La importancia de llamarse Ernesto

(Clasicos seleccion series)

By

Publisher: Edimat Libros

4.2
(5129)

Language: Español | Number of Pages: 88 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) English , Italian

Isbn-10: 8484038955 | Isbn-13: 9788484038955 | Publish date:  | Edition Translatio

Also available as: Paperback , Others , Mass Market Paperback

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Humor

Do you like La importancia de llamarse Ernesto ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Readers will take pleasure in discovering the classics through these beautifully packaged and affordably priced editions of famous works of literature from all over the world. A variety of periods, themes, and authors is represented.
Sorting by
  • 4

    Genial, para todos los que gusten del cinismo, la amoralidad y la decadencia que destilan todas las obras de Oscar Wilde
    Como todos los libros de Wilde: una colección de citas ingeniosas y humor decad ...continue

    Genial, para todos los que gusten del cinismo, la amoralidad y la decadencia que destilan todas las obras de Oscar Wilde
    Como todos los libros de Wilde: una colección de citas ingeniosas y humor decadente.
    - Esperarás por mí un tiempo?
    - Si no es demasiado largo, voy a esperar por ti toda mi vida

    said on 

  • 4

    L’irripetibile nonsense dell’importanza di chiamarsi Ernesto è la commedia più rappresentativa e più rappresentata di Wilde, in cui le parole dei personaggi solleticano pur con un velo di amarezza.
    Wi ...continue

    L’irripetibile nonsense dell’importanza di chiamarsi Ernesto è la commedia più rappresentativa e più rappresentata di Wilde, in cui le parole dei personaggi solleticano pur con un velo di amarezza.
    Wilde voleva beffare la società vittoriana a cui apparteneva e che si basava sull’apparenza e sul conformismo di massa e invece rimase beffato dal suo stesso «mondo» malgrado o forse proprio a causa della sua diversità, perché non potè mai uscire dall’ambiente in cui era nato e che peraltro lo aveva accolto senza riserve portandolo facilmente al successo.
    Consiglio la lettura a tutti per lo stile sottile ed elegante dello «Shakespearean English» e anche per scoprire il lato più autentico dello scrittore, che ha dato il meglio di sé nel divertissement, nella conversazione leggiadra e inutile, nel nonsense se vogliamo dire così.

    said on 

  • 4

    Il titolo in inglese rende un gioco di parole simpatico ed originale richiamato dai suoni "Earnest - Ernest" che danno vita ad una serie di equivoci molto divertenti: due ragazze che attribuiscono mol ...continue

    Il titolo in inglese rende un gioco di parole simpatico ed originale richiamato dai suoni "Earnest - Ernest" che danno vita ad una serie di equivoci molto divertenti: due ragazze che attribuiscono molta importanza al nome dei loro innamorati, che però sottindende il loro modo di essere.
    Trattandosi di una pièce teatrale è di lettura molto veloce e piacevole.

    said on 

  • 5

    una sola parola per descriverlo:ESILARANTE. Leggetelo e non ve ne pentirete. Un'opera teatrale che vi farà sbellicare dal ridere, e se non avete visto il film,guardatelo perchè merita quanto il libro ...continue

    una sola parola per descriverlo:ESILARANTE. Leggetelo e non ve ne pentirete. Un'opera teatrale che vi farà sbellicare dal ridere, e se non avete visto il film,guardatelo perchè merita quanto il libro :-)

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    Curiosa opera teatrale di Wilde.

    Una farsa certo, una delle più clamorose farse della storia della letteratura. Tutta la trama gira intorno al nome "Ernesto" o meglio Ernest che significa al tempo stesso "onesto" e "Ernesto". Il prot ...continue

    Una farsa certo, una delle più clamorose farse della storia della letteratura. Tutta la trama gira intorno al nome "Ernesto" o meglio Ernest che significa al tempo stesso "onesto" e "Ernesto". Il protagonista che porta questo nome in realtà si chiama Gianni ed è stato tutto fuorché onesto con Gwendolyn riguardo alla sua identità; allo stesso modo Agenore cercherà di avvicinarsi a Cecilia usando sempre il nome "Ernesto" a posto del suo, al fine di conquistarla.
    Le due fanciulle risultano più innamorate di un nome che della persona a cui quel nome si riferisce ed è questo che aggiunge clamorosità a tutta la vicenda? Come può solo un nome ispirare tanta fiducia? È possibile sposare un uomo solo per il suo nome? Certo, un tempo lo facevano le dame, si sposavano solo in virtù del nome e delle ricchezze del marito ma al giorno d'oggi per alcuni onesti contemporanei dalle idealistiche vedute può risultare davvero stupido mentre per altri potrebbe apparire una scelta sensata. Spetta al lettore decidere quale chiave di lettura vuol dare, come al solito.

    said on 

Sorting by