La linea d'ombra

Di

Editore: Rusconi Libri

3.9
(4440)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 115 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Tedesco , Portoghese , Greco , Catalano

Isbn-10: 881801627X | Isbn-13: 9788818016277 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , Tascabile economico , eBook , CD audio

Genere: Narrativa & Letteratura , Filosofia , Viaggi

Ti piace La linea d'ombra?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Mare nero, mare nero

    E' il mare notturno di Conrad dalla cui penna scaturiscono sempre suggestioni misteriose ed inafferrabili, emozioni agitate da un maestrale rabbioso e disordinato, come le vicende della vita.

    ha scritto il 

  • 5

    Un libro magico

    Un libro che ha interagito con me ed inciso profondamente su un momento delicato della mia vita, spingendomi a prendere una decisione importante ed a varcare la linea d'ombra che stavo attraversando. ...continua

    Un libro che ha interagito con me ed inciso profondamente su un momento delicato della mia vita, spingendomi a prendere una decisione importante ed a varcare la linea d'ombra che stavo attraversando. Quella linea d'ombra che fa paura ma che, una volta attraversata, ti fa sentire una persona nuova, profondamente più matura e più forte rispetto a prima. E' come se, attraverso le parole di questo libro, un vecchio amico mi avesse parlato e suggerito con sicurezza cosa fare. Non so se è successo per averlo letto nel momento giusto ma, sicuramente, l'impressione che ne ho ricavato è stata quella di una potenza straordinaria delle parole scritte...

    ha scritto il 

  • 5

    Una lettura profonda

    Amo lo stile narrativo di Conrad. Il protagonista, nonchè narratore, nonchè per certi versi l'autore stesso, si trova alle prese con un passaggio importante: quello dalla giovinezza all'età adulta. E ...continua

    Amo lo stile narrativo di Conrad. Il protagonista, nonchè narratore, nonchè per certi versi l'autore stesso, si trova alle prese con un passaggio importante: quello dalla giovinezza all'età adulta. E lo fa attraverso una sorta di viaggio catartico, passando attraverso la "leggenda del capitano morto che lancia il suo sortilegio" e una serie di personaggi che alla fine della lettura sentiamo come amici o comunque come figure famigliari. La suspance è garantita, soprattutto nella parte finale quando un grande acquazzone si abbatte sull'imbarcazione in piena notte. Ci sono motlissimi rimandi letterari, soprattutto a Shakespeare ma anche al mondo delle fiabe (la nave si trasforma in Cenerentola e il capitano della capitaneria nel dio Nettuno, per non parlare poi dell'Olandese Volante). Paura, insicurezza, cambiamento... tutto porta a crescere, e anche noi a fine lettura ci sentiamo un po' più vecchi, insieme al protagonista. Conrad ha una grandissima abilità nel tratteggiare i personaggi attraverso gli occhi dell'io narrante. Usa un linguaggio che scivola nella mente nel lettore come se fosse seta e lo conquista ogni riga di più.

    ha scritto il 

  • 3

    Ho letto questo libro con piacere ma senza nessuna pretesa di scovare metafore, allegorie e quant'altro. Mi è piaciuta l'ambientazione, lo stile e la trama: per quanto breve, è stato un racconto inten ...continua

    Ho letto questo libro con piacere ma senza nessuna pretesa di scovare metafore, allegorie e quant'altro. Mi è piaciuta l'ambientazione, lo stile e la trama: per quanto breve, è stato un racconto intenso. Però, leggevo in giro commenti vari su possibili interpretazioni di questo racconto..io l'ho letto solo come una storia di mare in cui il protagonista giovane si ritrova a superare mille difficoltà al suo primo comando e questo gli fa mettere in dubbio le sue capacità e segna la cesura, possiamo dire, tra la giovinezza e l'inizio dell'età adulta.
    Forse sono profonda come una tazzina di caffè della casa delle Barbie, ma per il resto io mi sono goduta la storia senza arrovellarmi oltre.

    ha scritto il 

  • 4

    Era il primo libro di Conrad che leggevo, mi ha catturata. Mi piacciono le storie di marinai. Me lo sono portato dietro anche nei momenti in cui non leggevo, è stato uno di quei libri a cui non posso ...continua

    Era il primo libro di Conrad che leggevo, mi ha catturata. Mi piacciono le storie di marinai. Me lo sono portato dietro anche nei momenti in cui non leggevo, è stato uno di quei libri a cui non posso fare a meno di pensare anche quando faccio altro. Bello. Penso proprio che leggerò altre cose di Conrad.

    ha scritto il 

  • 5

    Ci sono momenti della vita in cui ci sentiamo irrequieti e nulla sembra bastarci. Momenti in cui mettiamo in discussione tutto e tutti. Proprio in quei momenti cambia il nostro mondo, come succede a C ...continua

    Ci sono momenti della vita in cui ci sentiamo irrequieti e nulla sembra bastarci. Momenti in cui mettiamo in discussione tutto e tutti. Proprio in quei momenti cambia il nostro mondo, come succede a Conrad nel suo primo comando: sceglie in maniera ingenua, resta in balia degli eventi e poi, di punto in bianco, si ritrova cambiato e diverso. Un libro da divorare.

    ha scritto il 

Ordina per