Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La insoportable levedad del ser

By

Publisher: Tusquets

4.2
(18571)

Language:Español | Number of Pages: 316 | Format: Others | In other languages: (other languages) Chi traditional , English , Chi simplified , French , German , Italian , Portuguese , Swedish , Dutch , Catalan , Finnish , Polish , Turkish , Basque , Hungarian , Norwegian , Greek

Isbn-10: A000045358 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Hardcover , Mass Market Paperback

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Philosophy

Do you like La insoportable levedad del ser ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 2

    Einmal ist Tropp...mal

    Perchè mai una volta sarebbe equivalente a mai? In questo caso una volta è pure troppo...mi riferisco al leggere questo romanzo. Per me è stata un'esperienza deludente: di questo romanzo ricordo l'eno ...continue

    Perchè mai una volta sarebbe equivalente a mai? In questo caso una volta è pure troppo...mi riferisco al leggere questo romanzo. Per me è stata un'esperienza deludente: di questo romanzo ricordo l'enorme battage pubblicitario,probabilmente in occasione dell'uscita del film (che non ho visto)ed invece di memorabile vi ho trovato solo il sollievo nel terminare di leggerlo. Può sembrare esagerato, ma a parte il bello stile della scrittura, di cui parte del merito credo vada al traduttore, ne ho tratto solo una buona dose di irritazione. I personaggi, a parte il cane, non sono per nulla attraenti né comprensibili, nonostante sia evidente che l'autore creda di averne creati di irresistibilmente complessi e profondi. In particolare Tomas, l'alter ego dello scrittore, il luminare della medicina e dissidente politico, con la sua fissa per le avventure erotiche extraconiugali , è trattato con molta compiacenza da parte di Kundera. Tomas,che si rifiuta di “tenere due piedi in una scarpa” relativamente alla politica, è invece ben felice di farlo nella sua vita privata ...La compagna, Teresa, ha la personalità di un'ameba: rosa dalla gelosia , accetta tra pianti e malesseri il dato di fatto che Tomas è un Casanova (ma su quale base poi tutte le donne gli cadono ai piedi)e il suo più grande desiderio è che l'amato bene invecchi così che gli passino i bollenti spiriti. L'inverosimile amante di Tomas, la pittrice Sabine, è in cerca di libertà da tutto e da tutti, e se ne va negli USA (of course)mentre Il suo amante Franz, l'unico che creda abbastanza sinceramente in ideali di libertà e progresso, fa una morte cretina mentre partecipa ad una spedizione umanitaria...Tutto ciò condito da dissertazioni parafilosofiche e speziato con la rivoluzione di Praga, Dubcek farfugliante, i cosacchi sul Ponte Carlo, la repressione e i collaborazionisti. Sarà un cattivo pensiero ritenere che molto del successo dell'epoca fosse dovuto alla salsa antirussa? Purtroppo a più di trent'anni di distanza quella salsa è diventata rancida e data con un non so che di stantio il testo . “ Così dev'essere? Così deve””

    said on 

  • 5

    Definitivo. Rimandato per anni, leggerlo ora si è rivelata essere la decisione migliore. Mai come oggi infatti questo libro di Kundera è necessario per comprendere in quale mondo assurdo, una perfetta ...continue

    Definitivo. Rimandato per anni, leggerlo ora si è rivelata essere la decisione migliore. Mai come oggi infatti questo libro di Kundera è necessario per comprendere in quale mondo assurdo, una perfetta coniugazione di due dittature del novecento fra loro complementari, nazismo e comunismo, siamo finiti a vivere.
    Prima di oggi, ciò di cui parla potevamo relegarlo alla tragica esperienza del solo comunismo sovietico.
    Oggi, che l'invasione e la perdita di sovranità ci tocca da vicino, è più facile riconoscere che le armi usate dagli invasori sono più o meno, sempre le stesse. Allora furono i carri armati sovietici, oggi sono più raffinate: Unione Europea, con le sue leggi a rafforzare il dominio americano, e migrazioni bibliche, troppo desiderate, volute e difese dal potere per convincermi siano "fenomeno naturale"o mero esito delle guerre demenziali cui l'Unione Europea ha partecipato.
    Uomini, donne, sentimenti, passioni e letteratura fanno la storia umana.
    Le guerre la impongono.

    said on 

  • 5

    Opera totale.

    Capolavoro. Cercare di recensirla con lirismo saprebbe solo sminuire un libro che è sicuramente figlia del suo tempo e prodotta del suo autore, ma contiene tanti di quegli spunti, tante di quelle rifl ...continue

    Capolavoro. Cercare di recensirla con lirismo saprebbe solo sminuire un libro che è sicuramente figlia del suo tempo e prodotta del suo autore, ma contiene tanti di quegli spunti, tante di quelle riflessioni che si erge a vero classico, a vero compendio delle emozioni umane.

    said on 

  • 5

    "De deux choses l'une : ou bien l'homme a été créé à l'image de Dieu et alors Dieu a des intestins, ou bien Dieu n'a pas d'intestins et l'homme ne lui ressemble pas."

    said on 

  • 5

    L'insostenibile leggerezza dell'essere di Milan Kundera

    Libro del Mese di Luglio 2015
    www.ilclubdellibro.it

    SINOSSI
    "Il suo romanzo ci dimostra come nella vita tutto quello che scegliamo e apprezziamo come leggero non tarda a rivelare il proprio peso insos ...continue

    Libro del Mese di Luglio 2015
    www.ilclubdellibro.it

    SINOSSI
    "Il suo romanzo ci dimostra come nella vita tutto quello che scegliamo e apprezziamo come leggero non tarda a rivelare il proprio peso insostenibile. Forse solo la vivacità e la mobilità dell'intelligenza sfuggono a questa condanna: le qualità con cui è scritto il romanzo, che appartengono a un altro universo da quello del vivere" (Italo Calvino). "Chi è pesante non può fare a meno di innamorarsi perdutamente di chi vola lievemente nell'aria, tra il fantastico e il possibile: mentre i leggeri sono respinti dai loro simili e trascinati dalla "compassione" verso i corpi e le anime possedute dalla pesantezza. Così accade nel romanzo: Tomás ama Tereza, Tereza ama Tomás: Franz ama Sabina, Sabina (almeno per qualche mese) ama Franz; quasi come nelle Affinità elettive si forma il perfetto quadrato delle affinità amorose". (Pietro Citati).

    RECENSIONE
    Questo romanzo potrebbe essere considerato piuttosto come un saggio. La trama narrativa relativa alla vita di ciascun personaggio serve all'autore solo da esempio per spiegare le sue idee in relazione a temi importanti ed esistenziali: l'esistenza di un destino, l'impossibilità di compiere scelte sicure nella vita, la ricerca della felicità anche in condizioni difficili. I quattro personaggi principali sono molto diversi tra loro e questo permette all'autore di mostrare un'ampia gamma di esperienze umane: Tereza, ad esempio, si sente destinata alla sofferenza, obbligata nelle sue scelte dalle scelte che aveva compiuto sua madre prima di lei, quasi che la sua vita fosse una continuazione di quella di sua madre. Al contrario Tomas si lascia coinvolgere dall'esperienza esterna e si lascia trascinare dagli eventi, che gli fanno perdere pian piano ogni certezza, conducendolo tuttavia lentamente verso la vera serenità dell'anima. Nell'esperienza comune di Tomas e Tereza, marito e moglie, se lui riesce col tempo a liberarsi di tutto ciò che appesantisce la sua vita, lei a poco a poco sente sempre di più la pesantezza dell'essere e ne diventa l'esempio tipico. Diversamente da Tomas, Franz è un idealista: gli eventi della storia lo coinvolgono, ma lui cerca di cambiarli in prima persona, partecipando a marce di protesta e combattendo per ciò in cui crede. Sabina, infine, è una donna libera, completamente artefice del proprio destino, talmente forte e sicura da non riuscire mai a leggere dentro il suo cuore. Un quinto personaggio risulta estremamente importante: Karenin, il cagnolino di Tomas e Tereza, non è appesantito dalla capacità di raziocinio propria degli esseri umani e per lui la possibilità di risvegliarsi ogni mattina e di essere ancora vivo è come rinascere ogni giorno. Karenin annulla così la pesantezza dell’essere propria della sua padrona, ricominciando una vita nuova ogni giorno, diventando così l'emblema della leggerezza dell'essere.

    RECENSIONE A CURA DI FRANCIS

    said on 

  • 3

    讀前兩則須查的維基條目--

    「布拉格之春」:《生命中不能承受之輕》的背景。

    「無限猴子定理」:如果把時間範圍拉得「無限長」,猴子隨機打字必然能拼湊出一部莎翁著作。「永劫回歸」(雖然有人念茲在茲於「輪迴」,不過兩者是同樣的概念嗎?)--我們生存的這個宇宙終結後,又會再經歷一次大霹靂,新的宇宙誕生出新的星球,新的星球出現新的演化歷程,但這個新的演化歷程很難出現「人類」,也因此很難會「永劫回歸地」出現「 ...continue

    讀前兩則須查的維基條目--

    「布拉格之春」:《生命中不能承受之輕》的背景。

    「無限猴子定理」:如果把時間範圍拉得「無限長」,猴子隨機打字必然能拼湊出一部莎翁著作。「永劫回歸」(雖然有人念茲在茲於「輪迴」,不過兩者是同樣的概念嗎?)--我們生存的這個宇宙終結後,又會再經歷一次大霹靂,新的宇宙誕生出新的星球,新的星球出現新的演化歷程,但這個新的演化歷程很難出現「人類」,也因此很難會「永劫回歸地」出現「下一個我」。不過,「很難」代表仍有機率,就像打字無限長時間的猴子一樣,只要給定「無限長」的時間,偶然也會成為必然(只要有機率就一定會實現)。這會不會就是昆德拉對「永劫回歸」的理解與執迷呢?

    不過,對人類而言,永遠畢竟太遠,無限是個太抽象的概念,永劫回歸也因此這麼難以理解,更不用說觸及了吧。

    said on 

  • 0

    letto dopo aver visto il film, le storie si sono mischiate, ma entrambe hanno riempito una bella valigia di immagini e parole di cui una parte è già parte di me, un'altra già lo era e un'ultima è in v ...continue

    letto dopo aver visto il film, le storie si sono mischiate, ma entrambe hanno riempito una bella valigia di immagini e parole di cui una parte è già parte di me, un'altra già lo era e un'ultima è in valigia e chissà...
    Ho riportato alcune immagini e parole nel mio blog:
    https://alicemate.wordpress.com/2015/06/25/linsostenibile-leggerezza-dellessere/

    said on 

  • 4

    Il mio primo Kundera, ho lasciato decantare le sensazioni prima di recensire... Il libro alterna pagine di narrazione pura a riflessioni da saggio filosofico. L'intreccio della vicenda è costruito in ...continue

    Il mio primo Kundera, ho lasciato decantare le sensazioni prima di recensire... Il libro alterna pagine di narrazione pura a riflessioni da saggio filosofico. L'intreccio della vicenda è costruito in modo molto originale, seguiamo le vite dei personaggi focalizzando su temi universali. Sono fermamente convinta che si presti ad innumerevoli riletture, gli stimoli sono troppi per essere colti alla prima. Leggeró altro di Kundera, ci sono libri belli e poi ci sono libri scritti bene, con stile, questo contraddistingue i narratori sublimi.

    said on 

  • 5

    bellissimo

    non so come mai ho aspettato così tanto a leggere questo libro, che mi interessava fin dalle medie. ma il caso ha voluto che gabriella me lo regalasse proprio ora e credo che il momento sia stato quel ...continue

    non so come mai ho aspettato così tanto a leggere questo libro, che mi interessava fin dalle medie. ma il caso ha voluto che gabriella me lo regalasse proprio ora e credo che il momento sia stato quello giusto.
    consiglio a tutti di leggerlo, l'ultima parte (soprattutto) e quella iniziale sono le mie preferite: ciclico come il tempo.
    ho apprezzato molto che ci fossero presenti delle parti filosifiche e altre in cui l'autore si raccontava, dà fluidità al romanzo.

    said on 

  • 3

    penso che questo libro

    sia simile alla lampada Tizio

    ce l'avete presente?

    le sue forme severe che riempiono con eleganza lo spazio

    con freddezza, un po' come il fu Concorde

    anch'io ce l'avev ...continue

    penso che questo libro

    sia simile alla lampada Tizio

    ce l'avete presente?

    le sue forme severe che riempiono con eleganza lo spazio

    con freddezza, un po' come il fu Concorde

    anch'io ce l'avevo

    poi si è rotta

    said on 

Sorting by