Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La lettera scarlatta - Racconti neri e fantastici

Edizioni integrali

Di

Editore: Newton & Compton (I grandi dell'800)

3.6
(188)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 253 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 885410244X | Isbn-13: 9788854102446 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Fausto Maria Martini , Enzo Giachini ; Prefazione: Riccardo Duranti , Tommaso Pisanti

Disponibile anche come: Altri

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature

Ti piace La lettera scarlatta - Racconti neri e fantastici?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Indice contenuti:

La lettera scarlatta

Racconti neri e fantastici:
Rintocchi funebri
Il mantello di Lady Eleanore
Il Maggio di Merry Mount
David Swan: una fantasia
Il Maggiore Molineaux, mio parente
Il gentile fanciullo
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    " E' sopra di me il giudizio del cielo, Ester! "

    disse il prete tormentato dal rimorso. "E questo è un peso troppo grave per me!"
    "Ma il cielo avrà misericordia" Ester ribattè, "se tu avrai soltanto la forza di valerti della sua pietà!"

    ha scritto il 

  • 4

    "La lettera scarlatta" è, amio avviso, un romanzo straordinario, per la complessità del tema, per le implicazioni filosofiche e religiose, per i suoi vivissimi personaggi e per il senso di inquietudine che riesce a trasmettere.
    I racconti, invece, mi sono sembrati ordinari.

    ha scritto il 

  • 4

    la scena si apre con una donna che esce dalla prigione e viene posta sul palco della vergogna,affinchè sia ben visibile a tutta la folla...in braccio una neonata e sul petto una lettera scarlatta ricamata da lei stessa...la "A" di "adulterio"
    mi aspettavo che succedesse qualcosa di più...in ...continua

    la scena si apre con una donna che esce dalla prigione e viene posta sul palco della vergogna,affinchè sia ben visibile a tutta la folla...in braccio una neonata e sul petto una lettera scarlatta ricamata da lei stessa...la "A" di "adulterio"
    mi aspettavo che succedesse qualcosa di più...invece il finale si svolge in appena due-tre pagine
    una storia molto interessante....ma nella maggior parte del testo il linguaggio è veramente pesante!!!

    ha scritto il 

  • 0

    p.16 "...<<una sorta di sentimento di colpa che spesso tormenta gli uomini anche nelle azioni più giustificate>>"


    p.113 "Ella si rimproverava questo sentimento, ma non poteva né soffocarlo né attenuarlo."


    "Disgraziato quell'uomo che si accinge a sposare una donna, senza ...continua

    p.16 "...<<una sorta di sentimento di colpa che spesso tormenta gli uomini anche nelle azioni più giustificate>>"

    p.113 "Ella si rimproverava questo sentimento, ma non poteva né soffocarlo né attenuarlo."

    "Disgraziato quell'uomo che si accinge a sposare una donna, senza aver prima suscitato una sincera passione nel cuore di lei..."

    p.130 "L'amore, sia quando nasce, sia quando risorge da un letargo che era sembrato mortale, sprigiona tanta luce che tutto il mondo d'intorno se ne accende..."

    p.136 "...non c'è uomo che a forza di portare una maschera, non finisca per assimilare a questa anche il suo vero volto."

    p.197 "Dal momento in cui avevano cominciato a veramente amare si erano sottomessi alla condanna terrestre di preoccupazioni e dolori e gioie perennemente insidiate..."

    ha scritto il 

  • 0

    L'amore di una madre per la propria figlia e per l'uomo che ha cercato di proteggerla... Insomma, il sacrificio di una donna per le uniche due persone cui teneva, dopo che era stata bandita dal mondo cosiddetto civile, in cui ogni nefandezza doveva rimanere segreta e salvare le apparenze di una ...continua

    L'amore di una madre per la propria figlia e per l'uomo che ha cercato di proteggerla... Insomma, il sacrificio di una donna per le uniche due persone cui teneva, dopo che era stata bandita dal mondo cosiddetto civile, in cui ogni nefandezza doveva rimanere segreta e salvare le apparenze di una vita casta e dignitosa

    ha scritto il 

  • 3

    Una buffa epigrafe incisa sopra una pietra tombale

    Una "full immersion" nell'America puritana del XVIII secolo dove emigrati inglesi, approdati nella "Nuova Inghilterra" e stabilitosi in colonie sul limitare del mare, professavano un Cristianesimo allo stremo del rigore e della concezione del peccato.
    Uno stile narrativo fortemente "aulico", ...continua

    Una "full immersion" nell'America puritana del XVIII secolo dove emigrati inglesi, approdati nella "Nuova Inghilterra" e stabilitosi in colonie sul limitare del mare, professavano un Cristianesimo allo stremo del rigore e della concezione del peccato.
    Uno stile narrativo fortemente "aulico", prolisso in alcuni tratti, caratterizzato da un velo di ironia pervenutoci proprio dall'eccessiva ostentazione di un utilizzo linguistico all'insegna dello sfarzo.
    "La lettera scarlatta" è tutt'oggi un caposaldo fondamentale al fine di comprendere appieno le conseguenze di un fanatismo religioso che ha represso, ai tempi, menti desiderose di godere delle gioie dell'amore e del piacere della libertà spirituale, non ignorando tuttavia gli insegnamenti della fede in Cristo.

    ha scritto il