Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La joven de la perla

By

Publisher: Santillana USA Publishing Company

4.0
(9103)

Language:Español | Number of Pages: 320 | Format: Mass Market Paperback | In other languages: (other languages) English , Chi traditional , French , German , Italian , Swedish , Dutch , Catalan , Greek , Portuguese , Czech , Romanian

Isbn-10: 8466307982 | Isbn-13: 9788466307987 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Hardcover , School & Library Binding , Others

Category: Art, Architecture & Photography , Fiction & Literature , History

Do you like La joven de la perla ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
“La joven de la perla” centers on Vermeer's prosperous Delft household during the 1660s. When Griet, the novel's quietly perceptive heroine, is hired as a servant, turmoil follows. First, the 16-year-old narrator becomes increasingly intimate with her master. Then Vermeer employs her as his assistant--and ultimately has Griet sit for him as a model. Chevalier vividly evokes the complex domestic tensions of the household, ruled over by the painter's jealous, eternally pregnant wife and his taciturn mother-in-law. At times the relationship between servant and master seems a little anachronistic. Still, “La joven de la perla” does contain a final delicious twist.

Blurb in Spanish: En la segunda mitad del siglo XVII, el pintor holandés Johannes Vermeer inmortalizó en una tela a una bella muchacha adornada con un turbante y un pendiente de perla. Sus labios parecen esbozar una sonrisa sensual, pero sus ojos irradian la tristeza más profunda.

Conocido como La Mona Lisa holandesa, detrás de ese enigmático rostro que esconde Griet, una joven de origen humilde que a los dieciséis años entra a trabajar como doncella en casa del artista a cambio de un mísero salario.Su extraordinaria sensibilidad y el cuidado que pone en todo lo que toca atraen al maestro, quien poco a poco la introduce en su mundo, un paraíso inundado por una luz mágica y poblado por criaturas femeninas de singular belleza. “La joven de la perla” es la historia de una fascinación, de cómo surge un sentimiento que se mueve entre la admiración y el amor. La luz en los ojos de Griet, la sirvienta convertida en musa, encierra el misterio más profundo en el proceso de creación de una obra de arte. Tracy Chevalier evoca la vida cotidiana en el siglo XVII holandés en esta hermosa novela sobre el despertar a la vida y al arte.

Sorting by
  • 3

    Il libro si legge velocemente, prima volta con questa autrice, di cui ho molto apprezzato il modo di scrivere. Senza far pesare descrizioni di paesaggi o situazioni riesce a imprimerti nella mente del ...continue

    Il libro si legge velocemente, prima volta con questa autrice, di cui ho molto apprezzato il modo di scrivere. Senza far pesare descrizioni di paesaggi o situazioni riesce a imprimerti nella mente delle immagini chiare e vivide, che rimangono anche giorni dopo la lettura. Penso però che ci sia qualcosa di più di suo in giro e al più presto la rileggerò in qualche altro romanzo.

    said on 

  • 3

    Molto interessante soprattutto nella ricostruzione dell'epoca (provincia olandese, 1660-1670), e dell'opera di Vermeer. Non ho visto il film, ma il libro vale la pena leggerlo.

    said on 

  • 4

    Narrazione e storia dell'arte (e non solo, ma anche storia delle abitudini e storia della tolleranza cattolico-protestante) si fondono in questo testo dai toni chiaroscuri. Seppur un po' lento nella p ...continue

    Narrazione e storia dell'arte (e non solo, ma anche storia delle abitudini e storia della tolleranza cattolico-protestante) si fondono in questo testo dai toni chiaroscuri. Seppur un po' lento nella parte iniziale, il tutto comincia decisamente a decollare a partire dall'interpretante gioco di sguardi e di sensazioni tra la fantesca e 'lui'. Se ogni accadimento e scena è trattata con diversi tipi di pennelli letterari a secondo del registro desiderato, il risultato finale è di grande equilibrio e pacatezza. L'autrice, in sintesi, è riuscita molto bene nell'intento di dipingere Vermeer.

    said on 

  • 4

    La ragazza con l'orecchino di perla

    Idea molto originale quella di costruire una storia, verosimile e contestualizzata, partendo da un quadro di Vermeer. Il ritmo della narrazione è lento, piacevolmente rilassato. Mi è piaciuto molto. ...continue

    Idea molto originale quella di costruire una storia, verosimile e contestualizzata, partendo da un quadro di Vermeer. Il ritmo della narrazione è lento, piacevolmente rilassato. Mi è piaciuto molto.

    said on 

  • 4

    Partire da un quadro e immaginare tutta una storia è un ottimo esercizio di scrittura. L'ha fatto anche Tracy Chevalier col suo "La ragazza con l'orecchino di perla", immaginando che che la sconosciut ...continue

    Partire da un quadro e immaginare tutta una storia è un ottimo esercizio di scrittura. L'ha fatto anche Tracy Chevalier col suo "La ragazza con l'orecchino di perla", immaginando che che la sconosciuta modella sia la domestica di casa Veermer. Un ottimo esercizio trasformato in un successo mondiale. Ottima lettura per chi ama i romanzi storici, l'arte figurativa, ma anche immaginarsi chi si cela dietro i ritratti.

    said on 

  • 3

    VOTO: 7/10

    parto dicendo che ho molto apprezzato la trama, è sicuramente particolare e ben strutturata.
    mi è piaciuto anche questo amore platonico, nato non da una attrazione fisica o caratteriale, ma da un reci ...continue

    parto dicendo che ho molto apprezzato la trama, è sicuramente particolare e ben strutturata.
    mi è piaciuto anche questo amore platonico, nato non da una attrazione fisica o caratteriale, ma da un reciproco rispetto ed ammirazione.
    la scrittura è scorrevole [...].
    nonostante ciò non sono riuscita a legare con nessuno dei personaggi, che mi sono rimasti tutti abbastanza indifferenti, ed anche la storia in sè non mi ha lasciato niente.
    [...]
    ciononostante è una lettura piacevole, consigliata a tutti gli amanti dell’arte e dei romanzi storici.

    il mio parere in forma completa lo potete trovare qui: http://lostinmybrain.altervista.org/parlando-di-la-ragazza-con-lorecchino-di-perla-di-tracy-chevalier/

    said on 

Sorting by