La leonessa bianca

Le inchieste del commissario Wallander 3

Voto medio di 1347
| 201 contributi totali di cui 192 recensioni , 8 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Venerdì 24 aprile 1992, Louise Åkerblom, titolare di un'agenzia immobiliare di Ystad, nel sud della Svezia, scompare senza lasciare traccia. Quello stesso giorno, dall'altra parte del globo, in Sudafrica, un gruppo di boeri fanatici decisi a ... Continua
Ha scritto il 07/01/17
Finale a parte
Mankell, secondo me, si perde nei finali.Ecco, se eliminiamo la conclusione, questo romanzo è davvero ben costruito. Le vicende articolate hanno la funzione di affrontare temi politici e sociali di grande importanza, con la lentezza e la cura per i ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 22/12/16
insomma
Un po’ pesante, ma alcuni bei personaggi. Però mi è sembrato un po’ troppo lungo… io amo la sintesi.Diciamo che non riesce, con tante parole, a creare le atmosfere nordiche che mi aspettavo… però Wallander è un personaggio interessante. ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 21/08/16
Siamo in Sudafrica all'inizio degli anni 90 ed un'associazione segreta di fanatici boeri organizza un attentato a Nelson Mandela per cercare di fermare il processo di riforme per l'abolizione dell'apartheid. L'organizzazione si affida ad un ..." Continua...
  • 3 mi piace
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il 18/04/16
Dell'utilità di un romanzo poliziesco
Il genere che preferisco: il romanzo che mi racconta qualcosa di più oltre alla storia inventata e cioè la storia già scritta dagli eventi (che poi vado ad approfondire). Ad esempio, tramite questo qui, ho scoperto che i boeri (i cioccolatini) ..." Continua...
  • 3 mi piace
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il 02/11/15
Libro pubblicato nel 1998 racconta di un attentato a Nelson Mandela a due anni della sua liberazione avvenuta nel 1990 e prima della sua elezione a primo presidente di colore nel razzista Sud Africa.Il richiamo ai Boeri primi colonizzatori del ..." Continua...
  • Rispondi

Ha scritto il Aug 21, 2010, 11:02
Quando finí,rimase con la mano sul ricevitore pensando di chiamare suo padre.Ma lasció stare.Era come se volesse evitare di rischiare di essere di cattivo umore.
Pag. 239
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il Aug 21, 2010, 11:00
Appena entrato nell'appartamento a Mariagatan,si spoglió completamente davanti allo specchio nell'ingresso.
"Kurt Wallander "disse ad alta voce"Questo é quello che sei
Pag. 236
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il Aug 21, 2010, 10:57
Aveva deciso che anche solo cambiare idea richiedeva uno sforzo eccessivo
Pag. 235
  • Rispondi
Ha scritto il Aug 21, 2010, 10:56
La Svezia è un paese dove é facile nascondersi.Dove é facile passare i confini inosservati e dove é altrettanto semplice sparire.Victor Mabasha ha usato un ottimo paragone.Ha detto che,come il cuculo,il Sudafrica ha l'abitudine di posare le sue ... Continua...
Pag. 396
  • Rispondi
Ha scritto il Aug 21, 2010, 10:52
"non sono sicuro di capire quello che vuoi dire"disse Wallander
"Non sempre si puó capire "disse Victor Mabasha."Una storia é un viaggio che non ha mai fine.
Pag. 338
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi