18, 2010, 12:43
[...] più il popolo sogna il regno dei cieli e più si rassegna alla sottomissione [...]
Pag. 79
Ha scritto il Feb 18, 2010, 12:42
Nel principio Dio creò il cielo e la terra, e fu il primo inganno, completato con l'insufflare la capacità di peccato e pentimento in una creatura formata dalla polvere. O Rabbi Gesù, in quale spenta avventura ci avevi trascinati, dopo averci detto d ...Continua
Pag. 137

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi