Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La guerra degli elfi

Di

Editore: Mondadori (Oscar bestsellers)

3.5
(912)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 315 | Formato: Paperback

Isbn-10: 880453026X | Isbn-13: 9788804530268 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: A. Ragusa

Disponibile anche come: Copertina rigida , Altri

Genere: Humor , Science Fiction & Fantasy , Teens

Ti piace La guerra degli elfi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Pyrgus è nei guai... guai seri. Suo padre, imperatore del Regno degli Elfi, ce l'ha con lui perché è scappato di casa. Lord Rodilegno vuole la sua testa perché gli ha rubato una fenice. Bombix e Sulfureo, proprietari di una sinistra fabbrica di colla, vogliono sacrificarlo a Beleth, principe demone che sta mobilitando le sue armate ed è disposto a tutto pur di annientare il Regno degli Elfi. Così Pyrgus parte per il Mondo Analogo (che poi sarebbe il nostro) e finisce nel giardino del vecchio Fogarty, un eccentrico scienziato.
Ordina per
  • 2

    un libro ingenuo sia nello stile che, immagino, nella traduzione che nei contenuti. a tratti lievemente incalzante, presenta disseminati qua e là troppi elementi fuori luogo per mantenere sempre l'attenzione sulle pagine. qualcosa però mi ha spinto a finirlo: non ho capito cosa fosse ma per quest ...continua

    un libro ingenuo sia nello stile che, immagino, nella traduzione che nei contenuti. a tratti lievemente incalzante, presenta disseminati qua e là troppi elementi fuori luogo per mantenere sempre l'attenzione sulle pagine. qualcosa però mi ha spinto a finirlo: non ho capito cosa fosse ma per questo merita un punticino in più.

    ha scritto il 

  • 4

    una lettura....FANTASTICA!!

    questo libro è davvero molto bello!! non riuscivo a spegnere la luce la sera,ogni pagina era un mondo nuovo e non riuscivo a chiudere il libro!!

    ha scritto il 

  • 5

    Per questa saga sono di parte.

    La guerra degli elfi è stato il libro che,a 12 anni,mi ha avvicinato alla lettura e al genere fantasy.E' il classico libro che leggi da piccolo e ti resta impresso come un capolavoro,rimanendo tale anche alla seconda e alla terza rilettura.

    ha scritto il 

  • 5

    bellissimo!
    Fantastico fantastico fantastico tutti i personaggi sono azzeccati e ben caratterizzati, favoloso Pyrgus, principe ereditario del regno degli elfi, meravigliosamente ribelle.
    Grandissima Aurora che sa sempre come comportarsi.
    Fortunatissimo Henry che inciampa senza v ...continua

    bellissimo!
    Fantastico fantastico fantastico tutti i personaggi sono azzeccati e ben caratterizzati, favoloso Pyrgus, principe ereditario del regno degli elfi, meravigliosamente ribelle.
    Grandissima Aurora che sa sempre come comportarsi.
    Fortunatissimo Henry che inciampa senza volerlo in una splendida avventura

    ha scritto il 

  • 4

    Un libro con un titolo come questo fa subito pensare a un fantasy tradizionale: ambientazione medievaleggiante, antichi dissapori tra razze magiche ed eserciti nemici pronti a fronteggiarsi sul campo di battaglia. “La guerra degli elfi”, invece, si discosta parecchio da tutto questo riservand ...continua

    Un libro con un titolo come questo fa subito pensare a un fantasy tradizionale: ambientazione medievaleggiante, antichi dissapori tra razze magiche ed eserciti nemici pronti a fronteggiarsi sul campo di battaglia. “La guerra degli elfi”, invece, si discosta parecchio da tutto questo riservando notevoli sorprese.
    Il sipario si apre sulla stanza di un ragazzino intento a costruire un modellino di cartapesta. Henry, questo il suo nome, è un adolescente come tanti. Durante le vacanze estive guadagna qualcosa aiutando il vecchio signor Fogarty  a svolgere le faccende domestiche. Normale amministrazione fino a che, lavorando nel suo giardino, non catturerà un elfo scambiandolo per una farfalla. Si tratta di Pyrgus Malvae, principe ereditario del Regno degli Elfi, fuggito nel Mondo Analogo (il nostro) per mettersi in salvo dai brutti ceffi che gli danno la caccia.
    La vera avventura comincia proprio con questo bizzarro incontro che costringe due realtà assolutamente distanti a entrare in contatto tra loro. I vari capitoli inducono il lettore ad affacciarsi alternativamente sull’uno o l’altro mondo per seguire lo svolgersi di una storia incredibile quanto divertente.
    Elemento che vivacizza e attraversa l’intero romanzo al pari di un fil rouge è l’umorismo che caratterizza lo stile narrativo di Brennan. Sebbene l’autore non ci risparmi scene da brivido e descrizioni dalle sfumature horror, non abbandona mai una certa vena ironica. Si ha quasi l’impressione che egli stesso non prenda i suoi personaggi sul serio fino in fondo o che si diverta a giocare con loro. Così il malvagio e temibilissimo Sulfureo si ritrova a essere affiancato da un buffissimo Bombix, un cattivo tutto ciccia che si trucca come una donna e suscita più ilarità che timore. Stessa sorte tocca ai buoni che, lungi dall’apparire come eroi perfetti rivelano limiti e debolezze. Basti pensare al principe Pyrgus fervente animalista più interessato alle sorti di fenici e gattini che a quelle del regno, al signor Fogarty, un autentico scienziato pazzo convinto che gli alieni costituiscano una costante minaccia per il nostro mondo o ad Henry, un adolescente in crisi che fatica ad accettare la separazione dei suoi genitori. Personaggi che, nelle pieghe della loro stravaganza nascondono tratti assai familiari e che proprio in virtù di questo riescono con estrema facilità a suscitare simpatia in chi legge.
    Un po’ deludente il finale che sembra affrettato e, per alcuni versi, semplicistico ma trattandosi del primo volume di una saga, tutto lascia presagire che le sorprese non finiscano qui.

    ha scritto il 

  • 2

    Guerra? non mi pare di aver visto guerre...

    Mi è bastato questo, difficilmente (e nel caso sotto effetto d'ipnosi e droghe varie) leggerò i seguiti.

    ha scritto il