La guerra dei giusti

I giudici, la mafia, la politica (Frecce)

Voto medio di 26
| 11 contributi totali di cui 3 recensioni , 8 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 05/06/11
Il vecchio Ayala
Ayala, membro "esterno" per diversità di funzioni del pool antimafia di Palermo degli anni 80, ci consegna questo libro pieno di ricordi e aneddoti sia su Falcone sia sul primo maxiprocesso.Il libro è succoso per gli appassionati di mafia e ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 24/09/09
Ai giusti
Bisogna costruire un Paese
in cui nessuno debba più morire
soltanto per aver fatto il proprio dovere
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 15/09/08
Non si può dare un voto a questo libro.
  • 1 commento
  • Rispondi

Ha scritto il Sep 24, 2009, 07:46
Siamo alla cultura del potere per il potere.
Pag. 146
  • Rispondi
Ha scritto il Sep 24, 2009, 07:45
Se tutti cominciassimo a rispettare le regole che conosciamo anzichè prendere esempio da quelli che non le rispettano sarebbe già un fatto rivoluzionario.
Pag. 142
  • Rispondi
Ha scritto il Sep 24, 2009, 07:44
Stiamo parlando di uno Stato che, di fronte alla mafia, deve decidere una volta per tutte se conviverci o eliminarla.
Pag. 113
  • Rispondi
Ha scritto il Sep 24, 2009, 07:43
Noi non siamo un gregge che ha bisogno di un pastore che lo conduca. Noi siamo cittadini a pieno titolo e dobbiamo smetterla di sentirci sudditi che implorano favori. Impariamo piuttosto a rivendicare i diritti. Cominciamo a scegliere le persone che ... Continua...
Pag. 106
  • Rispondi
Ha scritto il Sep 24, 2009, 07:40
La mafia vive infatti di intimidazione non di protezione.
Pag. 105
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi