Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La importancia de llamarse Ernesto

(Clasicos seleccion series)

By

Publisher: Edimat Libros

4.2
(4914)

Language:Español | Number of Pages: 88 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) English , Italian

Isbn-10: 8484038955 | Isbn-13: 9788484038955 | Publish date:  | Edition Translatio

Also available as: Paperback , Others , Mass Market Paperback

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Humor

Do you like La importancia de llamarse Ernesto ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Readers will take pleasure in discovering the classics through these beautifully packaged and affordably priced editions of famous works of literature from all over the world. A variety of periods, themes, and authors is represented.
Sorting by
  • 4

    "La verità è raramente pura e mai semplice."

    Un'opera teatrale tutta costruita sull'ambiguità, sui fraintendimenti, sulle parole che sono più importanti dei fatti. E' stata una lettura piacevolissima e che mi ha fatto sorridere più di una volta. Wilde si conferma un genio e un assoluto dispensatore di piccole perle letterarie. Mi ha fatto a ...continue

    Un'opera teatrale tutta costruita sull'ambiguità, sui fraintendimenti, sulle parole che sono più importanti dei fatti. E' stata una lettura piacevolissima e che mi ha fatto sorridere più di una volta. Wilde si conferma un genio e un assoluto dispensatore di piccole perle letterarie. Mi ha fatto anche venire voglia di andare a teatro a godermi lo spettacolo!

    said on 

  • 4

    «Un uomo che si sposa senza conoscere Bunbury ha davanti a sé una vita noiosissima»

    Commedia esilarante, incalzante, pungente. E ovviamente traboccante di colpi di scena, come piace a noi.
    Conoscevo già questa rappresentazione, vista più volte al cinema e a teatro... ma quanto ...continue

    «Un uomo che si sposa senza conoscere Bunbury ha davanti a sé una vita noiosissima»

    Commedia esilarante, incalzante, pungente. E ovviamente traboccante di colpi di scena, come piace a noi.
    Conoscevo già questa rappresentazione, vista più volte al cinema e a teatro... ma quanto è stato divertente ri-leggerla durante un lungo e noioso viaggio in treno!!
    E, a pensarci bene, ammetto che a volte non mi dispiacerebbe tornare indietro di qualche anno, quando non c'erano cellulari, facebook, skype... quando era più facile trovare un'escamotage per farsi gli affari propri e sparire dalla circolazione per qualche ora o qualche giorno, e godersi un po' di meritato e sano bunbureggiamento... proprio come insegna il nostro caro e saggio Algernon! ;)

    said on 

  • 4

    Un modo divertente di passare un paio d'ore!

    Sono felice di aver letto questa commedia. Apprezzo anche il fatto che sono stati aggiunti, nelle ultime pagine del libro, le parti che Wilde aveva deciso di omettere. Peccato per il personaggio dell'avocato Gribsby, che a mio parere da vita a uno degli episodi più divertenti della commedia!

    said on 

  • 4

    "Si deve pur fare qualcosa sul serio, se si vuole trarre un po' di divertimento dalla vita. Io, guarda caso, faccio sul serio il bunburismo. Cosa diavolo farai sul serio tu, non lo oso immaginare. Tutto, probabilmente. Sei di una tale incoscienza."

    said on 

  • 4

    Quest'uomo era chiaramente un genio dell'osservazione dell'animo umano, nonché un genio d'ironia quando poi lo raccontava, in questo caso con una leggerezza apparente che colpisce il segno.
    Quest'uomo mi mette e mi metterà sempre soggezione, ma mi piace. Decisamente.

    PS: Quando ci m ...continue

    Quest'uomo era chiaramente un genio dell'osservazione dell'animo umano, nonché un genio d'ironia quando poi lo raccontava, in questo caso con una leggerezza apparente che colpisce il segno.
    Quest'uomo mi mette e mi metterà sempre soggezione, ma mi piace. Decisamente.

    PS: Quando ci metti un'eternità a finire un libricino che di norma si legge in due ore i casi sono due: o il libro non ti piace o non sei in forma tu.
    Visto che il libro mi è piaciuto mi sa che è arrivata proprio l'ora di una vacanza ^^'

    said on 

  • 5

    Che bumburista questo Wilde!

    Umorismo inglese e ambientazione vittoriana.
    Cosa posso chiedere di più?
    Leggendolo ho notato che molti degli aforismi di Wilde sono tratti da questa divertente opera teatrale. Immagino quanto sarebbe bello vederla rappresentata in un teatro londinese, anche se forse avrei qualche pro ...continue

    Umorismo inglese e ambientazione vittoriana.
    Cosa posso chiedere di più?
    Leggendolo ho notato che molti degli aforismi di Wilde sono tratti da questa divertente opera teatrale. Immagino quanto sarebbe bello vederla rappresentata in un teatro londinese, anche se forse avrei qualche problema con i giochi di parole che l'autore usa per tutto il corso dell'opera. In primis quello sull'aggettivo onesto e il nome Ernesto.
    Inutile dire che i termini bumburista e bumbureggiare sono ormai parte del mio vocabolario.

    said on 

  • 3

    Foro boario

    Non sono un grande fan dei testi di teatro e la mia conoscenza di Wilde si ferma a Il ritratto di Dorian Gray.
    La commedia mi sembra un divertente testo di teatro sulla società Novecentesca inglese, che rende grottesco il "foro boario" dei titoli, delle proprietà, delle posizioni sociali de ...continue

    Non sono un grande fan dei testi di teatro e la mia conoscenza di Wilde si ferma a Il ritratto di Dorian Gray.
    La commedia mi sembra un divertente testo di teatro sulla società Novecentesca inglese, che rende grottesco il "foro boario" dei titoli, delle proprietà, delle posizioni sociali dell'aspirante marito, come se null'altro contasse in sé.

    said on 

Sorting by