La luna color zafferano

Di

Editore: Corbaccio

4.0
(91)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 487 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8863802416 | Isbn-13: 9788863802412 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: A. Petrelli

Disponibile anche come: Altri

Genere: Narrativa & Letteratura , Storia , Rosa

Ti piace La luna color zafferano?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Il sogno di Maya è di diventare una donna audace, coraggiosa, libera. Libera di viaggiare nel lontano Oriente di cui sin da bambina ha sentito raccontare dal padre, professore di storia a Oxford. Durante l'infanzia e l'adolescenza le lettere che il celebre esploratore Richard Francis Burton, il suo idolo incontrastato, le ha inviato da Bombay, dalle spiagge di Goa e dalle montagne azzurre di Nilgiri, da Hyderabad e da Alessandria l'hanno nutrita dell'atmosfera e degli aromi di quei luoghi magici. Ma nell'Inghilterra di fine Ottocento una donna non solo non può sperare di studiare, ma nemmeno di andare alla scoperta di posti così lontani. A meno che non sposi un ufficiale in partenza proprio per l'Arabia... Tuttavia, la vita in Oriente non è come l'aveva sognata. E mai, soprattutto, Maya si sarebbe immaginata che sarebbe stata rapita dai predoni del deserto per ordine del sultano locale. Un'avventura da incubo, in cui però conosce Rashad, il capo dei predoni, un uomo temibile e affascinante che segnerà il suo destino per sempre.
Ordina per
  • 4

    Per come era iniziata mi aspettavo qualcosa di completamente diverso, ma sono rimasta piacevolmente sorpresa dal modo in cui si è evoluta la trama. Non è scontato (se non forse nelle ultime 15 pagine) ...continua

    Per come era iniziata mi aspettavo qualcosa di completamente diverso, ma sono rimasta piacevolmente sorpresa dal modo in cui si è evoluta la trama. Non è scontato (se non forse nelle ultime 15 pagine) e c'è una bella alternanza di personaggi e storie d'amore. Mi è piaciuto il modo in cui la protagonista è cresciuta ed ha saputo cambiare.

    ha scritto il 

  • 5

    Maya, una donna che ha saputo gestire la sua vita, non senza avversità, che ha seguito i suoi ideali anche contro la morale del tempo (seconda metà dell'ottocento). Un romanzo che sprigiona tutte le e ...continua

    Maya, una donna che ha saputo gestire la sua vita, non senza avversità, che ha seguito i suoi ideali anche contro la morale del tempo (seconda metà dell'ottocento). Un romanzo che sprigiona tutte le essenze del mondo arabo, ne senti i profumi e vedi i colori di una terra magica.

    ha scritto il 

  • 5

    perchè le utime 100 pagine sono sempre le più belle?!? :)

    Il tempo trascorso fu cancellato quando si guardarono negli occhi, Maya e Rashad. Lo stesso fece lo studio, la casa e la città intera. Tutt’intorno a loro si estendeva il deserto del Ramlat as-Sabatay ...continua

    Il tempo trascorso fu cancellato quando si guardarono negli occhi, Maya e Rashad. Lo stesso fece lo studio, la casa e la città intera. Tutt’intorno a loro si estendeva il deserto del Ramlat as-Sabatayn, una distesa infinita di sabbia fino all’orizzonte, fusa in oro puro sotto i raggi del sole. Il sole tramontò, trasformò il deserto in un oceano di petali di rosa e cespugli di lavanda. Le stelle si accesero sopra di loro, cristalli in un cielo d’indaco, e la luna di zafferano li inondò con i suoi raggi.

    ha scritto il 

  • 2

    Sì, è un romanzo che parla di emancipazione femminile e di amore per la lettura e per la conoscenza.
    Sì, ha un approccio abbastanza multiculturale, per lo meno rispetto alla società occidentale di met ...continua

    Sì, è un romanzo che parla di emancipazione femminile e di amore per la lettura e per la conoscenza.
    Sì, ha un approccio abbastanza multiculturale, per lo meno rispetto alla società occidentale di metà '800. Ed è in parte un romanzo storico. Ma è sufficiente questo?
    Per me, no. La lettura è stata faticosissima: la pessima costruzione dei periodi e la punteggiatura indegna saranno anche da imputare alla traduttrice, ma non si può dire lo stesso della trama e dello stile. La storia è verosimile quanto un Harmony, e la banalità del linguaggio rende tutto semplificato e piatto, anche dove potrebbe elevarsi un pochino. La protagonista, assolutamente disinteressata a tutto ciò che non siano i libri, fa innamorare di sè praticamente chiunque a qualsiasi latitudine. La sorella, suo opposto, è uno stereotipo vivente: superficiale, stupida, avida, egoista e interessata agli abiti più che alla cultura. Il sottotesto, ovviamente, è che se ami leggere non ti interessi del tuo aspetto esteriore e devi essere perennemente imbronciata e ostile.
    Forse sarebbe un ottimo libro per ragazzi, con tutto il contorno di avventura, emozioni e sogni, ma non mi pare che l'obiettivo sia questo.
    Magari sono io che ho accumulato troppo cinismo e non reggo più certe storie condite con un eccesso di romanticismo e favola, ma persino le parti ambientate in Arabia (che in teoria avrebbero dovuto interessarmi) mi paiono soltanto espressione di un esotismo di maniera che non mi affascina per nulla.

    ha scritto il 

  • 4

    "Un uomo e una donna, lontani da ogni concezione del bene e del male, al di là dei confini creati dagli esseri umani.Due anime che si erano ritrovate,senza essersi mai cercate".

    Di qua in poi comincia ...continua

    "Un uomo e una donna, lontani da ogni concezione del bene e del male, al di là dei confini creati dagli esseri umani.Due anime che si erano ritrovate,senza essersi mai cercate".

    Di qua in poi comincia la parte più intensa ed emozionante del romanzo.Infatti,nonostante la vita avventurosa di Maya, la prima parte del libro è stata un pò noiosa e poco coinvolgente (forse anche colpa dello stile dell'autric), poi finalmente dal momento dell'incontro con ... tutto diventa interessante, movimentato, appassionante, fino ad arrivare all'epilogo tanto atteso e sperato.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Probabilmente meriterebbe di più

    Se nel giudicare un romanzo non dovessi tener conto dei miei gusti personali e delle aspettative che - spesso erroneamente - mi creo, "La luna color zafferano" 4 stelline le meriterebbe tutte.
    Io trov ...continua

    Se nel giudicare un romanzo non dovessi tener conto dei miei gusti personali e delle aspettative che - spesso erroneamente - mi creo, "La luna color zafferano" 4 stelline le meriterebbe tutte.
    Io trovo che sia scritto benissimo e che l'autrice - come già per "Il cielo sopra Darjeeling" - sia molto brava a far sprofondare il lettore nelle atmosfere esotico-vittoriane. Come mostrano anche le note finali, si tratta di una scrittura accuratamente documentata e che riesce a mettere insieme senza troppi stridori personaggi realmente esistiti con altri di pura fantasia.
    Perché allora solo 3 stelline? Prima di tutto perché la parte romantica mi sembra un po' troppo "sacrificata" nell'economia del romanzo rispetto alla storia di emancipazione, non priva di sofferenze, della protagonista. Poi, senza voler spoilerare troppo, personalmente ho trovato veramente eccessivo il tempo in cui Maya e il suo Amore (non scriverò di quale dei 3 personaggi maschili, il cui nome inizia per R, si tratta) restano separati. Insomma, obiettivamente, trovo sia un bel romanzo, ma benché abbia un lieto fine mi ha lasciata un po' insoddisfatta. Insomma, consigliato a chi vuol leggere una storia d'amore, ma non solo, ben scritta, sapendo però che non si tratta di un "harmony".

    ha scritto il 

  • 4

    Un bel libro romantico ed esotico, che da Londra si sposta in Arabia , raccontando i la vita di Maya , una ragazza di buona famiglia che nel 1850 non vuole accontentarsi della vita che fanno le sue c ...continua

    Un bel libro romantico ed esotico, che da Londra si sposta in Arabia , raccontando i la vita di Maya , una ragazza di buona famiglia che nel 1850 non vuole accontentarsi della vita che fanno le sue coetanee e sogna l oriente e l'avventura. Fin da bambina ha sentito i racconti del padre, professore di storia, e le avventure del celebre esploratore Richard Burton. Si sposa contro la volontà della famiglia con un ufficiale in partenza per l Arabia ed ha inizio la sua avventura.
    Ma la vita in oriente non è come si era sognata, con un marito che in fondo non conosce. Ma quando viene rapita dai predoni del deserto la sua vita sembra diventare un incubo, anche se conosce Rashad, l'uomo che le cambierà la vita per sempre.
    Un bel libro , di altri tempi, forse a tratti troppo descrittivo e lungo però.

    ha scritto il 

  • 5

    E' una storia ambientata nel 1854 che si svolge tra Occidente e Oriente.
    La protagonista è Maya, un'inglesina colta e ribelle che mal si adatta alle convenzioni della società del tempo.
    Maya è un'eroi ...continua

    E' una storia ambientata nel 1854 che si svolge tra Occidente e Oriente.
    La protagonista è Maya, un'inglesina colta e ribelle che mal si adatta alle convenzioni della società del tempo.
    Maya è un'eroina insolita. E' affascinata dai viaggi, dalle avventure, dal deserto e da tutte le atmosfere esotiche che l'Oriente e i racconti di Richard Burton hanno scatenato nella sua immaginazione.
    Ma Maya è anche una donna che commette errori e che soltanto per caso si imbatterà nel grande amore della sua vita. Nel deserto, sotto la luna color zafferano Maya e Rashad vivranno il loro amore e concepiranno un figlio, ma da quel giorno la vita li separerà...
    Forse un po' scontati certi eventi, ma chissenefrega! A me questa storia è piaciuta molto ;-)

    ha scritto il 

  • 4

    Un libro è prezioso quando ti regala qualcosa che prima non avevi: un'emozione, una sensazione, un pensiero o riflessione, oppure come ha fatto per me questo, semplicemente mi ha fatto amare dei luogh ...continua

    Un libro è prezioso quando ti regala qualcosa che prima non avevi: un'emozione, una sensazione, un pensiero o riflessione, oppure come ha fatto per me questo, semplicemente mi ha fatto amare dei luoghi senza neanche aver abbandonato la poltrona, luoghi che non apprezzavo.
    Ho cavalcato cammelli attraversando il deserto insieme a una ragazza che durante il viaggio diventa donna e scopre l'amore... quale avventura potrebbe essere più avvincente?

    ha scritto il 

Ordina per