Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La legge dell'odio

By Alberto Garlini

(193)

| Paperback | 9788806203320

Like La legge dell'odio ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Dolente, osceno, irrimediabile.
Il romanzo che per la prima volta svela il fascino e l'orrore della violenza nera.

Per il ventenne Stefano Guerra la violenza è bellezza e l'odio una legge nuovissima e antica.
C'erano anche lui e i suoi Continue

Dolente, osceno, irrimediabile.
Il romanzo che per la prima volta svela il fascino e l'orrore della violenza nera.

Per il ventenne Stefano Guerra la violenza è bellezza e l'odio una legge nuovissima e antica.
C'erano anche lui e i suoi camerati a combattere contro la polizia in un lontano giorno del 1968, in Italia, a Roma, a Valle Giulia. Da quel giorno la vita del giovanissimo neofascista coincide con l'illusione della rivoluzione e l'asservimento reale a ogni potere, fino alla strage. E mentre prosegue il suo percorso di carnefice, sempre piú disilluso, intorno a lui si snoda una storia che non avevamo mai letto. La storia segreta delle trame nere in Italia negli anni dal 1969 al 1972.
Una storia che si apre oggi a prospettive sconfinate e inquietanti. Perché mai un romanzo aveva saputo ritrarre con tanta forza il fiume selvaggio che scorre sotto la storia, le credenze, la politica.
Ed è sempre sul punto di tornare, sotto i nomi piú nuovi. E il suo cuore è sempre quello, batte anche in ciascuno di noi.
Alberto Garlini ne circoscrive, con precisione chirurgica, la sfuggente forma, raccontando il destino di personaggi umanissimi e veri, travolti come pagliuzze nella corrente, dall'Italia al Sudamerica e al mondo.

38 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Un libro di piu' di ottocento pagine pietoso.

    Sempre sopra le righe e che sarebbe potuto essere la meta'.

    Is this helpful?

    Aleazzone said on Jul 3, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Interessante se si vuol provare a vedere un periodo di storia italiana, senza dimenticare che è pur sempre un romanzo, da una prospettiva diversa: il protagonista finisce per essere un eroe a cui, parafrasando Gaber, "fa molto male credere male". Pec ...(continue)

    Interessante se si vuol provare a vedere un periodo di storia italiana, senza dimenticare che è pur sempre un romanzo, da una prospettiva diversa: il protagonista finisce per essere un eroe a cui, parafrasando Gaber, "fa molto male credere male". Peccato che, soprattutto nella prima parte, sia scritto proprio in modo terribile: forse l'autore voleva adeguare il linguaggio allo spirito di quanto andava raccontando ma il risultato è uno stile pesante, ridondante, ovviamente retorico e in certi passi quasi ridicolo.

    Is this helpful?

    Aida said on Feb 14, 2013 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    <Dolente, osceno, irrimediabile.
    Il romanzo che per la prima volta svela il fascino e l'orrore della violenza nera.
    Per il ventenne Stefano Guerra la violenza è bellezza e l'odio una legge nuovissima e antica.
    C'erano anche lui e i suoi camerati ...(continue)

    <Dolente, osceno, irrimediabile.
    Il romanzo che per la prima volta svela il fascino e l'orrore della violenza nera.
    Per il ventenne Stefano Guerra la violenza è bellezza e l'odio una legge nuovissima e antica.
    C'erano anche lui e i suoi camerati a combattere contro la polizia in un lontano giorno del 1968, in Italia, a Roma, a Valle Giulia. Da quel giorno la vita del giovanissimo neofascista coincide con l'illusione della rivoluzione e l'asservimento reale a ogni potere, fino alla strage. E mentre prosegue il suo percorso di carnefice, sempre piú disilluso, intorno a lui si snoda una storia che non avevamo mai letto. La storia segreta delle trame nere in Italia negli anni dal 1969 al 1972. >

    Is this helpful?

    rob said on Jan 27, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    “L’eroe salva le persone che gli stanno intorno.” Conversazione con Alberto Garlini

    di Silvia Costantino
    Di seguito, la seconda parte dell’intervista a Alberto Garlini su La legge dell’odio, il suo ultimo romanzo. Qui la prima parte. La prossima domanda riguarda proprio il rapporto con Antonella, che è un personaggio altretta ...(continue)

    di Silvia Costantino
    Di seguito, la seconda parte dell’intervista a Alberto Garlini su La legge dell’odio, il suo ultimo romanzo. Qui la prima parte. La prossima domanda riguarda proprio il rapporto con Antonella, che è un personaggio altrettanto carico di …
    Continua a leggere: http://quattrocentoquattro.com/2012/11/15/leroe-salva-l…

    Is this helpful?

    404: file not found said on Nov 29, 2012 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (193)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Paperback 814 Pages
  • ISBN-10: 8806203320
  • ISBN-13: 9788806203320
  • Publisher: Einaudi (Stile Libero Big)
  • Publish date: 2012-01-24
  • Also available as: Others
Improve_data of this book

Groups with this in collection