Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La guerra dei mondi

Di

Editore: Mursia (GUM Letture)

3.9
(979)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 189 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Portoghese , Catalano , Tedesco , Francese , Olandese , Finlandese

Isbn-10: 8842529346 | Isbn-13: 9788842529347 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Adriana Motti

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida , Tascabile economico , Copertina morbida e spillati

Genere: Fiction & Literature , Philosophy , Science Fiction & Fantasy

Ti piace La guerra dei mondi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
"Alla fine del XIX secolo nessuno avrebbe creduto che le cose della terra fossero osservate da intelligenze superiori a quelle degli uomini."
Così inizia il primo romanzo di fantascienza, apparso nel 1897, dalla penna di uno dei pionieri del genere: un avvio lento, con una riflessione sulle false certezze umane, a metà tra il filosofico e l'umoristico, nell'epoca dell'illusione positivista. Subito però la storia si anima e, in un crescendo di suspense, descrive l'arrivo sulla terra di terrificanti Marziani che seminano la distruzione e minacciano di cancellare ogni traccia di vita sul pianeta.
Un gioco di fantasia e una lente di ingrandimento sulle paure della società post-industriale inglese, ancora oggi attuale, grazie a uno stile che coniuga con intelligenza gli ingredienti del racconto fantastico e del romanzo dell'orrore.
Ordina per
  • 4

    本來是看Sherlock Holmes太久了想換一下轉個口味,豈料又選了一本幾乎是同年代的小說,寫作風格、遣詞用字相近,難道這是宿命嗎?

    Sherlock Holmes與Watson正在興高采烈地偵案的同時,那邊廂Wells在草地上遇見來襲的火星人,發出火光燒死圍觀的人群,想想也真夠嗆的。

    ha scritto il 

  • 4

    Da conquistatori a conquistati

    La fantascienza innovativa e non fine a se stessa, capace di infondere un senso a ciò che racconta, come solo i grandi autori sanno fare.
    Seminale.

    ha scritto il 

  • 5

    E' un classico della fantascienza mica per niente!
    Ci obbliga a guardare cosa succederebbe se i marziani decidessero di conquistarci per i loro soli bisogni, perché non esistono extraterrestri buoni a ...continua

    E' un classico della fantascienza mica per niente!
    Ci obbliga a guardare cosa succederebbe se i marziani decidessero di conquistarci per i loro soli bisogni, perché non esistono extraterrestri buoni alla star trek che non devono intervenire nelle vicende di altri pianeti. Esistono i conquistatori, come noi lo siamo stati in rapporto con altre popolazioni a noi simili o con il resto della natura.
    Alla fine questo libro è una lotta della sopravvivenza e dell'adattamento e chi vince piglia tutto.

    http://amacadieuterpe.wordpress.com/2014/11/05/la-guerra-dei-mondi-di-h-g-wells/

    ha scritto il 

  • 3

    Tre stelle e mezza per questo caposaldo della fantascienza, ma davvero troppo anacronistico con le carrozze i cavalli, con le scarse conoscenze sulle composizioni di altri pianeti.
    Non mi ha coinvolto ...continua

    Tre stelle e mezza per questo caposaldo della fantascienza, ma davvero troppo anacronistico con le carrozze i cavalli, con le scarse conoscenze sulle composizioni di altri pianeti.
    Non mi ha coinvolto

    6.5/10

    ha scritto il 

  • 4

    Un must della fantascienza. Marziani cattivi e distruttori, come piace a me. Qualcuno può dire che è lento e superato, ma basta leggere quando è stato scritto per accrescerne il valore.

    ha scritto il 

  • 4

    Di fondamentale importanza per qualunque romanzo di fantascienza a venire, qui si gettano le basi per un intero genere. Il ritmo è un po' lento, bisogna ammetterlo, ma è necessario tenere conto che l' ...continua

    Di fondamentale importanza per qualunque romanzo di fantascienza a venire, qui si gettano le basi per un intero genere. Il ritmo è un po' lento, bisogna ammetterlo, ma è necessario tenere conto che l'opera è stata pubblicata nel 1898. Le descrizioni sono evocative e riescono a creare nella mente del lettore uno scenario desolato, dominato dall'enormità dei tripodi, o dall'aspetto orribile dei "marziani". Straordinario.

    ha scritto il 

  • 4

    Wells actually nailed it anticipating an army of science fiction writers. He was the first. I like his scientific approach to the matter. In some points the novel runs a bit slow but considering the t ...continua

    Wells actually nailed it anticipating an army of science fiction writers. He was the first. I like his scientific approach to the matter. In some points the novel runs a bit slow but considering the time of writing it was really a job ages in advance.

    ha scritto il 

Ordina per