Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La luna e il lago

Di

Editore: Panini Comics (Planet Manga)

4.0
(91)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 224 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: A000182356 | Data di pubblicazione: 

Genere: Comics & Graphic Novels , Romance , Science Fiction & Fantasy

Ti piace La luna e il lago?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Hinako Ashihara, l'autrice de La Clessidra, SOS e La forma delle nuvole, torna con un nuovo volume intenso e struggente composto da due lunghi racconti.
La storia che dà il titolo al libro narra del grande amore di un romanziere recentemente scomparso. A ripercorrere la tormentata love story sarà la giovane nipote con l'aiuto di un'anziana signora...
La seconda storia, Nora di dicembre, mette in scena l'amicizia tra due ragazzine, che nasce anche grazie a una favola amata da entrambe con protagonista una gattina nera.
Ordina per
  • 3

    Storielle buoniste, poco credibili e non particolarmente originali. Ma di manga non me ne intendo quasi per niente, quindi magari sono io che ho troppe pretese.

    ha scritto il 

  • 5

    molto, molto carino.
    Non ho amato la clessidra per il fatto di capire in fretta di ritrovarmi in un triangolo-se non un quadrato- ma allo stesso modo invece vengo impressionata dai volumi autoconclusivi. Belle storie, delicate, tenere, che ricordano molto i romanzi giapponesi moderni.
    ...continua

    molto, molto carino.
    Non ho amato la clessidra per il fatto di capire in fretta di ritrovarmi in un triangolo-se non un quadrato- ma allo stesso modo invece vengo impressionata dai volumi autoconclusivi. Belle storie, delicate, tenere, che ricordano molto i romanzi giapponesi moderni.
    Lo consiglio vivamente!

    ha scritto il 

  • 4

    "Anche se non posso avere la luna, vorrei poterla sfiorare solo per un secondo"

    Il mio primo manga: inizialmente avevo difficoltà a raccapezzarmi con le vignette, ma è andata subito meglio.
    Questo manga (shojo, utilizzando termini tecnici) è composto da due racconti: il primo è quello che da il titolo al volume, ossia La luna e il lago, il secondo è Nora di dicembre. E ...continua

    Il mio primo manga: inizialmente avevo difficoltà a raccapezzarmi con le vignette, ma è andata subito meglio.
    Questo manga (shojo, utilizzando termini tecnici) è composto da due racconti: il primo è quello che da il titolo al volume, ossia La luna e il lago, il secondo è Nora di dicembre. Entrambi i racconti ruotano intorno ad un libro.
    Ho apprezzato molto di più il secondo racconto: malinconico ma molto intenso (stavo quasi per mettermi a piangere alla fine). Con finale a sorpresa.
    Disegni bellissimi!

    ha scritto il 

  • 4

    E' il classico tema della rivisitazione del passato e dei peccatucci famigliari nei luoghi e con le persone che ne furono testimoni.
    Rivisitazione che, come sempre per la Ashihara, si tradurrà in una riconsiderazione della vita al presente.
    In più, oltre a questo, c'è lo stupefacente ...continua

    E' il classico tema della rivisitazione del passato e dei peccatucci famigliari nei luoghi e con le persone che ne furono testimoni.
    Rivisitazione che, come sempre per la Ashihara, si tradurrà in una riconsiderazione della vita al presente.
    In più, oltre a questo, c'è lo stupefacente estetismo giapponese che ha eletto il chiarore lunare a sua divinità tutelare.
    Bello, commovente e disegnato benissimo.

    ha scritto il 

  • 4

    Volume unico che contiene due racconti molto belli.
    Il primo racconto è quello che dà il titolo al volume e narra la vita di un romanziere vista attraverso gli occhi di un'anziana signora.
    Il secondo parla dell'amicizia tra due ragazzine, unite dall'amore che hanno per una storia su u ...continua

    Volume unico che contiene due racconti molto belli.
    Il primo racconto è quello che dà il titolo al volume e narra la vita di un romanziere vista attraverso gli occhi di un'anziana signora.
    Il secondo parla dell'amicizia tra due ragazzine, unite dall'amore che hanno per una storia su una gattina nera.

    ha scritto il 

  • 4

    Amo quest'autrice!Riesce a mescolare nostalgia ad ogni storia che disegna..E per me che vivo con un piede nel passato, la nostalgia è il punto centrale delle storie che amo molto

    ha scritto il 

  • 0

    Ultimamente sono un pò scoraggiata per i manga che stanno pubblicando...Apparte la ristampa di mademoiselle anne (che cmq avevo già nell'edizione di amici) e nanako sos, nn c'è niente di nuovo che mi abbia attirato ed appassionato...anche gli shojo pubblicati sia dalla Star che dalla Planet m sem ...continua

    Ultimamente sono un pò scoraggiata per i manga che stanno pubblicando...Apparte la ristampa di mademoiselle anne (che cmq avevo già nell'edizione di amici) e nanako sos, nn c'è niente di nuovo che mi abbia attirato ed appassionato...anche gli shojo pubblicati sia dalla Star che dalla Planet m sembrano sempre tutti uguali, storie tutte omologate,tanto che ho smesso di comprarli. Questo volumetto però è un piccolo capolavoro di dolcezza, e devo dire che mi ha tirato su il morale!!!!!!!!

    ha scritto il 

  • 3

    Poco Credibili

    Mi sono piaciute molto le atmosfere de "La luna e il lago".
    La storia tra lo scrittore e "l'amante" era molto dolce, ma non c'è stata la volontà di andare a fondo, edulcorando la vicenda con un bell'happy ending non so fino a che punto credibile.
    La storia d'amore di Kazuna non mi ha m ...continua

    Mi sono piaciute molto le atmosfere de "La luna e il lago".
    La storia tra lo scrittore e "l'amante" era molto dolce, ma non c'è stata la volontà di andare a fondo, edulcorando la vicenda con un bell'happy ending non so fino a che punto credibile.
    La storia d'amore di Kazuna non mi ha molto coinvolto, quindi è come se quelle parti non le avessi lette, meglio così dato il finale nubuloso e delirante.

    Ho trovato il racconto "Nora di dicembre" poco credibile e buonista per i miei gusti.
    Mi sono piaciute le parti in cui si parlava della sofferenza di Nacchan, ma, a parte questo, mentre lo leggevo continuava a "cascarmi la mascella" per il disappunto.

    La copertina però è bellissima.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    due storie autoconclusive delicate ma con argomenti abbastanza forti. la prima, da cui è tratto il titolo dell'albo, narra due storie parallele che ruotano attorno al tradimento. la seconda storia invece racconta i ricordi, l'infanzia, le aspettative della famiglia (che a volte vanno contro la tu ...continua

    due storie autoconclusive delicate ma con argomenti abbastanza forti. la prima, da cui è tratto il titolo dell'albo, narra due storie parallele che ruotano attorno al tradimento. la seconda storia invece racconta i ricordi, l'infanzia, le aspettative della famiglia (che a volte vanno contro la tua natura), il prendersi cura di sè stessi e degli altri. entrambe le storie ruotano attorno ad un libro! =)

    ha scritto il