La lettera d'amore

Di

Editore: CDE S.p.A.

3.4
(2350)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 269 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Portoghese , Spagnolo

Isbn-10: A000138339 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , Altri , Tascabile economico

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Rosa

Ti piace La lettera d'amore?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Piacevole rilettura

    Lessi questo libro parecchi anni fa, me l'aveva prestato un'amica, e ora mi è tornata la voglia di rileggerlo.
    Ricordavo la lettera d'amore che dà il titolo al libro, mi aveva colpito per la sua origi ...continua

    Lessi questo libro parecchi anni fa, me l'aveva prestato un'amica, e ora mi è tornata la voglia di rileggerlo.
    Ricordavo la lettera d'amore che dà il titolo al libro, mi aveva colpito per la sua originalità, era frizzante e assolutamente non stucchevole.
    Così, approfittando di uno scambio, ho recuperato il libro e l'ho riscoperto: a parte la lettera iniziale, è tutto scritto bene, con immagini curiose che ti sorprendono per la loro precisione nel descrivere una situazione o uno stato d'animo. Certo, la protagonista è a volte irritante nella sua estrema sicurezza, ma acquista in simpatia mano a mano che prosegue la storia. E che dire di Miss Skattergoods? Un gin tonic con lei me lo farei pure io! Insomma, senza essere un capolavoro imperdibile, è di sicuro un buon titolo.

    ha scritto il 

  • 3

    Non lo volevo leggere e mentre lo leggevo avrei voluto abbandonarlo mille e mille volte . Troppo leccato ed elegante, mi dicevo, ma poi mi sono persa nei paesaggi da cartolina di questa America di ma ...continua

    Non lo volevo leggere e mentre lo leggevo avrei voluto abbandonarlo mille e mille volte . Troppo leccato ed elegante, mi dicevo, ma poi mi sono persa nei paesaggi da cartolina di questa America di mare azzurro e di boschi senza fine; troppo saccente, sicura di sé e troppo civetta questa Helen, ma poi mi sono lasciata trascinare dalla sua grinta e dal suo spirito indomito e lievemente immaturo; e troppo giovane e bello e saggio questo Johnny, che alla fine convince con la forza spudorata della giovinezza e con la tenerezza della inesperienza.
    Può davvero un amore tra due persone cosi distanti per età chiamarsi Amore? Io non lo so , ma mi piace pensarlo, al di là delle convenzioni sociali e dei limiti generazionali, di cui tutti (voce narrante, personaggi e lettori) hanno piena consapevolezza.
    Questo libro è un buon libro; è vero, non è nella linea di Adelphi, ma è ben scritto (le metafore sono bellissime), ben argomentato, ben costruito e soprattutto ben narrato. Se lo avesse pubblicato Feltrinelli nessuno avrebbe storto il naso.

    ha scritto il 

  • 3

    L'avevo letto una quindicina di anni fa, non mi era sembrato granché. Poi un'amica qualche mese fa torna alla carica dicendomi che è uno dei suoi libri preferiti e io, non so, mi sono stupita, ho pens ...continua

    L'avevo letto una quindicina di anni fa, non mi era sembrato granché. Poi un'amica qualche mese fa torna alla carica dicendomi che è uno dei suoi libri preferiti e io, non so, mi sono stupita, ho pensato che forse meritava una rilettura, chessò. E invece no, è proprio come me lo ricordavo, so and so. Scusami, Chiara.

    ha scritto il 

  • 0

    Ho fatto un po' fatica a leggere la prima parte del libro. La trama è abbastanza lenta infatti, dopo il ritrovamento della lettera d'amore e le svariate ipotesi su chi possa averla scritta, l'autrice ...continua

    Ho fatto un po' fatica a leggere la prima parte del libro. La trama è abbastanza lenta infatti, dopo il ritrovamento della lettera d'amore e le svariate ipotesi su chi possa averla scritta, l'autrice si concentra su prolisse descrizioni incentrate su ricordi della vita passata della protagonista Helen. La seconda parte è più scorrevole, può essere paragonata ad un romanzo rosa che descrive un amore passionale reso complicato dalla differenza di età. Forse una storia un po' banale e già sentita ma, tutto sommato, si fa leggere. Tra l'altro il finale che rivela la provenienza della lettera, chi l'ha scritta e a chi è indirizzata non è così scontato come si potrebbe immaginare. E' un libro piacevole e leggero, ogni tanto bisogna abbandonarsi ad un po' di romanticheria.

    ha scritto il 

  • 2

    Elena di Troia

    Ho letto un po' di recensioni e subito ho avuto conferma dell'odiosità e antipatia di Helen.
    Nessuno può resistere al suo fascino, nessuno conosce la letteratura come lei, nessuno può vantare un corpo ...continua

    Ho letto un po' di recensioni e subito ho avuto conferma dell'odiosità e antipatia di Helen.
    Nessuno può resistere al suo fascino, nessuno conosce la letteratura come lei, nessuno può vantare un corpo tonico come il suo. Helen, la dea scesa in terra.
    Ma che merde sto leggendo ultimamente?

    ha scritto il 

Ordina per