Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La legge e la sua giustizia

By Gustavo Zagrebelsky

(28)

| Paperback | 9788815126061

Like La legge e la sua giustizia ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Il filo conduttore di questo volume sulla giustizia costituzionale è l'idea di una doppia anima del diritto: il giudizio giuridico incorpora sempre valutazioni di giustizia materiale e dunque non si esaurisce nell'applicazione di formule legislative. Continue

Il filo conduttore di questo volume sulla giustizia costituzionale è l'idea di una doppia anima del diritto: il giudizio giuridico incorpora sempre valutazioni di giustizia materiale e dunque non si esaurisce nell'applicazione di formule legislative. L'esperienza dell'autore, sostanziata anche dal novennale trascorso alla Corte costituzionale, suggerisce che quelle valutazioni non sono pre-giudizi da evitare o influenze abusive da cui il buon giurista debba guardarsi per proteggersene, ma sono componenti essenziali di ciò che si deve intendere per diritto. Come tali esse devono essere coltivate apertamente, con la consapevolezza che per questa via viene restaurandosi l'autentica struttura dualista del diritto, una struttura che le riduzioni positiviste - la riduzione del diritto a legge e la riduzione della legge a strumento di potere - hanno per molto tempo oscurato. Un dualismo che si riflette per eccellenza nell'uso giudiziario della Costituzione, quando si necessita dell'interprelazione della Carta. Il diritto al fondo è una scienza pratica che deve integrare con equilibrio il punto di vista effettuale e teorico.

1 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Mi sembra che le colonne portanti di questo saggio di Zagrebelsky siano tre: 1) la natura delle moderne costituzioni, per il suo carattere negoziale, differisce alla radice sia da quella delle costituzioni non scritte dell'Antico Regime, sia da quell ...(continue)

    Mi sembra che le colonne portanti di questo saggio di Zagrebelsky siano tre: 1) la natura delle moderne costituzioni, per il suo carattere negoziale, differisce alla radice sia da quella delle costituzioni non scritte dell'Antico Regime, sia da quella delle costituzioni liberlaborghesi dell'Ottocento; 2) tale natura negoziale e l'insufficienza comprovata del giuspositivismo rendono necessaria la giustizia costituzionale, sia che la si demandi ad una corte apposita, come in Italia, sia che la si affidi a ciascun giudeice ordinario; 3) il superamento del giuspositivismo favorisce la nascita d'un nuovo ius commune, non più basato sul Corpus Iuris giustinianeo, ma sui principi costituzionali dei paesi democratici, che siano avvertiti sempre più diffusamente come irrinunziabili e sovrannazionali. Il nucleo del pensiero dell'illustre giurista italiano risiede dunque nel rifiuto dell'equazione giuspositivistica "diritto=legge dello Stato (ed essa soltanto)": e ciò, tuttavia, senz'agganci a concezioni religiose del diritto naturale, che fatalmente finiscono per imporre a tutti una visione del mondo e dei rapporti umani che'è solo di alcuni. Almeno da un punto di vista teorico, la definizione di tale ius ex non scripto che dà regola e limiti alla lex non è sempre facile: praticamente, però , in linea di massima i suoi contenuti sono immediatamente intuibili, dato che vertono sulla tutela della persona umana come singola e nelle formazioni sociali ove si estrinseca e agisce, secondo quel che riconosce anche l'art. 2 della nostra Carta fondamentale.

    Is this helpful?

    Asclepiade said on Jun 29, 2010 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (28)
    • 5 stars
    • 4 stars
  • Paperback 419 Pages
  • ISBN-10: 8815126066
  • ISBN-13: 9788815126061
  • Publisher: Il Mulino
  • Publish date: 2008-01-01
Improve_data of this book