La isla del tesoro

By

Publisher: Aguilar (Colección Crisol)

4.0
(7302)

Language: Español | Number of Pages: 423 | Format: Leather Bound | In other languages: (other languages) English , Chi traditional , Chi simplified , German , Catalan , Italian , French , Czech , Portuguese , Dutch , Swedish , Basque , Greek , Japanese , Korean , Hungarian , Polish , Romanian

Publish date:  | Edition 2

Translator: Manuel Mª de Barandica

Also available as: Paperback , Hardcover , Mass Market Paperback , Others , Board Book , Softcover and Stapled

Category: Fiction & Literature , Sports, Outdoors & Adventure , Travel

Do you like La isla del tesoro ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
La isla del tesoro no es sólo una magnífica novela de aventuras, sino que también es una obra maestra de la literatura universal que no se deja clasificar ni exige del lector una determinada edad para poder ser leída con placer y entusiasmo.Esta novela de aventuras es un magnífico ejercicio de ambientación, descripción y técnica narrativa, que nos sumerge en una maravillosa historia de piratas y tesoros. El joven Jim Hawkins y John Silver son los personajes que llevan el peso narrativo de la acción. El primero encarna la nobleza de espíritu y las ansias de aventuras. El segundo es un personaje complejo, seductor y de moral ambigua, características que hacen de él una figura fascinante.
Sorting by
  • 4

    E una bottiglia di rum

    Ragazzi, sono adulta (dicono) e certe storie dovrebbero scivolare via con l'incosistenza della nebbia, ma no non è andata così. L'Isola del Tesoro è un racconto bellissimo e ho maledetto (beh, che vi ...continue

    Ragazzi, sono adulta (dicono) e certe storie dovrebbero scivolare via con l'incosistenza della nebbia, ma no non è andata così. L'Isola del Tesoro è un racconto bellissimo e ho maledetto (beh, che vi aspettate da una pirata) i miei insegnanti per non avermela consigliata a tempo debito. È il racconto che viene prima di tutti i blockbuster di Sparrow, prima di tutta la narrazione televisiva sulla pirateria. Billy Bones, il Capitano Flint, Long John Silver sono contemporanei di Sandocan e con lui e gli altri sono parte dell'immaginario di tutti. Se si parla di tesori perduti è all'Isola che si pensa e sono sicura che se qualcuno intonasse "quindici uomini sulla cassa del morto" una voce da qualche parte risponderebbe "yohoho".
    E poi a me il rum piace.

    said on 

  • 5

    Yo-ho-ho

    In this book you find everything that should be in a pirate story: buccaneers with speaking parrots on their shoulder, hidden treasures, maps with red crosses to mark the spot, mutiny, treachery, trop ...continue

    In this book you find everything that should be in a pirate story: buccaneers with speaking parrots on their shoulder, hidden treasures, maps with red crosses to mark the spot, mutiny, treachery, tropical islands, pirate songs, ghosts and terrible stories and of course a lot of rum.
    Brought me back to all the pirate adventure I loved so much as a child.

    said on 

  • 1

    parlo di questo libro

    questo libro non mi ha convinto sin dal inizio è molto narrativo e a me sinceramente piacciono più gli horror

    said on 

  • 3

    Ritmo e gioiosa disinvoltura, ancorché le storie di mare poco mi prendano

    In questa mia tardiva rivisitazione di classici considerati "per gli adolescenti", L'isola del Tesoro mi ha leggermente deluso: lontano dalla maestria stilistica di London nei suoi romanzi del Nord (a ...continue

    In questa mia tardiva rivisitazione di classici considerati "per gli adolescenti", L'isola del Tesoro mi ha leggermente deluso: lontano dalla maestria stilistica di London nei suoi romanzi del Nord (appena letti), Stevenson non raggiunge in questa celebre opera, secondo me, i vertici creativi da lui attinti con il Dottor Jeckyl e Mister Hyde. Ma forse questa impressione nasce dalla mia scarsa attrazione per le storie marinaresche e per gli ammutinamenti..
    Intendiamoci: in questo libro si apprezza comunque il grande talento narrativo di Stevenson, la disinvoltura di questo scrittore nel creare personaggi a tutto tondo (ancorché fin troppo mitizzati) come Long John Silver e Jim, e la scioltezza nel rappresentare i fatti, tenendo un ritmo narrativo che non conosce soste.

    said on 

  • 5

    Leggendo questo romanzo si respira Avventura, e si scopre che ha il profumo del mare d'estate.
    La figura di Long John Silver giganteggia, titano fra i tanti antagonisti della letteratura, uno dei pri ...continue

    Leggendo questo romanzo si respira Avventura, e si scopre che ha il profumo del mare d'estate.
    La figura di Long John Silver giganteggia, titano fra i tanti antagonisti della letteratura, uno dei primi a non essere né monocolore né monocorde, ma capace di una complessità quasi insondabile.
    Cos'altro si può dire del libro per ragazzi più celebre di sempre, se non leggetelo, leggetelo, leggetelo!

    said on 

  • 3

    Demasiado tarde

    La Isla del Tesoro, de Stevenson, es una novela sencilla, directa y agradable. La historia no tiene muchas vueltas ni complicaciones, la narración se mantiene fluida y en movimiento, los personajes má ...continue

    La Isla del Tesoro, de Stevenson, es una novela sencilla, directa y agradable. La historia no tiene muchas vueltas ni complicaciones, la narración se mantiene fluida y en movimiento, los personajes más o menos están bien llevados y las peripecias se siguen con cierto interés. Soy consciente de que es probable que, si lo hubiera leído de niño o adolescente, probablemente es un libro que me hubiese encantado, pero desgraciadamente no fue el caso y, desde los ojos de un adulto, es una historia sencilla pero sin unos alicientes increíbles. Cumple bien para matar el rato, eso sin duda, y acabar de buen humor y con cierto ánimo la aventura.

    said on 

  • 5

    Bellissimo!

    Un libro accattivante, con uno stile semplice e molto chiaro. Stevenson descrive luoghi e personaggi meravigliosi, lontani da noi, ma proprio per questo che "stuzzicano" la nostra fantasia... un class ...continue

    Un libro accattivante, con uno stile semplice e molto chiaro. Stevenson descrive luoghi e personaggi meravigliosi, lontani da noi, ma proprio per questo che "stuzzicano" la nostra fantasia... un classico indimenticabile! Consigliatissimo!

    said on 

  • 5

    Quindici uomini sulla cassa del morto

    Rilettura finita a breve perchè "La vera storia del pirata Long John Silver" mi aveva fatto venire voglia.
    Un libro fantastico, mi pento di non averlo letto da bambina, visto che anche la prima lettur ...continue

    Rilettura finita a breve perchè "La vera storia del pirata Long John Silver" mi aveva fatto venire voglia.
    Un libro fantastico, mi pento di non averlo letto da bambina, visto che anche la prima lettura è stata relativamente recente.
    E un urrà per Long John, che sarà pure un infame opportunista, ma è un Signor personaggio

    said on 

  • 5

    Ragazzi e pendagli da forca

    Ho perso il conto di quante volte, deciso a "iniziare" alla lettura mio figlio, ho cominciato a leggergli l'isola del tesoro di Stevenson. Niente da fare, dopo una trentina di pagine mi arenavo vedend ...continue

    Ho perso il conto di quante volte, deciso a "iniziare" alla lettura mio figlio, ho cominciato a leggergli l'isola del tesoro di Stevenson. Niente da fare, dopo una trentina di pagine mi arenavo vedendo le sue palpebre che diventavano pesanti come l'uranio.

    Qualche giorno fa, casualmente, mentre ero insieme a lui sono approdato all'audiolibro del romanzo. Dopo aver premuto play, in pochi minuti sono rimasto intrappolato senza scampo nella storia. Nella trappola ahimè ci sono finito da solo, perché il giovane virgulto si è perso quasi subito, cellulare in mano, interesse minimo.

    Pirati, mistero, rhum, gambe amputate, dita mozzate, vento, vele spiegate, mare, tesori, avventura, immaginazione.

    "Quindici uomini, quindici uomini, sulla cassa del morto
    io-ho-ho, e una bottiglia di rum!
    "

    Una trama piuttosto lunga e complessa che è diventata il punto di partenza di qualsiasi avventura di mare e che rappresenta, in ultima analisi, la sfida tra bene e male. Quasi tutte le storie che leggiamo oggi di pirati e bucanieri, con tanto di pappagalli parlanti, isole deserte e tesori nascosti, devono tutto a questo libro di Stevenson, scritto nel 1882.

    Ho trovato il libro molto bello, anche se non esente da qualche difettuccio. La scrittura a volte è un po' divagante, certi dialoghi non perfettamente credibili, le descrizioni a tratti un po' confuse. Ma sono peccati veniali, che poco disturbano la assoluta godibilità del libro.

    Mi rimane il dubbio sull'attrattività di questo genere di avventura per le giovani generazioni. Probabilmente cinema, fumetti, televisioni e videogiochi hanno già riempito la testa dei ragazzi con queste immagini che hanno quindi completamente perso, ai loro occhi, il loro fascino. Incredibilmente il rampollo ha iniziato e finito in due giorni il libro "Putin. Vita di uno Zar". Forse sono questi i pirati che nella fantasia hanno preso il posto di Long John Silver?

    said on 

Sorting by
Sorting by
Sorting by