La libraia di Joyce

Sylvia Beach e la generazione perduta

Voto medio di 30
| 5 contributi totali di cui 5 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Nel 1919 Sylvia Beach aprì una libreria di lingua inlese nel cuore di Parigi,la "Shakespeare & Company", che divenne il fulcro di un movimento letterariovivissimo, intorno al quale ruotavano scrittori come Ezra Pound, Hemingway eAndr ...Continua
Daisy (in...
Ha scritto il 06/09/15
"Parigi al risveglio scomposta, cruda luce nelle sue strade color limone. Mollica umida di panini, l’assenzio verderana, il suo incenso mattutino, blandiscon l’aria."
(Ulisse, 3° episodio, "Proteo") Mentre Sylvia Beach, nella suo libro autobiografico Shakespeare and Company con molta eleganza e senso della discrezione ha cercato – e quasi sempre c'è riuscita – di minimizzare i difetti di Joyce, soprattutto il suo...Continua
Lalla
Ha scritto il 07/05/10
Sylvia Beach and the Lost Generation 1983

1983 Noel Riley Fitch. Gruppo editoriale Il Saggiatore, prima edizione 2004. Traduzione di Tina D'Agostini e Monica Fiorini. Prefazione di Liliana Rampello.

Stephanie
Ha scritto il 23/05/09

Ogni tanto rileggo qualche pagina..... tempi memorabili quelli.... magari poter usare la macchina del tempo ed entrare in quella libreria.....

giac
Ha scritto il 03/09/08

troppo specifico. per addetti ai lavori? o per chi è appassionato di quella Parigi magica crogiuolo di letterati

Paolo Gibellini
Ha scritto il 15/12/07

Completo, documentato, ineccepibile ma a parer mio un po' noioso.
Comunque mi ha fatto venire voglia di leggere l'Ulisse.


- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi