La lampada di Aladino

Di

Editore: Guanda (Narratori della Fenice)

3.5
(403)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 158 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Portoghese

Isbn-10: 8860881412 | Isbn-13: 9788860881410 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Ilide Carmignani

Disponibile anche come: Copertina rigida , eBook , Tascabile economico

Genere: Biografia , Narrativa & Letteratura , Viaggi

Ti piace La lampada di Aladino?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Nel suo nuovo libro narrativo, Luis Sepùlveda segue il filo della propria biografia e torna ai temi che gli sono cari: l'avventura e la politica, il viaggio e l'utopia, l'amore e l'impegno. Sono storie che nella varietà dei toni e delle atmosfere ci restituiscono tutto il suo mondo letterario. Un ragazzo e una ragazza condividono le lotte del movimento studentesco e si ritrovano dopo gli anni della dittatura cilena e l'espatrio; un mercante levantino scopre la magia della Patagonia; un angelo vendicatore si batte, al di fuori di tutte le regole, per i poveri della terra; e fra i tanti personaggi, un sorprendente ritorno: il Vecchio che leggeva romanzi d'amore si rimette in marcia insieme all'amico dentista per il villaggio di El Idilio, abbandonato dai suoi abitanti in fuga dall'ennesima guerra per il petrolio. A correre fra queste pagine è la convinzione che certi sentimenti aiutano ad affrontare le asprezze dell'esistenza: sono quelli eterni che stanno alla base dell'amicizia, della comprensione, del rispetto per la dignità degli individui, per la natura, per le diversità. Se sfreghiamo la lampada di Luis Sepùlveda, vedremo spuntare il genio della generosità, del coraggio di scommettere ancora su un'umanità fuori dal coro, della lealtà verso gli amici e verso se stessi.
Ordina per
  • 0

    Confermata l'idea che Sepulveda sia un maestro nel raccontare l'amore e la dolcezza; che non si limita esclusivamente al contesto di due innamorati, anzi: molto più spesso è l'amore per un luogo, per ...continua

    Confermata l'idea che Sepulveda sia un maestro nel raccontare l'amore e la dolcezza; che non si limita esclusivamente al contesto di due innamorati, anzi: molto più spesso è l'amore per un luogo, per la natura, per un ricordo.

    ha scritto il 

  • 3

    Sepulveda è un mondo magico, di richiamo in terre selvagge e desolate, dove l'uomo cerca di ritrovare una sua dimensione. Però i racconti non sono la mia passione...troppo poco tempo per narrare una s ...continua

    Sepulveda è un mondo magico, di richiamo in terre selvagge e desolate, dove l'uomo cerca di ritrovare una sua dimensione. Però i racconti non sono la mia passione...troppo poco tempo per narrare una storia

    ha scritto il 

  • 4

    El arte de contar cuentos

    Había leído de Luis Sepúlveda "Un viejo que leía novelas de amor", una novela cortita que te lleva por la selva amazónica leyendo novelas de amor... quizá una metáfora de la protección del medio ambie ...continua

    Había leído de Luis Sepúlveda "Un viejo que leía novelas de amor", una novela cortita que te lleva por la selva amazónica leyendo novelas de amor... quizá una metáfora de la protección del medio ambiente y el refugio que siempre supone la lectura.
    Pues bien, en "La lámpara de Aladino" en todos sus cuentos se respira el mismo aire narrativo, ese saber contar historias, que no por cortas, no dejan de agarrar al lector por las solapas.

    ha scritto il 

  • 4

    Al tramonto cadde il vento sabbioso del deserto e il vecchio Mediterraneo unì il suo odore salmastro all'aroma sottile delle magnolie. Era il momento migliore per uscire dalla casa museo di Kavafis, p ...continua

    Al tramonto cadde il vento sabbioso del deserto e il vecchio Mediterraneo unì il suo odore salmastro all'aroma sottile delle magnolie. Era il momento migliore per uscire dalla casa museo di Kavafis, povera ma dignitosa, e fare una passeggiata per le viuzze di Alessandria prima di tornare in albergo.
    L'aria era inebriante. Mi venne sete e ricordai che nel minibar della camera mi aspettava una bottiglia di spumante catalano comprata all'aeroporto di Madrid. Mi sembrò un buon motivo per affrettare il passo e così tirai dritto davanti agli invitanti tavolini all'aperto di svariati locali: non avevo voglia di bere il caffè dolce degli egiziani o l'odiosa birra analcolica, insulsa come i precetti religiosi che la imponevano.

    ha scritto il 

  • 3

    Mi ero dimenticato di aver letto questo libro. Questo è il brutto delle recensioni tardive. Ma evidentemente, al di là del vento, i racconti mi sono scivolati di dosso troppo in fretta. Non è un caso, ...continua

    Mi ero dimenticato di aver letto questo libro. Questo è il brutto delle recensioni tardive. Ma evidentemente, al di là del vento, i racconti mi sono scivolati di dosso troppo in fretta. Non è un caso, chiaro. Un libro dimenticabile, dopotutto. Quindi, a posteriori, non mi sento tanto in colpa d'avermelo scordato anzitempo.

    ha scritto il 

  • 3

    Carino, niente di più

    Si può leggere in due ore, io ci ho messo due mesi.
    Carino, si ma non c'è stato un solo personaggio che mi abbia lasciato qualcosa.
    Forse l'ho preso in un momento in cui non ho avuto molto tempo per l ...continua

    Si può leggere in due ore, io ci ho messo due mesi.
    Carino, si ma non c'è stato un solo personaggio che mi abbia lasciato qualcosa.
    Forse l'ho preso in un momento in cui non ho avuto molto tempo per leggere, e quindi, diluendolo troppo nel tempo,non mi ha sortito l'effetto che dovrebbe.
    Un pò in scuola GM Marquez di Cent'anni di solitudine, con quei personaggi a metà strada tra realtà e finzione, certo, mantenendo le dovute distanze...
    Sembra si voglia lasciare molto al lettore, sfiorando temi politici e sociali, senza mai entrarci a fondo.
    Sicuramente non è un libro banale, ma socialmente impegnato, anche se non si capisce bene dove voglia arrivare...o almeno io non ci sono arrivato...Da rileggere con calma.

    ha scritto il 

  • 5

    Mi piace molto il Sepulveda politico, ma ancora di più mi piace il Sepulveda affabulatore, che porta il lettore nel suo mondo in bilico tra realtà e fantasia, tra Europa e Sudamerica.
    Veramente delizi ...continua

    Mi piace molto il Sepulveda politico, ma ancora di più mi piace il Sepulveda affabulatore, che porta il lettore nel suo mondo in bilico tra realtà e fantasia, tra Europa e Sudamerica.
    Veramente delizioso.

    ha scritto il 

Ordina per