Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La luna di carta

Di

Editore: Sellerio (La memoria, 656)

3.9
(3344)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 267 | Formato: Copertina morbida e spillati | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Spagnolo , Francese

Isbn-10: 8838920540 | Isbn-13: 9788838920547 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , Altri , eBook

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace La luna di carta?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
"Quann'era picciliddro, una volta sò patre, per babbiarlo, gli aveva contatoche la luna 'n cielu era fatta di carta. E lui, che aviva sempre fiducia inquello che il patre gli diciva, ci aviva criduto. E ora, maturo, sperto, omodi ciriveddro e d'intuito, aviva nuovamente criduto come un picciliddro a dùfìmmine..., che gli avivano contato che la luna era fatta di carta." Torna ilsangue nelle inchieste di Montalbano: un delitto spietato in una casaalla periferia di Vigata. Tutto sembra condurre alla pista passionale. Ma ilcommissario non si lascia ingannare. Come già ne "La pazienza del ragno"incontriamo un commissario Montalbano più del solito pensieroso, quasiintimista.
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    Montalbano invecchia e il suo umore muta sempre più. Rammenta momenti di quando era bambino, attimi che non torneranno e che esistono solo nei suoi ricordi. Al tempo stesso deve risolvere un caso molt ...continua

    Montalbano invecchia e il suo umore muta sempre più. Rammenta momenti di quando era bambino, attimi che non torneranno e che esistono solo nei suoi ricordi. Al tempo stesso deve risolvere un caso molto complesso.
    Un uomo è stato ritrovato morto in casa e l'assassino è uno fra due donne bellissime: la sorella che aveva per il morto un amore morboso e l'amante che stava per porre fine alla relazione perché stancata.
    A un certo punto però la pista cambia e di colpo il Commissario si ritrova a indagare su un caso collegato al traffico di droga.

    È un romanzo strano questo, strano come la luna di carta che lo intitola, simbolo di una menzogna narrata per nascondere una verità evidente, ma resta una storia irriverente e divertente grazie ai personaggi curiosi che popolano l'isola e grazie al caro Catarella che non smette mai di sorprendermi con quella parlata tanto sgrammaticata quanto assurda. In una parola, bellissimo.

    ha scritto il 

  • 0

    Incipit

    La sveglia sonò, come tutte le mattine da un anno a ’sta parti, alle setti e mezza.....

    http://www.incipitmania.com/incipit-per-titolo/l/la-luna-di-carta-andrea-camilleri-incipit/

    ha scritto il 

  • 5

    UN OMICIDIO A SFONDO SESSUALE NON CONVINCE DEL TUTTO IL COMMISSARIO MONTALBANO CHE CERCHERA' DI FARE DI TESSERE APPARENTEMENTE DISOMOGENEE TRA LORO UN MOSAICO COMBACIANTE ALLA PERFEZIONE
    CAMILLERI UN ...continua

    UN OMICIDIO A SFONDO SESSUALE NON CONVINCE DEL TUTTO IL COMMISSARIO MONTALBANO CHE CERCHERA' DI FARE DI TESSERE APPARENTEMENTE DISOMOGENEE TRA LORO UN MOSAICO COMBACIANTE ALLA PERFEZIONE
    CAMILLERI UN MAESTRO

    ha scritto il 

  • 5

    Il teatro in auto

    Il romanzo è sicuramente molto carino, ma non è una novità quando si parla del Montalbano di Camilleri. Il mio voto (*****) è comunque influenzato dal fatto che ho ascoltato questo romanzo in audioboo ...continua

    Il romanzo è sicuramente molto carino, ma non è una novità quando si parla del Montalbano di Camilleri. Il mio voto (*****) è comunque influenzato dal fatto che ho ascoltato questo romanzo in audiobook letto dal grande attore siciliano Luigi Lo cascio. Improvvisamente i personaggi sono saltati fuori dalle casse, hanno vissuto nella mia auto, mi hanno parlato dal sedile del passeggero. Dire che amato i viaggi da e per l'uffico di queste due ultime settimane è assolutamente riduttivo. Altamente raccomandato, specialmente in questa versione audio.

    ha scritto il 

  • 5

    Angelo Pardo, informatore medico-scientifico e noto donnaiolo, è stato ammazzato con un colpo di rivoltella sparato a distanza ravvicinata. Il suo corpo, trovato in una posizione tanto oscena da far p ...continua

    Angelo Pardo, informatore medico-scientifico e noto donnaiolo, è stato ammazzato con un colpo di rivoltella sparato a distanza ravvicinata. Il suo corpo, trovato in una posizione tanto oscena da far pensare di essere stato colto nel bel mezzo di un atto amoroso, è stato rinvenuto in un piccolo appartamento, dopo la denuncia di scomparsa da parte della sorella Michela. La sua intensa vita sentimentale, l'imminente fine di una relazione con l'amante Elena Sclafani e il di lei turbolento rapporto con la sorella della vittima, sembrerebbero orientare le indagini verso l'ipotesi di un delitto passionale. Ma il Commissario Montalbano, che è ormai un uomo maturo ed esperto, non si lascia ingannare dalle apparenze – come “quann'era picciliddro [e] sò padre, per babbiarlo, gli aveva contato, che la luna 'ncelu era fatta di carta” - ed anche in seguito alla concomitante morte per droga di alcuni uomini e politici eccellenti del posto, riesce a giungere alla verità. Un giallo interessante e brillante che riserva numerosi colpi di scena e che si legge speditamente.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Se dovessi dire con un netto SI o No, propenderei per il SI. Il vantaggio è che si legge agevolmente (compatibilmente con la lingua usata che mi rende più semplice leggere Grisham in inglese) e che no ...continua

    Se dovessi dire con un netto SI o No, propenderei per il SI. Il vantaggio è che si legge agevolmente (compatibilmente con la lingua usata che mi rende più semplice leggere Grisham in inglese) e che non presenta buchi narrativi evidenti. Le pecche però ci sono. Innanzitutto alcune lacune di informatica base dell'autore (ma gli editor che ci stanno a fare?) che descrive il processo di decrittazione di un file in modo assolutamente insensato dato che la trama si svolge non negli anni '80 ma tra il 2001 (data dell'euro) e il 2005 (data di pubblicazione). Immaginare che a tale scopo si deleghi non la scientifica ma Catarella che in modo bovino inserisce ogni combinazione possibile di parole "chiave" sperando di beccare la PW è francamente più che ridicolo. Stessa cosa per la crittografia del contenuto del file.
    La bovinità del commissario che lascia andare in cucina la colpevole subito dopo averla smascherata e prima che faccia i nomi degli spacciatori meriterebbe la retrocessione al centralino insiema a Catarella. Che poi lui abbia non rilevato la morbosità del rapporto fratello/sorella (salvo recuperare in corner nell'ultima pagina), che per ignoti motivi il prof Sclafani non sia mai oggetto di indagine e che di fatto il commissario abbia fatto dichiarare colpevole uno che (pur essendo un evidente sicario della mafia) di fatto era innocente è ancora un segno di non accuratezza narrativa.
    Uscendo dalle note riguardo la trama e concentrandoci sulla scrittura, e sorvolando sull'ibrido lessicale abbastanza fastidioso, non posso non stigmatizzare il chiaro voyerismo dell'autore morbosamente affascinato da ogni particolare legato alle descrizioni erotiche. Di ultraottantenni preda di tali fascinazioni ne abbiamo già avuti al governo, anche recentemente. Abbiamo già dato.

    ha scritto il 

  • 3

    Non sempre ciò che sembra è

    Non sempre ciò che sembra è, o ciò che è ovvio è interessante... il solito inquieto e vivace Commissario non si fa fuorviare dal fascino femminile, così presente nel libro e risolve l'ennesimo mistero ...continua

    Non sempre ciò che sembra è, o ciò che è ovvio è interessante... il solito inquieto e vivace Commissario non si fa fuorviare dal fascino femminile, così presente nel libro e risolve l'ennesimo mistero a colpi di indagini non ordinarie

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Mm

    Meravigliosamente morboso: più leggo episodi di Montalbano, più la mia stima di Camilleri, giallista e scrittore tout-court, cresce.
    Solo un dubbio: credo che, strada facendo, si sia dimenticato di ma ...continua

    Meravigliosamente morboso: più leggo episodi di Montalbano, più la mia stima di Camilleri, giallista e scrittore tout-court, cresce.
    Solo un dubbio: credo che, strada facendo, si sia dimenticato di mandare il commissario ad interrogare il Prof. Sclafani, è un passaggio inspiegabilmente assente.

    ha scritto il 

Ordina per